1 aprile 2016

La Torta "HOUSTON ABBIAMO UN PROBLEMA"






Potrei dirvi che questa è una di quelle torte “senza” che stanno invadendo il web .
E potrei dirvi che questa torta è ottima per le vostre\nostre intolleranze.
E che l’ho studiata a tavolino con tanto di goniometro ,metro e matita dietro l’orecchio come si conviene al ruolo.
E che se ve lo dico io che è ottima per le intolleranze mi dovete credere perché nell’albero genealogico vanto Ippocrate, Pasteur, Pippo e Topolino.
Ma io le bugie non le so dire.
E allora vi dico soltanto che la colpa è di questa associazione a delinquere.


Le due squinzie sono appunto la più temibile associazione a delinquere che possa esistere.
Sono ricercate da Fbi, Digos, Nas e dall’Associazione Pensionati Italiani.
In questa foto le vedete come erano una manciata di anni fa.
Li vedete quegli occhi?
Quelli vi guardano e già pensano a come mettervi in difficoltà.
Io lo so. 
Loro la notte si alzano e vanno a sbirciare la mia dispensa nonché frigo.
Scrivono la lista degli ingredienti, fanno una sorta di appello distinguendo i presenti dagli assenti.
E poi il giorno dopo si presentano con un:
Mammina ci fai una torta.
E come può resistere cuore di mamma foodblogger?
Ma certo, tesori miei.
Ma poi le guardo.
Guardo il frigo e.......
HOUSTON ABBIAMO UN PROBLEMA!!!!!
Io non ho le uova.
Non ho nemmeno il latte.
Sgrunt, ma me lo fate apposta?
E là subentra la sfida.
Io la torta ve la faccio .
Con niente.
E viene fuori una torta che è buona e morbida.
Certo non vi aspettate la Sacher.
Ma nella sua semplicità e nel suo essere fatta di niente è gradevole.
E poi si, ovviamente è adatta per gli intolleranti.
Se la volete rendere più golosa farcitela con la crema al cioccolato.




La Torta "Houston abbiamo un problema"

300 grammi di farina
300 millilitri di acqua frizzante
½ bicchiere di olio di semi (all’incirca 100 millilitri)
150 grammi di zucchero
3 cucchiai di succo di arancia
3 cucchiaini pieni di lievito per dolci
2 cucchiaini di marsala o altro liquore a scelta
45 grammi di cacao amaro
½ cucchiaino di cannella
1 pizzico di sale

In una ciotola mettete la farina, il lievito, lo zucchero e il sale.
Fai un buco al centro e unisci tutti gli altri ingredienti previsti
Mescola con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo.
Metti l’impasto in una teglia ricoperta di carta forno e fai cuocere in forno caldo a 180 gradi per circa 30 minuti.
Se la preferisci semplice , decorala con lo zucchero a velo.
Se invece la vuoi rendere più golosa dividila a metà, spalma con della crema al cioccolato , ricomponi e falla riposare per circa 30 minuti in frigorifero


12 Comments

12 commenti:

  1. le torte "senza" vanno per la maggiore...
    però dai, qui è stato un caso, un caso molto ben riuscito!

    RispondiElimina
  2. Ahahha mi fanno troppo ridere i tuoi post e quelle deliziose faccette da birbanti poi che carine ^_^ E che buona deve essere questa torta!

    RispondiElimina
  3. Io ho scoperto da pochi anni che i dolci senza uova ma col cacao sono ugualmnte soffici e golosi.. come la tua torta!! baciotti e buon w.e. :-*

    RispondiElimina
  4. Tirare fuori dal "niente" una torta simile, vale il podio alle olimpiadi mia cara Monica!!! :-)))))
    La sofficità è tutta in quella fetta che ci mostri e sono sicura che è buonissima anche senza nessuna farcitura!

    Hai ragione, come si può resistere alla richiesta fatta da quei quattro occhietti furbi??? :-DDDD
    Buona domenica dolcezza! Ti auguro una giornata piena di tanti sorrisi mentre ti abbraccio da qui! :-*

    RispondiElimina
  5. Amoriiiii!!Sono davvero un tesoro, e come ti capisco, anch'io non so dire di no ai miei piccoli quando mi chiedono un dolce anzi diciamo che facendo tanti dolci non do il tempo a loro di chiederli:-) e questa torta è davvero furbissima e golosa e la terrò presente anche perchè spesso mi capita di dimenticare di comprare le uova:-)!!Un abbraccio,Imma

    RispondiElimina
  6. Accidenti che occhietti furbetti!!! E quanto sono graziose! Oh se non ci fossero loro tu non sforneresti dolci niente così buoni! ^_^

    RispondiElimina
  7. Ciao Monica, purtoppo ai nostri piccoli non riusciamo a dire di no, la mia Claudia mi tiene in pugno!
    Ma alla fine è così bello poterle accontentare, anche quando significa doversi inventare un torta!
    Baci e buona serata!

    RispondiElimina
  8. Dai che alla fine ne è uscita una bella torta e sicuramente la sua "associazione a delinquere" ne è stata contenta!!!

    RispondiElimina
  9. Quei meravigliosi occhi furbetti delle tue bimbe, ti hanno "ispirato" questa torta. Immagino la loro contezza. :)

    RispondiElimina
  10. Muoro....cioccolato, cacao, 'senza' questo o quello....bbona.....ok, io vado e vengo e questo è un dato di fatto, ma le tue torte, Moni, restano e come se restano fisse nella mia mente per mooolto tempo e tempo ancora....questa la provo....appena acquisto la frizzante ;-)

    RispondiElimina
  11. lo sai che da poco ho fatto una tirata contro le ricette "senza", ma se i bimbi chiedono e non hai in casa alcuni ingredienti ti devi pur arrangiare! :-D

    RispondiElimina
  12. Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare....

    RispondiElimina

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram