La Torta macedonia,le vitamine e la piccola fiammiferaia nella pro-loco

  


Una pera.
Una manciata di albicocche.
Un'arancia single.
Tre pesche asfittiche.

E il mio sguardo truce su di loro.

Perchè a casa mia funziona cosi.
"A mà,ci sono le fragole?"
"A mà,due ciliegie?"
"A mà,una mela?"
Queste le domande.
Innocue ed innocenti ,direte voi
Manco per il piffero di Aladino.
Perchè suddette domande mi vengono poste quando la frutta non c'è.

Io,povera fiammiferaia dell'era post-moderna, cosa faccio il giorno dopo?
Stoicamente imbarco me e la mia socia verso altri lidi:ovvero il mercato contadino della pro-loco.
E vai di meleciliegiefragoleduebananetrepescheemagariunmelone.
Perchè abbiamo i ragazzi in crescita .
Perchè siamo due mamme snaturate che non rimpinzano di vitamine Dop e Doc i propri figli ogni giorno.

Ci fustighiamo davanti a due zucchine e tre melanzane
E poi vai di sporte della spesa piene di ortaggi ,frutta & co. 
E si va a casa .
Si lavano e si asciugano i novelli frutti.
Si lucidano con il panno buono e si mettono in bella vista nella fruttiera...cosi quando tornano i ragazzi...
"Amore,la mela"
"Non mi va"
"Amore ,l'albicocca"
"Non mi va ,grazie" (il grazie come aggiunta post visione del sopracciglio materno alzato che non lascia presagire nulla di buono)
"Amore,una spremuta,un frullato"

Nisba.
La fame vitaminica è passata.

E quindi inizia il valzer delle macedonie.
Però la macedonia è come il pesce ...dopo tre giorni..non se ne può più.

E a me non piace buttare il cibo.
Dna contadino.

E allora arriva la torta riciclosa.
Riciclo frutta e anche quel barattolo di yogurt magro che balla la lap-dance nel frigo.
Residuo post-bellico del periodo:
"A mà,da domani dieta.Solo yogurt e carote"







9 commenti:

  1. Amica mia quanto mi sono immedesimata nelle tue parole...ma nel senso contrario dei ruoli ovvero io come le tue amate figlie!
    L'idea di questa torta però mi piace un sacco perchè i tempi in cui la frutta nelle dispense abbonda stanno arrivando ed è un ottima idea su come utilizzarla e non sprecarla!
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  2. Mi sono rivista nel tuo racconto! Anch'io corro ai mercati Km.0 per avere frutta e verdura di sana provenienza e poi? Macedonie a volontà, ma ora mi segno questa torta riciclona che trovo non buona, ma super buona :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  3. Golosa, sana e perfetta!
    Ottima idea per il riciclo, grazie!
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. ahahhahhahah noi sempre cariche come mule :-)
    I figli so' pezzi i core :-)

    RispondiElimina
  5. anche da me succede lo stesso,quando trasborda la frutta nessuna la vuole poi vedo che non si mangia non la compro ed è allora che tutti me a chiedono, è proprio vero i figli son piez', e cor baci

    RispondiElimina
  6. ahahah! é cosí per tutte noi mamme!!
    Bella questa torta riciclosa!!
    Un abbraccio
    Vera

    RispondiElimina
  7. Alla fine speero che ti dicano anche: A mà è buonissima stà torta! Io te lo direi. Ciao tesoro, mi ha fatto piacere il tuo messaggio. ;) Io ti leggo sempre, sei troppo forte!! Un bacione

    RispondiElimina
  8. Dai che alla fine le tue figlie lo fanno per te a lasciare intatta la frutta così poi tu hai la scusa per pasticciare in cucina ;) Che buona deve essere questa ciambella ^_^

    RispondiElimina
  9. La preparavo anche io quando la frutta avanzava indisturbata nella mia cucina, ora che siamo a dieta finisce tutta nelle nostre fauci vogliose di pseudo dolci.....però non ti nego che una fettona me la mangerei subito subito perché mi piaceva la sua consistenza morbida e bella umida....

    RispondiElimina