La Zopf, la treccia al burro svizzera

colazione,lievitati,Svizzera,burro,brioche


La Zopf sta agli Svizzeri come il crauto alla Merkel o la Paella a Enrique Iglesias o la matriciana alla Sora Lella.
Ho reso l'idea?

Ho avuto il privilegio nella mia vita di trascorrere tutte le vacanze estive nella Svizzera tedesca, ho imparato lingua, usi, costumi e soprattutto ho imparato ad apprezzarne le abitudini culinarie.

La Zopf ovvero la treccia al burro, anche se ormai si trova quotidianamente al supermercato, è sempre stato il pane della domenica. La morte sua è la Nutella, almeno per la me stessa di venti, ehm, trenta anni fa.

Oggi la adoro con il miele, il burro e la confettura.
E' dolce? No, assolutamente...ma nemmeno salata. E' quel gusto neutro, quell'impasto candido profumato di burro che ti conquista al primo istante. Ho sempre avuto difficoltà nel prepararla finché, durante la mia vacanza recente in quel di Turgovia, una delle mie amate nipoti non mi ha ammollato la ricetta semplice e veloce.

Il risultato? Vi stupirà. Morbida e profumata al punto giusto e con poca fatica.

Magari i puristi storceranno il naso ma poi a casa ci siamo noi, con la fretta che ci azzanna alla giugulare e la voglia di qualcosa di buono che non ci lascia mai.

La parte difficile è fare la treccia. Io non ci riesco. Me lo fa mia figlia, la grande. Vi metto il video dove vi mostra con pochi passaggi come fare una Zopf degna di questo nome.

Ah, un'ultima cosa: il giorno dopo è divina!!

ZOPF

500 grammi di farina (anche manitoba)
1 uovo
80 grammi burro morbido
1 cucchiaino scarso di sale
1 cucchiaino di zucchero
250 millilitri latte intero tiepido
1 bustina di lievito di birra

(io ho aggiunto 1 cucchiaio di miele e 1 di latte in polvere per migliorare la consistenza dell'impasto ma potete anche ometterli, in realtà cambia poco o niente!!)

Prendete il mixer o la planetaria, sbattete l'uovo e tenetelo da parte. Sciogliete il lievito nel latte e versatelo nella coppa dove procederete all'impasto. Unite il burro morbido e iniziate a mescolare con il gancio adatto. Unite lo zucchero, la farina, il sale, l'uovo sbattuto. Continuate a mescolare fino a ottenere un impasto uniforme e compatto. Fate lievitare, coperto da un panno umido, per circa due ore. Riprendetelo, sgonfiatelo leggermente e dividetelo in due parti. Da queste due parti ricavate due rotoli lunghi circa 60 cm. Formate la treccia seguendo il video che vi propongo oppure secondo il metodo che preferite.


Sistemare su una teglia o dentro uno stampo per plumcake e spennellate la superficie con un mix composto da latte e rosso d'uovo. Mettete in forno senza preriscaldare e cuocete per circa 35 minuti a 200 gradi.


Commenti

  1. Post finito fra i preferiti ché ora che ho un forno nuovo posso sperimentare anche questi dolci lievitati e morbidi! Grazie :)

    RispondiElimina
  2. E ben tornata su questi schermi!!!! Ecco visto che io non l'ho mai assaggiata dovrò partire con la versione con la nutella direi!!!
    Complimenti a te per la ricetta e alla tua bimba per la formatura della treccia!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari