Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2013

La torta del Tre e la sarta gnocca

Ve lo dico subito.
Se dovessi rinascere farò altro.
No,niente foodblogger.
No,no.
Niente velleità da scrittrice o da avvocato Azzeccagarbugli.
Mi terrò ben lontana quindi da fogli bianchi e codici civili.
La prima cosa è che voglio rinascere gnocca.
Innanzitutto 10 cm in più.Sono alta 166 cm.Dieci centimetri in più non guastano mica.
E poi esigo lo stacco coscia rasomento.Ambè.
Bionda o mora non ha importanza.
Ecco,forse gli occhi.
Verdi.
Si,si.
Verdi..
Va beh,a questo posso rimediare infilando quelle bellissime lenti a contatto colorate che fanno tanto alienochehapersolastradadicasa.
Però dai per una serata va bene,si possono portare.
Sistemato il lato fisico passiamo alla professione.
Voglio fà la sarta.
Voglio riuscire a tenere un ago in mano senza avere l'orticaria.
Voglio riuscire a riparare una maglietta senza che escano fuori cinque o sei salsicciotti di tessuto.
Voglio fà la eco-friendly e cucirmi da sola i vestiti.
Voglio avere la cassetta dei fili grande quanto 'na stanza.
Tutte le sfumat…

Il Muffin travestito...da donut

Lo spolveri,lo riordini,apri le finestre per fargli prendere un pò d'aria.Ogni tanto una bella sistemata tipo pulizie di primavera perchè ci vuole.
Poi magari sposti i soprammobili.Questo lo metti a destra,questo magari un pò più sotto...questo no,ormai ha fatto il suo tempo e lo riponi. In due parole?Lo curi. Che cosa? Il blog. Lo curiamo,lo amiamo.nel momento in cui ti autoinvesti e ti proclami foodblogger la tua vita non è più la stessa.I tuoi pensieri non sono più gli stessi. Giri con gli occhi di Jack Nicholson in Shining alla ricerca di piattibicchieritovaglietteluciposateequant'altro per rendere onore alla tua ricetta. Ti ritrovi a dire a tuo marito:sai oggi parlavo con Ermenegilda? Una tua nuova amica? Macchè,Ermenegilda del blog Tal dei tali. E ne parli come se fosse una persona che tu frequenti tutti i giorni fisicamente. E lui ti guarda come se tu fossi un' aliena. E tu guardi lui come se fosse un alieno perchè come fa a non capire una cosa così semplice...nascono bei rappo…

Serendipity Bread ovvero il pane che non ti aspetti

Serendipity.
Un termine inglese bellissimo.
L'attitudine a fare scoperte impreviste e insperate.
L'arte di imbattersi in qualcosa mentre si stava cercando altro.O la capacità di arrivare alla fine di un percorso e rendersi conto che si è stati in realtà protagonisti di fortunate circostanze.La sensazione che proprio lì dovevamo arrivare.O che proprio quella persona dovevamo conoscere.
E' la capacità di guardare a ritroso la propria vita e rileggerla in questa chiave.
Questo è il Serendipity Bread.L'autrice cercando altro si è imbattuta in questa ricetta.Guardava gli ingredienti.Beh forse un pò strani.C'è la ricotta e che c'azzecca la ricotta con l'impasto per il pane?.E la forma?Brutta!Singoli panini con un pomodorino sopra..La salva lo stesso e non sa perchè e la dimentica.
Poi a casa si rende conto di avere della ricotta da consumare.E allora prova quell'impasto.Lo guarda dubbiosa.No,i panini no.Una bella forma singola.Prova un triangolo,le dice il marito s…

The Crazy cake ovvero la torta matta al cacao e Lev

"....La risposta comune che dà la vita a tutte le più complicate ed insolubili questioni:bisogna vivere delle piccole necessità del giorno : smemorarsi...."
(Tolstoj,Anna Karenina)

Mio caro Tolstoj,anzi mio caro Lev.Posso chiamarti così vero?ormai siamo amici di vecchia data.Anna Karenina uno dei pochi romanzi russi che ho finito ed amato.Tranne questa frase,Lev.
Ora,non hai scoperto nulla di nuovo.La tua è una riflessione antica.Prima di te c'è arrivata la saggezza orientale.
Stacca il pensiero,concentrati su quello che stai facendo,imponi il silenzio alla mente.
Ma ti sembra facile?
Facile no,necessario si ,mi dirai.
Io ci provo da discepola buddhista sui generis qual sono.Ci provo a dirottare il pensiero sui denti che sto lavando,sulla carezza al gatto,su quella macchia che non ne vuole sapere di andar via.Ci provo,ma non ci riesco.Perchè il pensiero vola sempre.Sulle banalità della vita quotidiana,figuriamoci sulle insolubili questioni.Prima di te Aristotele l'ha detto:…

Pane alla maniera degli Shakers

Questo è un tipico arredo Shakers:


E questi sono i tipici Shakers:



Cosa vi viene in mente guardandoli?A me il niente.Ma nel vero senso della parola.Guardateli.Nessuna concessione a frivolezze nè nell'arredamento nè nell'aspetto.L'essenziale ridotto all'osso.Siamo nella prima metà del diciottesimo secolo.Il gruppo è una costola dei quaccheri che si trasferisce nell'America settentrionale.
All'epoca contavano numerosi seguaci e 25 villaggi rurali.
Oggi ne sono rimasti solo tre.
Volete sapere perchè?
E GRAZIE AL CAPPERO!!!
Sapere qual'era la loro principale caratteristica?Questa espressione nei confronti dell'altro sesso e del sesso in generale:
Celibato e rifiuto assoluto del matrimonio.Sesso solo se necessario ai fini della procreazione..ma se non procreiamo è anche meglio!E ci si stupisce che siano quasi estinti? ^_^
Ho incontrato questo pane per caso,leggendo Pain di Judith Fertig.Un pane la cui ricetta veniva tramandata nei villaggi shakers.Un pane buonissimo …

Biscotti croccanti al cocco e sette chili in sette giorni

Scarsadale.
Weight Watchers.
La dieta del fantino.
La dieta Atkins.
Facciamo due giorni solo a insalata.
Ma invece facciamo due giorni solo a frutta.
Ma perchè non facciamo la dieta del gelatoquestasichemipiace?
ohhhhh ho sentito mia madre che diceva ad un'amica che per dimagrire bisogna prendere prima di mangiare un bicchiere di aceto di mele con acqua.
Io invece ho visto la zia Clotilde spremersi un limone nel bicchiere e berlo dopo i pasti.
E così in ordine sparso contavamo i punti tipo la Weight Watchers,magnavamo (ops mangiavamo ^_^) carne secondo la dieta del fantino,toglievamo tutti i latticini secondo la Scarsdale e ci trasformavamo in conigli per tutte le carote e i sedani fuori pasto.Pane,pasta e pizza banditi grazie all'Atkins e ci trasformavamo in stitiche impenitenti grazie agli ettolitri di limone miscelato ad aceto che prendevamo prima e dopo i pasti.Ma il metabolismo ci aiutava a quell'età.Una settimana di queste sbobbe ,il pancino già inesistente si appiattiva e no…

Crema alla stracciatella e ma de che aò

Quella mattina Dorotea la pantera di Maratea(ve la ricordate? Qui,Qui,Qui e Qui) si svegliò con una strana frase impressa nell'anima,nel sangue e nella pelle.Come un marchio a fuoco,indelebile...
"Ma de che aò"
Ma non era di Maratea direte voi?Si,d'adozione.In realtà il sangue di Romolo e Remo sgorgava dalle sue vene.E come sempre nei momenti di rottura,soprattutto di rottura di attributi arrivava il dialetto a farle compagnia.
Si alzò dal letto,scaraventando le coperte per terra.Sua maestà dormiva ancora.Anzi russava.
Andò in bagno,acqua fresca sul viso e guardandosi allo specchio si disse.
"A Dorotè ma vattela a pija 'n' saccoccia"
tradotto per i non indigeni vuol dire:Dorotea ti sta bene.
Cosa le stava bene?
tutto quello che la circondava.
La casa perfetta,il filo di perle,il camino sempre acceso,la tavola imbandita,il rossetto rosa (non sia mai rosso,curata si,figlia di buona madre mai).
E ancora le lacrime represse,i problemi risolti da sola,le puntate s…

Smoothie alla fragola,cocco e lime e 86400 secondi

86400 secondi.
Il problema è scegliere come impegnarli.
86400 secondi.
Il problema è scegliere che cosa fare.
86400 secondi.
Il problema è scegliere le sensazioni che faranno da apripista.
86400 secondi.
Il problema è scegliere come renderli speciali,indimenticabili.
86400 secondi.
Sono i secondi che compongono 24 ore.
Una giornata.
e il desiderio di renderla comunque speciale.Magari comunque accettabile,vivibile.
E' che bisognerebbe armarsi di scopa da sbattere in testa...no volevo dire armarsi di scopa e raccogliere e buttar via tutta la polvere che rende opaca una giornata.
Una bella passata di Mocio poi e tutto torna bello lucido.
e il bello che domani si ricomincia.
86400 secondi.
Il bello è scegliere come viverli.

Smoothie?Frullato?Uno smofrullato?
Il frullato è più liquido e contiene latte.E questo ce l'ha.
Ma ha il latte di cocco,quindi è un pò più denso e assomiglia di più ad uno smoothie.
Il nome è un optional,il gusto no.E' una certezza e un comfort food per la stagione calda.

Smoot…

Mousse allo yogurt e tre pipponi

Pippone numero uno:
Ma non  porti la mia stessa divisa?
No.
Ma non la pensi come me?
No.
Ma non trovi come tutti noi che quella persona sia così cara,così buona?
No.
Ma dai almeno le scarpe d'ordinanza come noi te le metti?
No.
Tranquille non mi sono rollata e fumata il manuale dell'antipatia oggi.
Spettate che attacco con un altro pippone e poi vi spiego.
Forse.
Pippone numero due:
Ma tu mi ami?
No,ti ho conosciuto esattamente due minuti e cinque secondi fa.
Ma io ti amo.
E ma io no.
Ma almeno chiamami amore,tesoro.
Ma se manco ti conosco.
Ma non fa nulla tutti siamo amore,tesoro,salsiccia e pomodoro (perdonate ma è una cantilena di mia figlia piccola).
No.
Amore è uno.
Tutti gli altri son nessuno (tanto per continuare le cantilene).
E' che certe persone sembrano aver preso l'offerta tre per due al supermercato .E spandono ed elargiscono sta parola vendendola al miglior offerente,svalutandola,deprezzandola.
Pippone numero tre:
Ma tesoro come sei bella ,come stai bene,non trovi anche tu?
No.
Ma …

Mousse di fragole senza panna e una notizia

Non ti sporgere,dammi la mano,non dire bugie e non mangiare nell'ordine:
-formiche
-caccole
-bolle di sapone.
Sulle formiche posso anche soprassedere tanto qualche proteina in più non ha mai fatto male a nessuno,le bolle di sapone magari ti fanno anche a costo zero un lavaggio del colon ma le caccole...le caccole NO!!
Queste le linee guida delle mie raccomandazioni in termini spiccioli e riassunte all'osso,ma molto all'osso ^_^
Ora,ben consapevole che le regole ,tranne quelle fondamentali,possano variare di famiglia in famiglia (per me è fondamentale mangiare a tavola ma ho un'amica i cui bimbi mangiano sulle scale e lei lo trova così....easy e bohemienne....de gustibus) sono sicura che su una concorderemo tutte:
non mangiarti le caccole.Ma mio figlio non lo ha mai fatto,direte voi.Manco le mie,ma non posso dirvi se per loro naturale inclinazione o coercizione mia.Ho bloccato sempre sul nascere l'introduzione coatta di falange,falangina e falangetta nelle narici.
Ma ho vis…

I Panzerotti catanesi e vissero felici e contenti

A Roma si chiama  "gran sòla".
Ovvero gran fregatura.
Ed è tutta in una frase:e vissero felici e contenti.
Biancaneve,Cenerentola,la bella Addormentata nel bosco,la Sirenetta.
Bugiarde loro e bugiardi i fratelli Grimm.
Ci leggiamo questa favole,una specie di  libri Harmony pediatrici,libri che ci insegnano un'idea distorta dell'amore.Come se superate le peripezie dell'inizio di una storia,si prospettasse una bella e continua discesa ornata di petali di rosa,sorrisi,ricchi premi e cotillons.
Poi ci scontriamo con la dura realtà e capiamo che l'inizio della storia,in realtà, è un gioco da ragazzi.Ognuno di noi indossa il vestito buono della domenica accuratamente stirato e offre il meglio di sè.Come alle ferie e ai mercatini.La miglior merce esposta.E l'affare si conclude.
Vissero felici e contenti.
Questo lo pensavo a vent'anni e pensavo che fosse un punto d'arrivo.
Oggi a quella frase sostituisco l'idea della "costruzione dell'amore",come…

I Crumpets e il brunch

La domenica adoro andare in giro per mercatini d'antiquariato.Mi piace curiosare,contrattare e scovare cose improbabili che poi troneggiano per qualche mese in casa mia finchè non le riavvolgo in carta da giornale ,le riporto al mercatino ricontratto e mi prendo qualcos'altro.Mio marito è specializzato nelle monete,nei cimeli di guerra e nelle divise militari.Deformazione professionale. Le mie figlie nelle Barbie Vintage. Io nelle chincagliere più ardite.Bicchieri,tazzine spaiate e libri.Ho fatto la corte per un mese e più ad un manuale di Nonna papera e un'introvabile edizione del Manuale delle Giovani Marmotte.Il primo mi è sfuggito,il secondo invece dopo estenuanti trattative me lo sono accaparrato e ora fa bella mostra di sè in sala.E mi piace pensare a quante mani di bimbo lo hanno sfogliato.Quanti esperimenti,quante prove e quanti sogni accartocciati di fare gli esploratori.... Il rito che accompagna la passeggiata nel mercatino è,durante l'inverno e la primavera,qu…