La crostata farcita vegan

vegan-vegetariano-marmellata-confettura-otto minuti-cannella- mandorle-uvetta-

Un colpo al cuore
Per la prima volta ero riuscita a trovare una combinazione di diaframma e iso soddisfacenti per la mia combattiva bridge.
Angolazioni giuste, atmosfera e una bella dose di soddisfazione personale.

Peccato che inavvertitamente io abbia cancellato tutto.
Un clic sul cestino e via, in un attimo , la cartella.
Mi sono rimaste solo pochissime prove foto.
Quelle dove inizi a prendere la mano con il cibo, l'ambiente e le luci.

In un attimo ho iniziato a parlare in dialetto assiro babilonese con una leggera inflessione bergamasca.

Nemmeno Recuva, il software che utilizzo per questi danni accidentali è riuscito a recuperarle.
Anzi, ha recuperato files e foto che nemmeno un archeologo avrebbe potuto riesumare.
Ma quelle no.

E visto che sono testarda io pubblico le foto prova.
Con relativa ricetta, scusandomi in anticipo per la qualità delle immagini.
Ma sono delle sopravvissute.
Anzi, nel caso della ricetta in questione è LA sopravvissuta.
Mi è rimasta solo lei

La ricetta di oggi, che fa parte della raccolta "Back to the school, colazioni sane ed economiche" è una rielaborazione della frolla vegana di Marco Bianchi.

Stavolta la suddetta frolla l'ho resa un morbido involucro che racchiude una composta buona e genuina, quella che si ottiene con la ricetta della marmellata in otto minuti.

Preparatela la sera precedente.
Impastate la frolla che vuole un'ora di riposo in frigorifero.
Nel frattempo cuocete la composta .
Cuocete in forno caldo e lasciate riposare tutta la notte.
La mattina dopo avrete una meravigliosa sorpresa: un impasto umido, pieno di sapore, morbido al punto giusto.

Le dosi che vi propongo sono per una piccola frolla ripiena (il mio stampo è da 18 cm).
Raddoppiate le dosi se intendete farla più grande.


CROSTATA FARCITA VEGAN

per la frolla:

250 grammi di farina integrale
80 grammi di zucchero di canna
60 ml acqua fredda
60 ml olio di girasole
1 cucchiaino abbondante di ,lievito per dolci
scorza di limone grattugiata

composta di frutta:

3 pere
3 mele
50 grammi di mandorle leggermente tritate
80 grammi di zucchero
qualche goccia di limone
1 manciata di uvetta
cannella in polvere a piacere
1 cucchiaino di pangrattato

Prepara la frolla :

Sciogli l'acqua con lo zucchero.
Unisci la scorza del limone e la farina setacciata con il lievio.
Impasta velocemente fino ad ottenere un composto omogeneo.
Copri con la pellicola alimentare e fai riposare in frigorifero per un'ora.

Prepara la composta :

Metti a bagno in acqua tiepida l'uvetta .Sbuccia e taglia a dadini la frutta (il peso della frutta deve essere pari a 250 grammi). Mettila con lo zucchero e il limone in una padella antiaderente e falla cuocere a fuoco vivace. Schiaccia leggermente con la forchetta, spolvera con la cannella. Dopo otto minuti spegni e fai raffreddare

Accendi il forno a 180 gradi.
Dividi la frolla in due parti, una più grande.
Stendi quest'ultima tra due fogli di carta forno e appoggiala poi sulla teglia con i bordi della frolla che fuoriescono.
Cospargi il fondo con il pangrattato.
Unisci la composta .
Stendi il secondo disco di frolla e appoggialo sopra la composta stessa
Ripiega i bordi, sigilla bene e cuoci per circa 30 minuti in forno caldo a 180 gradi.
Controlla sempre che sia cotta , prima di tirarla fuori
Fai riposare tutta la notte
Spolvera poi di zucchero a velo e servila a colazione



6 commenti:

  1. Oh noooooooooo che guaio.. mannaggia!!!! mi spiace... E vabbè.. la prossima volta.. devi fare più attenzione!!! Intanto la foto prova o meno.. rende perfettamente idea della bontà! Conosco la frolla vegana è eccezionale :***

    RispondiElimina
  2. Mi sembra davvero un dolce eccezzionale....la rende l'idea della bontà e l'accostamento degli ingredienti pure, ciao!!

    RispondiElimina
  3. Penso che ci si resti di un male, ma di un male quando accadono 'ste cose! E pure giramenti di balls a go go. :(((
    La marmellata? Ho risolto con la cottura al microonde. La mia socia ne fa di pazzesche! Sembra frutta fresca e ci vuole pochissimo tempo!
    Frolla: è la volta che mi decido a farla vegan ;))

    RispondiElimina
  4. Non dirlo a me la settimana scorsa ho cancellato tutta la mia vita del 1 settembre sia a computer che sul cell...non so forse non volevo l'anno bisesto e l'ho riaccorciato!!!!
    Mah...misteri della tecnologia...
    Della frolla già ti avevo lasciato i miei complimenti ora dovrò provare la composta magari usando il micro perchè sono davvero super pigra!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  5. Tranquilal questa unica foto rende davvero bene l'idea della bontà della delizia che hai creato :)

    RispondiElimina
  6. Sapessi quante volte è successa questa cosa anche a me tesoro io adesso per sicurezza le foto le salvo tutte su flickr almeno sono certa di non fare disastri:-)!!Ottima questa frolla cara ricca e leggera e vuoi che no la provi presto??Il prima possibile!!Baci,Imma

    RispondiElimina