Torta alla gassosa


La 7up cake. 
Ovviamente il titolo la dice lunga.Uno degli ingredienti essenziali della torta è la famosa bibita.
Uno dei grandi assenti il lievito.Ma credetemi,non si nota per nulla la sua assenza.La torta cresce benissimo,basta avere l'accortezza di montare bene le uova con lo zucchero per una decina di minuti.
Le versioni che ho trovato in giro erano tutte belle cariche di uova (minimo cinque) e di burro.Io mi sono data alla sottrazione degli ingredienti ed è andata bene.Ho provato con la 7Up,con la Sprite e con la Fanta. Retrogusto delizioso e risultato invariato in tutti i casi.Basta ricordare che usando la gassosa l'aroma che si utilizzerà sarà il limone.mentre con la Fanta ovviamente l'arancia farà la parte del leone!
Nei siti d'Oltreoceano ho trovato l'indicazione di mettere la torta nel forno appena acceso,quindi non caldo.Non chiedetemi perchè,Io ho preferito il metodo classico del forno già caldo!
bando alle ciance vi do la ricetta ( tra le altre cose mi è piaciuta perchè mi permette di riciclare gli avanzi delle bibite gassate che ogni tanto concedo alle mie ragazze)


Torta alla gassosa


3 uova
180 gr zucchero
1 pizzico di sale
5 cucchiai di Sprite (potete sostituire la Sprite con la Fanta)
5 cucchiai di olio vegetale 
 scorza grattugiata di 1 limone (se utilizzate la Fanta sostituite al limone l'arancia)
260 gr farina

Sbattete con uno sbattitore elettrico, per almeno una decina di minuti, le uova con lo zucchero.Il composto dovrà essere bello gonfio e spumoso.Aggiungete il pizzico di sale la scorza  del limone e continuate a montare per altri cinque minuti.
A questo punto mettete da parte lo sbattitore,prendete una spatola e unite lentamente  la bevanda gassata.Fate il tutto con delicatezza per non smontare il composto.
A questo punto preparate la farina e l'olio.Versate un pò di farina.Mescolate con cura con la spatola.
Unite l'olio e mescolate.
Finite di versare la farina (se la massa dovesse risultare troppo dura aggiungete pure altre due cucchiai di sprite e di olio)

Mettete il composto in una teglia imburrata e infarinata (la mia era tonda da 24 cm).Ponete in forno caldo a 180 gradi per 35\40 minuti..Ovviamente fate sempre la prova stecchino prima di tirar fuori la ciambella dal forno.
Fate raffreddare e spolverate di zucchero a velo!



Commenti

  1. e io che non potevo leggere in bus?? lo soffrivo da matti! tutto tempo buttato...e dovevo anche guardare fisso davanti a me, altro che guardati i bei fanciulli intorno:-)
    beh però ora comodamente seduta leggo questa ricetta stranissima e capisco la tua voglia di farla!!
    un abbraccio
    raffaella

    RispondiElimina
  2. Troppo carina come idea, davvero originale e utile!!!!

    RispondiElimina
  3. Eheheh in metropolitana si fanno incontri moooolto interessanti :)))))) Comunque questo dolce sembra davvero ottimo e che nell'impasto ci sia la gassosa mi fa sorridere però se questo è il risultato evviva Monica evviva gli americani e le loro pazze ricette (da noi modificate per renderle più italiane!!!).

    RispondiElimina
  4. come si fa a non provarla? è troppo intrigante!!! brava e generosa che condividi con noi le tue scoperte d'oltreoceano.
    a presto
    amelie

    RispondiElimina
  5. questa ricetta è talmente "curiose" che proverò sicuramente a farla

    RispondiElimina
  6. Ma è fantastica mi incuriosisce molto la devo assolutamente provare!!

    Baci

    RispondiElimina
  7. Ciao Monica, è da tanto che non passavo di qui (visto che ormai ti seguo su Facebook) e quindi non avevo ancora avuto modo di ammirare il nuovo tenerissimo look!!!
    Complimenti cara, è bellissimo così come la tua sofficissima torta alla gassosa!!!!
    Grazie mille per la condivisione!!!
    Un mega bacio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  8. Be si agli americani l'estro non manca di certo :). Però è vero alcuni blog di cucina sono strabilianti, ci sono delle genialate uniche e poi quando ti prende la curiosità di provare perchè non farlo? Questa è davvero curiosa ma dici che l'esperimento è perfettamente riuscito? E allora la si prova. Saluti, Angela

    RispondiElimina
  9. Sai che mi mancava l gassosa nell'impasto? Certo dopo aver preparato muffin alla cola, sarebbe sembrato strano non usare anche aranciata o gassosa, dico sempre io che 'sti americani stanno avanti in tutto..o quasi.....la consistenza mi sembra compatta e soffice al contempo....peccato non avere bibite gasate in giro....però la segno.....mi hai messo curiosità.

    RispondiElimina
  10. Ci sono quei libri che lasciano solo un filo, ci sono quelli che lasciano tutto il gomitolo. Sta a noi poi ricucirli insieme o lasciarli andare :) Mi mangio una fetta del tuo dolce fluffettoso, ti mando un bacio sulla fronte ♥

    RispondiElimina
  11. La presenza della bibita gassata conferisce sofficità e compattezza a questa meravigliosa torta. Idea davvero vincente, Monica. Felice di conoscerti e di essere arrivata qui, dove c'è tanto su cui riflettere e molto da cui attingere dal punto di vista culinario.
    Grazie!!!
    Un caro saluto
    Maria Grazia

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari