La ciambella di farina di riso agli agrumi-La ricetta perfetta per il primo appuntamento del "Tè delle cinque"


agrumi-farina di riso-senza glutine

Il mistero della farina di riso.


Ho sempre avuto un rapporto conflittuale con la farina di riso.
Mi piace il candore che dona ai dolci.
Non mi piace la sensazione di eccessiva secchezza quando cerco di utilizzarla da sola.
L’ ho sempre tagliata con altre farine ma alla fine ne perdevo quelle caratteristiche che la rendevano preziosa ai miei occhi.
Inoltre,  “il senza glutine” andava a farsi benedire vista la presenza di altre farine.
Non ho mai creduto alla morbidezza decantata di tante torte contenenti la farina in questione.
Colpa mia che, dopo tanti anni di torte, cerco sempre di più la perfezione.
Un dialogo improvvisato con un mio amico chef  ha risolto il mistero della farina di riso.
La parola d’ordine è idratazione.
Più la si idrata più regala morbidezza e sofficità all’impasto.
Insieme abbiamo elaborato le dosi di questa ciambella agli agrumi e il risultato è stato quello sperato.
Morbido, elegante, umido.
Totalmente senza glutine .



 

Il Tè delle cinque.


Questo è il primo dolce che inaugura la rubrica “Il tè delle cinque” nata in collaborazione con Teasenz
Teasenz è un’azienda che propone tè cinese della migliore qualità. Un tè frutto della secolare esperienza cinese che ha portato fino a noi tè straordinari, profumati e dalle mille virtù.
Cinque appuntamenti ci terranno compagnia con una cadenza, spero, settimanale. Ogni dolce sarà abbinato ad un tipo particolare di tè, in grado di esaltarne profumi e consistenze.
Oggi ho abbinato la ciambella agli agrumi alla varietà   “Osmanthus”.



L’ osmanto è un fiore cinese dai meravigliosi fiori gialli. Viene utilizzato non solo nella preparazione del tè, ma anche in alcuni piatti della tradizione cinese.
Senza coloranti né conservanti, il tè ai fiori di osmanto di Teasenz è un tè profumato e dal profumo persistente. La prima volta utilizzatelo nella quantità di un cucchiaino. Vi abituerete al suo sapore lentamente e diventerà un must per la vostra pausa delle cinque.
Nella medicina tradizionale cinese, il tè ai fiori di Osmanto idrata la pelle, la illumina e disintossica tutto l’organismo. Un contenuto basso in caffeina, lo rende la bevanda adatta ad essere gustata in ogni momento della giornata.





 

Ciambella di farina di riso agli agrumi

250 gr farina di riso
1 arancia media
1 limone
1 pompelmo (se vi piace)
100 millilitri di olio di mais
8 gr di lievito per dolci
1 pizzico di sale
3 uova
150 gr zucchero (potete arrivare fino a 170 se la preferite più dolce)

Accendete il forno a 180 gradi.
Grattugiate la buccia dei tre agrumi e spremete l’arancia , il limone e mezzo pompelmo.
Metteteli da parte.
Separate i tuorli dagli albumi.
Montate a neve ferma questi ultimi.
Montate per circa 5 minuti i tuorli con lo zucchero. Il composto dovrà essere spumoso e gonfio.
Unite l’olio, le scorze grattugiate e il pizzico di sale.
Setacciate la farina con il lievito .
Prendete una spatola in silicone e, MESCOLANDO A MANO E NON CON LO SBATTITORE, alternate la farina e il succo degli agrumi. Se il composto dovesse risultare troppo denso spremete anche la seconda metà del pompelmo .
Una volta ottenuto un composto senza grumi, unite gli albumi.
Iniziate con una cucchiaiata e mescolate sempre dall’altro verso il basso.
Esaurite la quantità degli albumi, inserite l’impasto in una tortiera imburrata ed infarinata.
Cuocete per circa 35 minuti a 180 gradi.
Controllate sempre il grado di cottura.

Fatela raffreddare e decoratela con lo zucchero a velo

18 commenti:

  1. Risposte
    1. Ciao Gabriele, grossa mancanza da parte mia accidenti. Il mio stampo è da 22 cm!

      Elimina
    2. tranquilla Monica ... è una fissa mia sapere la misura degli stampi per riuscire a fare i dolci piu' alti possibili eh eh

      Elimina
  2. stupenda questa ciambella...è evidente la sua sofficità...(si dice così?!) Bellissima la presentazione!!! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Bellissima!!! Ma volendo eliminare il pompelmo (proprio non mi piace), che consigli? e in che quantità?
    Grazie!!
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, scusa il ritardo ma sto lavorando come una pazza in questi giorni (per fortuna). Togli pure il pompelmo e nel succo lo sostituisci con mezza arancia (o mezzo limone, insomma l'agrume che più ti garba!!)
      Un abbraccio

      Elimina
  4. è una meraviglia...ti ruberò presto la ricetta!

    RispondiElimina
  5. Che spettacolo Mò! si vede che è sofficissima.. e poi con quell'aroma agrumato.. già l'adoro! Io anche oggi ho utilizzato farina di riso.. ma in abbinamento all'amido di mais.. e senza saperlo.. ho messo tanto latte.. e difatti è venuta sofficissima! Un abbraccione.. e vengo da te per le 17 ok???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tocca metterla letteralmente in ammollo sta farina Clà!!! Poi dipende, ad esempio una mia amica gradisce il malloppone che non si riesce a mandare giù.....De gustibus!!
      Ti aspetto, tanto siamo anche abbastanza vicine!!
      Bacioni

      Elimina
  6. questa torta sembra soffice come una nuvola e ora che mi ci fai pensare pure io ho sempre usato la farina di riso abbinata ad altre farine e mai da sola... la tua ricetta è un'ottima occasione per rimediare a questa mancanza ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Tizi, per evitare l'effetto "mappazzone" l'ho tagliata sempre anche io ma alla fine ne perdevo tutte le caratteristiche!
      Un abbraccio

      Elimina
  7. A dire il vero tengo sempre una scatolina di farina di riso anche io ma il suo utilizzo è sempre limitato devo dire! Questa torta è speciale davvero, la foto rende benissimo l'idea della sofficità :)

    RispondiElimina
  8. meravigliosa!!! ho, giusto, della farina di riso....bravissima mia cara!!

    RispondiElimina
  9. Adoro l'osmanto, tanto che uso spesso l'acqua profumata Fleur d'Osmanthu di Roger et Gallet, per cui appena ho visto il tè i miei occhi si sono piantati sullo schermo. In quanto alla farina di riso, io che spesso ho amici glutenfree a cena, non posso che segnarmi la ricetta e provarla. Che tutto sembra dalla foto meno che secca... :P
    Un bacione

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Proprio tra una mezz'oretta proverò a fare questo dolcetto assieme alla mia amica Ros, ti farò sapere il risultato ;)

    RispondiElimina