22 settembre 2014

Mchuzi Wa Morogo ,giuro che non è una parolaccia!






L'Africa è lasciare i vestiti a casa.
Ma non quelli fatti di stoffa, di griffes...
I vestiti dell'anima.
Quelli che indossiamo per nasconderci.
Per velare il cuore ,
quello che batte al ritmo della verità.
Quella che conosciamo solo noi.

L'Africa è un leone che prende una gazzella.
Sotto i tuoi occhi attoniti. consapevole però che quella è la regola primordiale.
E che gli animali ubbidiscono a madre Natura.

Senza cattiveria, senza malizia.
Obbediscono alle regole della vita.

L'Africa è quel sorriso che appare all'improvviso e rischiara il tuo presente e ti mostra il domani.
Quel sorriso che cancella un passato vacuo e appeso al niente.
Un niente fatto di corse, di bugie,di scadenza da rispettare, di status da mantenere.
Le rate dell'automobile, la casa al mare, l'occhiale griffato e quel paio di stivali senza i quali la vita perderebbe senso.

l'Africa è il ponte tra quello che eri e quello che sarai.
E' la mano di un bimbo,
è un blu radioso,
è il colore senza tempo di un deserto,
è un tramonto maliconico.
Su quello che siamo stati .
E un'alba...di quello che saremo




Oggi un piccolo tributo alla cucina kenyota.
Un a cucina che è un incontro ben riuscito di tre paesi:Asia, Arabia ed Inghilterra.
Un pot-pourri profumato e saporito di spezie, di sapori inconfondibili.

Questo è un piatto vegetariano.
Allegro, colorato.
Ha un nome impossibile:Mchuzi Wa Morogo.
E' un mix ben calibrato di spezie e legumi stese su una pianura di riso cotto con il cocco.
Un passaggio che io ho saltato, perchè non ho trovato il latte di cocco.
La ricetta è stata pubblicata su Sale e Pepe.





Mchuzi Wa Morogo


100 gr ceci
50 gr piselli surgelati
3 patate
2 carote
2 zucchine
1 melanzana
1 cipolla 
3 spicchi di aglio
6 cucchiai concentrato pomodoro
2 cucchiaini colmi di curry
2 cucchiaini di curcuma
1 cm di zenzero fresco
1 pizzico di cannella
1 cucchiaino di paprika
olio
sale e pepe

per il riso:

150 gr riso Thai o basmati
400 ml latte di cocco (io acqua)
sale.

Sbucciate e tagliate a dadini patate, carote zucchine e melanzane. Lessate patate, piselli e carote per 15 minuti in acqua salata. Dopi i primi cinque minuti aggiungere le zucchine. Le verdure dovranno rimanere ben sode.
Tenete da parte 2 mestoli abbondanti dell'acqua di cottura.
Rosolate i cubetti di melanzane in poco olio con 1 spicchio di aglio schiacciato..
Tritate l'aglio rimasto e la cipolla e fateli soffriggere. regolare di sale e di pepe.Aggiungete il concentrato diluito con mezzo bicchiere di acqua.
Unite poi il curry, la paprika, lo zenzero grattugiato, la cannella e la curcuma (in alternativa lo zafferano). Unite i ceci, le melanzane rosolate e le verdure sbollentate..
Mescolare a fuoco basso, unire l'acqua di cottura tenuta da parte e fate assorbire.
Spegnete il fuoco e fate riposare.
Lavate il riso in acqua fredda.Versarlo in una casseruola con il latte di cocco (in questo caso aggiungete anche 200 ml acqua oppure con dell'acqua.Fate cuocere dolcemente finchè non si sarà assorbito tutto il liquido. Disponetelo nei piatti insieme alle verdure.



7 Comments

7 commenti:

  1. Mi sembra che comunque anche senza il latte di cocco ti sia venuta bene.... Complimenti

    RispondiElimina
  2. Mi piace immergermi nella lettura dei tuoi post, mi emozioni sempre.
    Adoro questa ricetta colorata, profumata e soprattutto speziata, vedrò di provarla quanto prima.
    A presto

    RispondiElimina
  3. queste verdure sono favolose. e anche il tuo post
    amelie

    RispondiElimina
  4. adoro la cucina etnica e adoro il tuo post....bravissima!!!

    RispondiElimina
  5. Questa ricetta assieme all'intero post è invece un grande contributo all'Africa altro che piccolo!

    RispondiElimina
  6. A me, oltre al latte di cocco, manca anche lo zenzero, ma proverò ugualmente!

    RispondiElimina
  7. Piatto profumato e speziato, foto straordinariamente ben raccontate....l'Africa è rimasta anche dentro al mio cuore, e se potessi ci tornerei di volata, al di là dell'ebola....ma questa è un'altra storia....

    RispondiElimina

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

Blog Archive

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram