google-site-verification: google00092ade67902d5d.html

Il pan di spagna al contrario ovvero la soluzione per donne che vanno di fretta...ma anche no







E' falso.
Falso come Giuda.
Come una borsa di Louis Vuitton comprata su un lenzuolo steso sul Lungotevere.

Cosi falso da far sembrare un falso invalido una personcina quasi a modo.
Falso come e più di un politico appena posate le terga sulla sedia del potere.

E io velenosa nel proporlo.
Cosi velenosa che Lucrezia Borgia ,al mio confronto , sembra una crocerossina.

E per tutto questo pagherò il mio pegno al Dio dei pasticceri e trascorrerò il resto della mia giornata inginocchiata sui ceci a riflettere sui miei peccati.

Ma non potevo non proporvelo.
Io lo so che le cose andrebbero fatte come l'Artusi comanda.
Ma ve lo ricordate il fiato sul collo di cui parlavo QUI ?
Ecco, invece di un fiato comincia a diventare 'na ventata di quelle che ti fanno sbattere le porte.

E allora sto foglietto volante
che mi sono trovata davanti mi è sembrato un aiuto proveniente dal limbo.
Brutto foglietto eh?Tutto smangiucchiato (forse dalla gatta , i suppose)
Appunti scritti in francese e di corsa.
Il blog di riferimento dovrebbe essere Amouse Bouche, ma non sono sicura.


Questo è un pan di spagna falso, al contrario, ma cosi buono...
E cosi veloce.
Puntate l'orologio.
Ci vogliono 25 minuti in tutto.
Cinque di preparazione e venti di cottura (ovviamente dipende sempre dal forno).
Al contrario perchè si parte dagli albumi.
Che, parliamoci chiaro, sono l'unica vera scocciatura di tale ricetta.
Perchè li dovete separare dai tuorli.
Ecco, vi fanno perdere quei cinque secondi in più!

E poi una volta cotto questo pan di spagna potete gustarlo cosi oppure annegarlo in un bel ripieno.
Crema pasticcera, crema al cioccolato o della semplice marmellata.

Che ne dite?
Proviamo?






PAN DI SPAGNA AL CONTRARIO

4 uova
120 gr zucchero
120 gr farina
1\2 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale

Separate gli albumi dai tuorli.
Iniziate a montare gli albumi.
Quando inizieranno a formare la schiumetta unite lo zucchero e fate montare fino ad ottenere una meringa lucida (con le fruste elettriche ci vorrà pochissimo). Unite poi il sale, i tuorli e la farina senza mescolare troppo.
Mettete in uno stampo foderato di carta forno  (massimo da 24 cm) e fate cuocere in forno caldo per 20 minuti (fate sempre la prova stecchino, i tempi di cottura possono variare da un forno all'altro).
Fate raffreddare e spolverate di zucchero a velo.



16 commenti:

  1. Sarà pure falso come Giuda, ma io questo pan di spagna lo devo provare a tutti i costi!
    Grazie della dritta!
    Un bacione

    RispondiElimina
  2. La sofficità qui questo falso pan di spagna mi sembra tremendamente vera!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pur rimanendo un impenitente bugiardo, beh la sofficità è vera, reale!
      baci!!

      Elimina
  3. Bellissimo!!! Un po' come gli uomini !!! Quelli falsi come Giuda di solito sono dei gran fighi!!! Lo proverò solo per questo!!! Un abbraccio!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero...sarà proprio quell'alone di falsità a renderli interessanti agli occhi di noi donne? che giusto per una sottile questione di DNA scegliamo sempre quelli che ci fanno dannare?
      Baci cara!

      Elimina
  4. MA E' MERAVIGLIOSA, HAI RAGIONE FACILE CON L'UNICA SCOCCIATURA DI MONTARE LE UOVA, DA PROVARE!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabry dovremmo trovare una maniera per saltare anche il passaggio delle uova!!
      baci cara

      Elimina
  5. bello così alto e soffice, come piace a me! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  6. falso è falso perché il vero non prevede il lievito, ma sai che ti dico? pazienza! Io lo provo e se mi viene lo adotto, perché quello vero mi sembra sempre troppo macchinoso per essere poi tanto semplice come risultato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lara è falso come come Giuda,, pronto a delinquere e a ricevere strali di insulti dai dogmatici.
      E la presenza del lievito infatti rivela quanto sia subdolo...però ci porta dritte allo scopo, con poca fatica.
      Perchè foodblogger si, ma anche donne con una vita al fulmicotone per cui ogni tanto...di necessità virtù!
      Baci!!

      Elimina
  7. Monicuccia mia sei un mito! Già dai nomi particolari dei dolci che prepari sono entusiasta figuriamoci poi quando vedo il risultato :D Da provare si direi proprio di si :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luna cara mi diverto a cambiare i connotati delle cose per cercare il sorriso anche nell'impensabile!!
      Ti abbraccio!

      Elimina
  8. Ciao Monica!! ...e tre!! Non so perché,ma ieri sera ti ho scritto due commenti e non ne vedo neppure uno,ma avevo il dubbio...il pc ha fatto cose strane. In spagnolo si dice: "A la tercera va la vencida" (al terzo tentativo si raggiunge lo scopo)...:D
    Sará falsa,ma me la copio e la chiameró "pan di Spagna Vera" ahahahah. Scherzi a parte;assolutamente da provare.
    Un abbraccio
    Vera

    RispondiElimina
  9. Mi piacciono le cose false...perchè di solito conservano nel loro cuore qualcosa di veramente sano e vero.
    Ti bacio e ti stritolo...poi un giorno ho da dirti una cosuccia...
    Tua B.

    RispondiElimina