Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2012

Come ti riciclo le bucce delle mele !!!

Oggi vi auguro di trascorrere un felice fine settimana con un brano che io adoro e che mi stupisce ogni volta che lo ascolto.E' una iniezione di positività,un inno alla vita....
Lo dedico in primo luogo a Ely ai suoi fantastici trent'anni e alla sua umanità...Auguri amica cara!!!
E poi a tutte voi con la speranza che questi siano giorni pieni pieni di tutte le cose che desiderate di più!!!
La ricetta che vi lascio l'ho scoperta per caso e inizialmente mi ha lasciato molto titubante.Invece è stata un gran successo!!la gelatina di mele ovvero..ovvero come ti riciclo non solo le bucce delle mele ma anche i torsoli.Quando mi sono imbattuta in questa ricetta "riciclosa" sono rimasta meravigliata e anche piena di dubbi.Ma dai!!Dagli scarti delle mele?per me sarebbe un riciclo fenomenale,vista la quantità di torte di mele,strudel che sforno per le mie figlie.Ho voluto provare dopo aver preparato la Torta di mele di Nonna Papera.Avevo all'incirca un chilo di bucce e tor…

Il pan brioche semplice e la guerriera Ninja

Sono una persona mediamente tollerante.Quando sento il bollore dell'incazzatura farsi strada,conto fino a dieci e respiro profondamente,mettendo in atto tutto il mio aplomb buddhista.
Ma c'è una cosa che mi trasforma in una guerriera ninja in un secondo netto senza passare dal Via....quando mi si dice
"Beata te che hai la soglia del dolore alto"
Ecco.Vi pare una bella cosa sta soglia del dolore alto?
A me no.
Situazione esempio numero 1:
Avvertivo qualche lieve dolore alla pancia.I nove mesi erano appena scaduti.Vado in ospedale e mi attaccano il monitoraggio.
"Signora,la macchinetta non segna nulla.Torni a casa.E poi si sta sbellicando dalle risate e le partorienti non ridono,piangono"
Come potevo non ridere se dalla sala parto arrivavano grida disumane inframezzate da:
"Brutto maiale,è colpa tua"
AAAAAAHHHHHHHHHHHHH (grido mostruoso)
"Tua madre è una grande passeggiatrice notturna" (apprezzate la mia traduzione dell'epiteto alla suocera)
AAAAA…

Il mio primo contest!!!

Da quasi tre mesi è iniziata la mia splendida avventura nella blogosfera.Ho conosciuto persone meravigliose.Persone che mi hanno fatto commuovere,mi hanno fatto sorridere,mi hanno insegnato qualcosa.Persone dalle mille sfaccettature,dalle mille storie da raccontare.
Proprio per questo ho voluto organizzare il mio primo piccolo contest.Un pò perchè è arrivato il traguardo delle tredicimila visite e per me il tredici è un numero particolare e sia perchè volevo raccogliere un qualcosa di vostro,da tenere nei miei cassetti della memoria.
Bando alla chiacchiere,veniamo al dunque.Innanzitutto i premi.La mia idea di indire questo concorso sulle spezie è nata grazie anche al supporto di un'azienda e una persona veramente speciali e disponibili.L'azienda è il Mercato del Gusto (http://www.mercatodelgusto.it/) e lui è Marco Savona.Io ho avuto l'idea e loro mi hanno supportata (e sopportata ^_^) in ogni passo!.
I premi messi a disposizione  dall 'azienda sono due cesti:

per la sezion…

La Louisiana cake e il credo della gamba del tavolo

Se Kate mostra le tette e un pezzo di chiappa si mobilita il mondo occidentale.Scandalo.
La Duchessa è senza freni,dicono.Beccata senza slip.Buckingham Palace chiede il ritiro delle foto....
A prescindere che alla sottoscritta interessa quanto un documentario sulla vita segreta delle otarie la chiappa di Kate...però tutta questa vicenda me ne fa ricordare un'altra.
Non mi piacciono gli integralismi religiosi.Di nessuna religione,sia ben inteso.Ma sono per il rispetto dell'individuo.Riconosco che la mia libertà finisce dove inizia quella dell'altro.
Il mondo islamico è una polveriera sempre pronta all'esplosione,con gli effetti drammatici sperimentati in questi anni.
Per quanto io adori gli Stati Uniti,riconoscendoli come la patria delle opportunità, mi chiedo il perchè dell'uscita del fantomatico libro con la presa in giro di Maometto.E il perchè delle vignette francesi contro il profeta.E tralascio l'aspetto pratico e opportunistico sull'andare a ad accendere l…

La pasta delle suore e il pulcino

Ore 14.30,lido di Latina.Nell'aria profumo di mare,di cocco e di melanzane alla parmigiana della mia vicina di ombrellone.
"favorisca"
"ma no grazie"
"E le bambine?"
"ma no grazie,loro al mare solo frutta ,stanno sempre in acqua"
"E va buò"
Torna il silenzio.Le bimbe sono andate a comprarsi il gelato,mio marito è andato a chiacchierare con i colleghi e io vorrei tanto riposare.....ma de che...
"Amò,senti amò,senti che fico!!"
"Amò,io mo porterei a casa,guarda che musino"
"Amò,a me me fa sgarà" (traduzione :mi fa morire dal ridere)
"Amò,ma io nun lo conoscevo proprio"
"E te credo,che voi conosce te che 'rivi da Sgurgola" (traduzione:modo di dire romano per intendere che vieni da un posto poco intellettuale)
"amò,amò c'ho a foto pure sur cellulare"
"e certo manco a mia c'hai,la sua si però"
"Nun te 'ncazzà amò,viè qua e vedemolo"
Il protagonista del forb…

La felicità e il risotto brusciato al pomodoro

Oggi ho cambiato in corsa il post che avevo preparato.Il post quello...ehm...(vi scandalizzate?va beh ,io lo dico lo stesso...^_^),dicevo,il post quello minchione ve lo propino domani.
Mentre gironzolavo nei vari blog mi ha colpito questa domanda:
Cosa è essere felice?
Domanda che si poneva Romy e alla quale dava la sua personale risposta.
Me lo sono chiesta anche io.Ed ovviamente la risposta viscerale riguarda la mia famiglia.Felicità è annusare le mie figlie quando dormono e,sentire il loro profumo e sentirsi a casa.Felicità è sentire rientrare mio marito o vederlo appoggiare ogni mia bischerata senza pensarci un attimo,divertendosi come un pazzo.
Ma non è tutto qui,perchè io non sono tutta qui.Non solo madre,non solo moglie.
Felicità è uscire la mattina e incontrare la mia  Pi,amica e sorella ,e sbuffare facendole credere che non la sopporto;
felicità è riempire di carezze e coccole la mia gatta;
felicità è aprire il blogroll e vedere che una persona splendida(Stefania) mi ha dedicato un p…

La torta al limone di Hermè e Raffaello

Oggi voglio augurarvi uno splendido inizio di settimana con uno dei dipinti che amo di più. 
Questo:



Lui è Raffaello Sanzio, il dipinto la Madonna del cardellino. Sapete perchè mi piace?
Perchè qui c'è semplicemente una mamma che guarda con affetto i due bimbi. Non una severa e dolorosa rappresentazione di Maria, come ce ne sono tante. Mi dà serenità, mi inteneriscono i due bimbi che guardano il cardellino, il paesaggio dietro le loro spalle accende la mia immaginazione...
 Mi piacerebbe trasmettervi la serenità che mi dà guardare questa scena e mi piacerebbe che la stessa serenità, la stessa pace che dà a me, potesse attraverso il pensiero arrivare a voi tutte e accompagnarvi nelle avventure e peripezie di questa nuova settimana. Raffaello è il mio pittore del cuore e c'è una sua frase che mi piace e di cui voglio rendervi partecipi:

"Si diventa grandi in ciò che si fa non tralasciando mai nulla, neanche un particolare".

E noi donne mi sa che lo sappiamo bene.
Ognuna di no…

Moelleux al cioccolato e sto zitta (forse)

Due certezze almeno le ho:la prima è che il sabato ho deciso di non riempirvi la testa con le mie chiacchiere.La seconda è che anche uno sbaglio serve.E questa torta ne è la prova.Mentre traducevo dal francese la ricetta,la riflessione è scattata automatica.
Quante volte uno sbaglio ha il sapore di un fallimento totale? Quante volte pensiamo che beh,non c'è più niente da fare?Io spesso.Ma poi mi rendo conto che anche uno sbaglio può essere un'occasione.Per creare qualcosa di diverso,di inaspettato.Per cambiare le cose o solamente una parte di noi.E che ogni errore è una nuova nascita.Sta a noi vedere in quale direzione. Questa è una torta veramente deliziosa,nata da un'errore .La cuoca (Mathilde)non aveva messo la farina .Dopo una ventina di minuti,se ne accorge,prende la torta ,la rifrulla e aggiunge la farina.Rimette in forno e ne viene fuori una torta squisita,con l'aspetto e il sapore di un cioccolatino.E diventa il suo cavallo di battaglia. Io l'ho fatta,ed è vera…

La pasta del deficiente

Avete presente il Buono,il Brutto e il Cattivo?Noi eravamo la studiosa,la simpatica  e il deficiente.Questo il trio più scalcinato alla facoltà di Scienze Politiche.
Lei mi era molto simpatica,lui me l'ero ritrovato in mezzo alle zucchine dall'oggi al domani,così all'improvviso. Figlio di un importante dirigente romano,aveva tanta crudeltà travestita da gentilezza.Un mix letale.Brutto,con uno dei nasi più lunghi che la storia ricordi e un colore della pelle di un grigio iena che faceva proprio pendant con il suo carattere. Catastrofe: i due si mettono insieme.Io divento socia onoraria della ditta che produce il Maalox.Perchè a me questo  fa venire l'ulcera.Lui,le sue battute cretine ,la sua certezza di essere il cugino di Brad Pitt e la certezza che tutto gli era dovuto grazie al Dio Denaro.C'è di peggio? Si,il tradimento. Un giorno entro in un bar e lo trovo appartato e semisdraiato su una tizia. O glielo dici tu o glielo dico io.A te non crederà mai.E' vero.La mia…

Il caramello al burro salato e le piccole donne

Questa è la storia di un incontro alle quattro del mattino.Di due insonnie che si sono incontrate e intrecciate.di parole che sono volate e atterrate delicatamente nell'anima delle protagoniste.Parole,lacrime e sorrisi rimbalzati tra una pentola,un bicchiere e una gatta assonnata....
Le protagoniste.Io e mia figlia.
La causa.La prima media.
L'incontro.Alle quattro nella mia cucina.Io al buio che già da un pò vagavo per la casa.Seduta alla fine con i pensieri e i ricordi che si rincorrevano instancabili.Lei che accende la luce e mi dice:Ho paura.
E le lacrime iniziano ad uscire.le sue palesi,le mie nell'anima.Perchè preferisco un male all'alluce o al naso,ti do la medicina e ti passa tutto.le emozioni sono difficili da curare.Perchè ti devi scordare di essere la mamma e quella li davanti tua figlia.perchè in quel momento te la ricacceresti volentieri di nuovo in pancia per evitarle tutte le difficoltà ,tutte le amarezze...Ma non puoi.In quel momento devi solo pensare che ha…

I Biscotti Regina e ...Oh My God!

Questi biscotti sono legati ad uno dei primissimi ricordi che ho della Sicilia.Quello che sarebbe diventato mio marito mi portò a conoscere la sua amata isola.Una delle prime tappe?Taormina. La seconda?
"Gioia,vieni,ti porto a vedere uno dei borghi più belli d'Italia!".Caspita,andare in giro per borghi è una cosa che adoro!Arriviamo a CastelMola e lo spettacolo è meraviglioso.Un paesino a strapiombo sullo Ionio,una piccola perla del Mediterraneo.Mi riempivo gli occhi,respiravo la profumata e allegra aria siciliana.I miei occhi erano increduli di fronte a quel blu del cielo siciliano così intenso,così vivo...uno di quei blu che non puoi spiegare a parole.Devi mettere piede nella Trinacria e guardarlo e assaporarlo e portartelo dietro per sempre.
Ad un certo punto mio marito dice:"Vieni,andiamo in quel bar.Ti faccio assaggiare il famoso vino alla mandorla".
Entriamo in questo bar.E subito mi accorgo che c'è qualcosa di strano.Delle presenze inquietanti alle mie s…