Il ciambellone al cacao: le intramontabili ricette della nonna




L'ha detto il conte di Chesterfield. Ogni cosa che merita di esser fatta, va fatta bene.

Quindi io per il furto indosserò la tutina di Eva Kant. Va beh, qualche in taglia in più della sua, stiamo a vedè er capello. Lo stivalone nero inguinale stile panterona già mi aspetta fuori dalla scarpiera. Un po’ abbioccato su se stesso, ma non importa. Una volta indossato farà egregiamente il suo dovere.

I capelli? I capelli li ho tinti. Biondo platino. Mica posso fare Eva Kant col capello da Maria Maddalena. Certo, non è che 'sto colore mi doni molto, ma per la GIUSTA CAUSA questo e altro. L’unico problema è che mi manca Diabolik accanto. Mio marito s'è rifiutato. Dopo ventuno anni di onorato servizio accanto alle mie bischerate, ha detto che stavolta passa il turno. Va beh, ma con tutta l'emancipazione femminile che c'è stata, Eva può fare a meno anche di Diabolik. O no?

Agirò stanotte, col buio e di soppiatto. Ho studiato tutta la planimetria della casa, ho fatto appostamenti travestita da turista tedesca col sandalone da frate e la cartina turistica in mano. Ho studiato orari, partenze e rientri. Stasera il colpo di scena. Niente potrà andar storto, lo so. E alla fine sarà mio!

Che cosa?

Un filmato. Molto compromettente. Non potrò concorrere né alla casa Bianca né al Quirinale e nemmeno all'elezione di Miss Bruschetta 2018 finché il filmato sarà nelle mani sbagliate....
Lo so, un momento di debolezza. Non mi ero accorta della telecamera. La carne è carne, il sangue pure e non potevo dire di no.
Il dado ormai è tratto, la frittata è fatta e io ne piango le conseguenze.
Ecco perché mi intrufolerò nella villa e ruberò il tal filmato.
Nessuno dovrà vedermi mai in quelle pose, in quelle condizioni.

Giuro che non accadrà più. Nessuno riuscirà più a filmarmi mentre ballo il Pulcino Pio con mia figlia!
Ma vi rendete conto? Per far contenta la mia carotina piccola e non mandare a raccogliere ravanelli il mago-animatore ho dovuto ballare con tanto di mosse la canzoncina del Pulcino ad una festicciola.

Io gliel'ho spiegato al caro mago che io mi animo da sola senza il suo intervento ma quello non capiva. E m'ha pure filmato l'infamone.
Ma tanto giustizia sarà fatta stanotte. 😉



Vi va un semplice ciambellone al cacao, di quelli morbidi morbidi che assaggiarli e iniziare a scaldare una tazza di latte è tutt’uno? Perché sapete, possiamo inventarci quel che ci pare.
Il ciambellone arrosto.
Il ciambellone al tè matcha.
Il ciambellone col sale rosa dell’Himalaya.
Il ciambellone saltato con la vaniglia dell’Uzbekistan.
Ma la verità è che alla fin fine sempre al ciambellone di mammà torniamo!
Enjoy it!!





Ciambellone al cacao

4 uova
250 g farina (anche integrale)
80 g farina di riso
170 g zucchero
60 g cacao amaro
1\2 cucchiaino di cannella (facoltativo)
gocce di cioccolato fondente (facoltativo)
250 ml latte
180 ml olio di semi
1 bustina di lievito per dolci

Hai bisogno di: uno stampo per ciambellone di 20 massimo 22 cm diametro, una planetaria o un mixer, spatola in silicone, due ciotole.
Temperatura forno: 180 °C
Tempo di cottura: 30/35 minuti

Questo ciambellone si prepara con la tecnica utilizzata per realizzare i muffin. Quindi prendi due ciotole. In una metti il latte, l’olio di semi, le uova e il pizzico di sale. Mescola velocemente con la spatola in silicone. Nell’altro contenitore mescola le due farine e la cannella con il lievito e il cacao. Metti gli ingredienti liquidi in questa ciotola e mescola brevemente con la planetaria il mixer.
Prepara lo stampo imburrando e cospargendo di farina la sua superficie. Unisci l’impasto e fai cuocere in forno caldo a 180 °C per almeno 30 minuti. Verifica sempre, prima di spegnere il forno, il grado di cottura con uno stuzzicadenti.


Fai raffreddare e decora con semplice zucchero a velo o, se ti piace, una ganache al cioccolato.

3 commenti:

  1. Monica Monica...
    Ahahaahahhahahaahhahahahahahaha!!! Come faremmo noi senza di te?
    Solo un post come il tuo e una fetta di questo buonissimo ciambellone ci aiuta ad ingranare, con la marcia giusta, questa settimana appena iniziata!! ;-) ;-)
    Grazie!

    Un abbraccio e un bacio bello! :-*

    RispondiElimina
  2. Hai proprio ragionne: facciamo tanto le originali ma poi quello che realmente ci appaga è il dolce della tradizione. Brava!

    RispondiElimina
  3. Ma una foto vestita da Eva Kant!? Ce la mandi :D?! O in caso accetto anche una fetta di ciambellone, perché sì è un dolce inossidabile e sempre buonissimo *-* Il tuo poi sembra bello umido come piace a me!

    RispondiElimina