Mini plum-cake al cacao ovvero come te li rendo sofficissimi con.....



Lo sentite il fiato sul collo?
Io si.
Meno una settimana all'inizio della scuola.
Il che vorrà dire essere messi di nuovo dentro una lavatrice impazzita e controllare a fine giornata se i pezzi ci sono tutti.
Mani, gambe, occhi, bocca.

Perchè mica ci si capisce molto.
Suona la sveglia del mattino e via in piedi come tanti soldatini di piombo, pronti all'azione.

Presto che è tardi.
Ti fai la doccia col dentifricio e ti lavi i denti col docciaschiuma.
Ti metti il reggiseno bianco e lo slip nero perchè sei colta da improvvisa crisi daltonica mattutina.
Svegli le pupe e al posto del latte metti loro sul tavolo la colazione del gatto.
Controlli otto volte gli zaini ma alla fine dai alla grande lo zaino della piccola alla grande e viceversa.

Presto che è tardi.
Una rassettata prima di uscire, mentre le pupe finiscono la litigata mattutina che utilizzano per scaldare i motori.
Rifai il letto e scambi i pigiami.
Il mio alla piccola, quello del padre alla grande e i pigiami delle ragazze uno alla gatta e l'altro,l'altro...ma dov'è l'altro?
Ho il triangolo delle Bermuda in casa.
Solo che invece di far sparire le navi inghiotte pigiami come niente.

Presto che è tardi .
Usciamo.
Cerco di chiudere la porta.
Impresa titanica e impossibile.
Perchè al posto delle chiavi ho il telecomando.
Torno indietro ,poso il telecomando e prendo le chiavi.
Ma ahimè...
La gatta scappa per le scale.
Perchè ha gli aneliti di libertà nei momenti meno opportuni.
Scatta la caccia al gatto.
Tre disperate (io e le ragazze) dislocate su tre piani intente a recuperare l'arrogante felino.Ci sguscia tra le gambe .
Inafferrabile.
Finchè decide che può bastare e rientra con la coda dritta e i baffi sdegnati a casa.
Da sola, per intenderci.

Presto che è tardi.
No, NONCELAPOSSOFA'....


A meno che..
A meno che la mattina , nel silenzio della casa ancora assonnata, io non mi coccoli un pò.
Perchè la colazione è la pace anticipata con la giornata che verrà.
Un rito sacro al quale non posso rinunciare.

Questa è una proposta.
Il posto più morbido dove affondare i denti.
Perchè è un plum-cake nuvola.
Soffice e confortevole grazie alla combinazione di tre ingredienti:
Fecola, yogurt e una piccola banana schiacciata con la forchetta nell'impasto.

Io ho utilizzato gli stampi per il mini plum-cake. Ovviamente si può utilizzare anche lo stampo unico.

Basta il solito vasetto di yogurt (quello da 125 ml) come misuratore.
E' anche facile quindi.
Preparatela la sera e lasciatela ad attendervi fino al mattino dopo.
Ne vale veramente la pena.



MINI PLUM-CAKE AL CACAO

1 vasetto di yogurt bianco
2 vasetti di zucchero
1 vasetto di olio vegetale
1 pizzico di sale
vaniglia
1 cucchiaino di cannella (facoltativo, ma ci sta benissimo)
1 piccola banana
3 uova
1 vasetto e mezzo di farina
1\2 vasetto di cacao amaro in polvere
1 vasetto di fecola di patate
1 bustina di lievito per dolci

Nel mixer mettete le uova, lo zucchero e lo yogurt.
Iniziate a mescolare con le fruste fino a che la massa risulta ben amalgamata .
Unite il bicchiere di olio, la banana schiacciata con la forchetta, la cannella e la vaniglia e il sale.
Mescolate bene fino ad ottenere un composto bello fluido.
Intanto lavate ed asciugate il vasetto dello yogurt e procedete in questa maniera.
Riempite un vasetto e mezzo di farina e versatelo nel composto.
Amalgamate.
Riempite mezzo vasetto con il cacao e il lievito e versate nella torta.
Mescolate attentamente per eliminare ogni grumo.
Unite infine la fecola.
Quando tutto il composto sarà liscio e senza grumi mettetelo nello stampo o negli stampini imburrati e infarinati (o rivestiti di carta forno) e infornate in forno caldo a 180 gradi, funzione statica per 20|25 minuti.
Vi ricordo che i tempi cambiano di forno in forno. Quindi prima di tirar fuori il plum cake fate sempre la prova stecchino.
Se esce pulito è cotto e si può spegnere.
lasciate riposare in forno spento per dieci minuti.
Tirate fuori, fate raffreddare e spolverate di zucchero a velo.
Se volete rendere più golosi i tortini basta tagliarli a metà e spalmarli di crema al cioccolato ^_^






9 Comments

  1. mi sembra di vedere casa mia quando inizia scuola, succede anche di peggio, ma sono felice di spedirli lunedi' perche' sono intrattabili e stufi, hanno bisogno di riniziare la loro routine!!!!Fai come faccio io, alzati un po' prima e goditi questi plumcake meravigliosi da sola prima di svegliare le ragazze, vedrai che inizierai meglio la giornata, intanto io te ne rubo uno!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  2. Ahaahahahah immagino tutta la scena.. Ma daiancora 1 settimana .. non ci pensare.. Buonissimo molto coccoloso sto mini plumcake.. baci e buon lunedì.-)
    ps: io metto sempre reggiseno e mutande di diverso colore.. dici che non sto bene? :-)

    RispondiElimina
  3. si che ce la fai!
    io adesso che son grandi e autosufficienti sono contenta che riprende la scuola, si riprendono i ritmi.... ma capisco anche te, me lo ricordo.... PRESTO CHE E' TARDI!
    un abbraccio e mi prendo una fetta per coccolarmi anche io!
    Sandra

    RispondiElimina
  4. Sai cosa succede a me? Vengo svegliata da mia figlia... beh, quest'anno proverò ad andare a letto prima! Ahahah!!!

    RispondiElimina
  5. Vedi? Tu usi il mio ingrediente preferito nei dolci ed io (causa dieta) non lo dispongo nella mia cucina .... ahimè, dovrò segnarmi la ricetta e farla dopo che esco a fare la spesa.....a proposito quando esco a fare la spesa? Booooh....dilemma......perché tu sarai alle prede con i pre-preparativi scolastici, ma io non sono da meno co i vostri fermenti e i miei dilemmi, perché tra quache tempo anche io sarò catapultata in questo mondo e ti dico sinceramente che non ne vedo l'ora.....perciò ora mi godo il tuo quadretto e poi ti descriverò il mio, magari mentre recupero una banana dal frigo e assaporo questi mini plumcake che sono un amore di dolcetto mattutino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'alle prese'.....dito scaccia dito sulla tastiera....è che lamia mente è troppo veloce..penso al dopo......

      Elimina
  6. Per noi quest'anno prima elementare, paura!!!!!!!!!!!! Mi darò anch'io ai plumcake, speriamo buoni e belli come questo!

    RispondiElimina
  7. Ahahahah!! Mi é sembrato di viverla leggendo le tue parole :-) Ormai il mio (uno solo,ma non cambiava molto) é grande e al'ultimo anno di scuola e...vista la tappa "adolescenza=antipatia al cubo"....tornerei indietro,ti assicuro!! Ottimi questi plum-cake. Un abbraccio
    Vera

    RispondiElimina
  8. mi hai riportato indietro nel tempo quando i ragazzi erano piccoli e la mattina per uscire facevamo più o meno le sesse cose,non avevo la gatta, ma qualcosa di strano succedeva sempre,yogurt,fecola e banana super morbidi,grazie carissima,buona notte

    RispondiElimina