15 ottobre 2014

La Torta sette vasetti salata



Lo confesso.
Conoscevo solo la versione dolce.
Rimbalzava come una palla impazzita tra blog e forum vari.

Una ricetta molto carina.
Mi piacciono tutte quelle ricettine che non prevedono l'uso della bilancia e della precisione al milligrammo.
Mi sanno tanto di mamme che pesavano gli ingredienti ad occhio o al massimo con un cucchiaio.

Finchè un giorno gironzolando col naso all'insù nel web non incontro il sito Non Sprecare.
Carino, ben fatto.
Valida anche la sezione delle ricette low-cost.

Mi piacciono le ricette non sprecone.
Oltre ad essere economiche, la maggior parte delle volte sono strabuone.
Un pò come tutta la cucina povera.

Mi imbatto in questa versione salata della Sette Vasetti.
Avevo giusto un mix di ortaggi nel frigo che chiedevano pietà.
Un peperone, 2 zucchine,qualche taccola.
E uno yogurt in scadenza.

Detto fatto.
Il risultato è stato piacevole e gustoso.
Una torta salata che ricorda una focaccia.
Una torta che potrete farcire come meglio credete.
Una ricetta svuotafrigo e salva tasche.
Il che non è mai un punto a sfavore!



TORTA SALATA SETTE VASETTI

1 yogurt magro
2 vasetti di farina
1 vasetto di fecola
1\2 vasetto di olio
1 vasetto di latte
1 vasetto di parmigiano grattugiato o grana
1 bustina di lievito per torte salate
3 uova
1 cucchiaino di sale


per il ripieno:

1 peperone rosso
1 cipolla
1 spicchio di aglio
10 taccole
1 manciata di piselli surgelati
1 melanzana
1 zucchina
1 cucchiaino scarso di paprica
1 cucchiaino di erba cipollina
prezzemolo e basilico
formaggio dolce a dadini (se lo gradite)
sale olio e pepe

Prepariamo il ripieno (che potrete ovviamente variare secondo i vostri gusti):
in una padella capiente mettiamo a soffriggere l'aglio e la cipolla tritati finemente.
Aggiungiamo poi tutte le verdure tagliate a dadini sottili e portiamole a cottura, aggiungendo acqua se necessario. Uniamo il sale, la paprica, l'erba cipollina e a fine cottura il prezzemolo e il basilico.
Facciamo leggermente raffreddare.

Accendiamo il forno a 180 gradi e cospargiamo di olio e pangrattato una teglia (se gradite una torta bassa come la mia utilizzate una teglia da 26 cm almeno;altrimenti se gradite una torta salata alta diminuite la circonferenza della teglia stessa).

In una ciotola uniamo tutti gli ingredienti previsti per la torta e mescoliamo con cura.
Aggiungiamo il ripieno,il formaggio a dadini e rovesciamo il tutto nella teglia.
Livelliamo la superficie della torta con un cucchiaio bagnato e mettiamo in forno.
Cuociamo (forno ventilato) per circa 30 minuti.
Facciamo la prova stecchino prima di tirar fuori la teglia.
Se la torta è cotta poniamola a raffreddare.

Questa torta dà il meglio di se stessa gustata tiepida o fredda!

14 Comments

14 commenti:

  1. Naaaaa la versione salata della 7 vasetti proprio mi mancava! Ora m'hai messo curiosità.. sembra così buona ed umida all'interno grazie alle vrdure..smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pensavo di essere l'unica a non conoscerla!!!Si Clà è proprio umida all'interno....va giù che è 'na meraviglia!
      Baci

      Elimina
  2. Ecco perchè mi adori, perchè ti ricordo la tua mamma <3 <3 <3
    Buon riposo Soreta <3

    RispondiElimina
  3. Carina e interessante questa ricetta!!!! Da provare!!!:-)

    RispondiElimina
  4. Ricetta davvero interessante, perfetta per tante occasioni!!

    RispondiElimina
  5. Mi piace! Ricca di verdure!
    Poi a quest'ora ne divorerei almeno metà!!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Monica mi piace tanto questa versione salata! TI confesso che anche io non amo stare sempre a misurare tutto quando cucino :D Ricetta svuotafrigo ma light :) bravissima

    RispondiElimina
  7. Uuuuhhh che bella la torta sette-vasetti salata!! ...poi io adoro le torte salate!! La copio subito e credo che la faró prestissimo (con ció che troveró nel frigo e dispensa). Grazie!!
    un bacio
    Vera

    RispondiElimina
  8. spettacolare! e sicuramente da provare
    amelie

    RispondiElimina
  9. Adooooooooro le ricette che mi fanno sbizzarrire e soprattutto che non sono tanto precise, che di precisa basto io, il resto va bene anche approssimativo, soprattutto in cucina :)
    Ti abbraccio tanto amica cara... ♥

    RispondiElimina
  10. No no è sempre un punto a favore Moni, quando si risparmia ma si mangia bene ;-)
    Proverò anche questa....iddì diventerò una bomba io a sto giro!!!!ah ah ah!

    RispondiElimina

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

Blog Archive

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram