Panna di cocco e le intolleranze

Io e una delle mie figlie siamo portatrici sane di intolleranza al lattosio.

Portatrici sane perché ci basta fare una dieta a rotazione e ci salviamo dagli effetti malefici di questa intolleranza.

Perché brutta è brutta.

Io sono intollerante al lattosio, al cioccolato e al pomodoro.

Se ne è accorta una dottoressa indiana specializzata in ayurveda un venticinque anni fa in Svizzera.

Se ne è accorta da un linfonodo ingrossato.

Nessuna analisi, nessun prelievo, niente di niente.

Uno sguardo e un lieve tocco con le dita


Due minuti e aveva già in mano diagnosi e terapia.
Ed io nella patria del cioccolato  mi sono trovata a doverlo eliminare per un po'!

Poi ho imparato a conviverci.

Ad abusare delle sostanze che mi fanno male e a privarmene per un periodo di conseguenza.

Ma quando è stata diagnosticata a Martina ho attuato una mia personale guerra al lattosio.

Passavo ore e ore dentro i supermercati a scrutare le etichette. Il signor lattosio è dappertutto anche dove non te lo aspetti.

Avete mai fatto caso ai farmaci?
Ecco, è uno degli ingredienti più usati.

Il latte di soia fu una tragedia.

Io glielo mettevo nel biberon e lei prontamente dopo il primo sorso andava diretta al lavandino e lo buttava.

Alla fine abbiamo optato per il latte di capra.

Lei lo beveva allegra e vorace e io svenivo ogni volta...perché , perdonatemi la volgarità, PUZZA!

Hai voglia a dire che odora di campagna, come affermava la sua pediatra.


Ora sia io che lei ci barcameniamo in una sorta di dieta a rotazione 1 a 4.
Per un giorno di "peccato" ce ne sorbiamo quattro di dieta.


Oggi vi propongo la panna di cocco.

Tutto gusto e zero lattosio.

L'ho vista tempo fa da Laura Ravaioli.

Lei la utilizzava per accompagnare delle tortine per la prima colazione. Ed è quello che faremo noi domani, visto che siamo nel girone dei giorni di privazione.
.

Panna di cocco

1 lattina di latte di cocco
4 cucchiai di zucchero a velo

Prendete una lattina di latte di cocco e mettetela tutta una notte in frigo.

La mattina successiva tiratela fuori facendo attenzione a non scuoterla.

Apritela e con il cucchiaino andate a prelevare tutta la parte solida del latte di cocco, cercando (se la volete bella densa) di non toccare il siero.

Iniziate a montarla con le fruste elettriche insieme allo zucchero fino a raggiungere il risultato desiderato.
(la mia  l'ho lasciata semimontata perché è così che serve per la ricetta. Ho aggiunto anche un po' di siero per questo).


Gli usi sono molteplici.Serve per accompagnare gelati, torte e...provatela anche dentro al caffè!



CONVERSATION

18 commenti:

  1. Complimenti per la nuova grafica del tuo blog e per la squisita ricetta

    RispondiElimina
  2. @tecla grazie sei sempre un tesoro!
    Ti abbraccio
    Monica

    RispondiElimina
  3. Oddio non passo da poco e ritrovo il blog in tutta un'altra veste???è bellissimo Moni! Veramente!!
    Anche io voglio farla la panna col cocco, riuscissi a trovare quello stramaledetto latte di cocco :)

    RispondiElimina
  4. peccato che non mi piace il cocco, ma bella soluzione! specie quella di non privarsi di qualcosa e fare ammenda dopo!!!!
    Volevo farti i complimenti per il nuovo look, mi piace moltissimo... poi, con le pantofoline, mi da proprio l'idea di essere a casa.....
    Un abbraccio e buon week end.
    Stefy

    RispondiElimina
  5. Che bella idea questa panna!!
    Ho il dubbio di essere intollerante al lattosio anche io, mi tanto sa che dovrò fare un pò di indagini!!
    Complimenti per il nuovo look, è carinissimo!!
    Un bacio grande e buon fine settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  6. anche io sono intollerante al latte...non sia mai a berne un po! da fare assolutamente questa panna!amo il cocco...

    RispondiElimina
  7. Anche se non ho di questi problemi è davvero un post interessante, e chissà che buona questa panna alternativa!!!

    RispondiElimina
  8. quanto mi piace questa nuova versione del tuo blog!!!
    non amo il cocco ma penso la proverò con il latte di soia..chissà magari esce bene!!felice week-end

    RispondiElimina
  9. E' molto carina la nuova grafica!complimenti,monica!

    RispondiElimina
  10. Grazie a Dio ci sono le alternative!
    complimenti per la nuova grafica,carinissima!
    Z&C

    RispondiElimina
  11. Tesoro come ti capisco... Il lattosio è contenuto anche nel pesce surgelato... Non in tutto il pesce ma purtroppo c'è!! nrl mio caso dipende da cosa mangiano le mucche, poichè sono allergica ad alcune piante... E comunque è una gran bella rottura. Ma questa soluzione della panna di cocco è favolosa!! Grazie proverò sicuramente :))) .... Che golosa questa panna sto cercando diimmaginare a cosa la accompagni!!!.... Felice domenica trsoro :*

    RispondiElimina
  12. Innanzitutto che bel vestitino ha il tuo blog!!!! mi ha meso un'insolita allegria!!!!! Poi.. grazie epr le tue parole.. è dura davvero.. diciamocelo apertamente.. sto di mer.... ma mi tocca andare avanti.. che vuoi fa? Io come voi.. intolleranete al lattosio.. sto tranquilla con formaggi dic apra.. e stagionati.. e anche ios eguo cicli di dieta senza formaggi ogni tanto! Ci convivo! Buona sta panna.. Un abbraccione.. buona domenica cara

    RispondiElimina
  13. Ciao Monica, la nuova grafica è pazzesca!Mi piace moltissimo!
    Io tollero poco verze,broccoli e cavolfiori. Se ne mangio anche una porzione minima poi, son dolori!!
    La panna di cocco devo provarla, sembra deliziosa.
    Un bacione e buon pomeriggio

    RispondiElimina
  14. Mio genero è intollerante al lattosio e quando lo invito a mangiare devo scegliere gli alimenti perchè non è intollerante solo al lattosio ma a molte altre cose :-(
    Mi piace molto la nuova grafica. Un bacione

    RispondiElimina
  15. Ma quanto è bello il nuovo look del tuo blog? :) E che bontà questa ricetta, già la adoro solo a vedere la foto :D Penso spesso e soprattutto da quando ho aperto il mio blog, che sono davvero fortunata a non avere problemi di intolleranze o allergie perchè condizionano davvero la vita e non ce l'avrei fatta ad avere la stessa costanza, nel fare attenzione a cosa mangiano, che hanno tante persone allergiche od intolleranti, che ammiro davvero moltissimo!

    RispondiElimina
  16. queste intolleranze sono tremende, io per ora posso mangiare tutto, ma conosco molte persone anche in situazioni peggiori delle vostre.
    trovare delle alternative è sempre una buona cosa e questa ricetta lo è di sicuro.
    brava Moni :)

    RispondiElimina
  17. Innanzitutto complimenti per la grafica, davvero bella e solare!!!
    Poi..parlando di intolleranze mi trovi solidarissima!!! Prima di scoprire il tanto odiato glutine, pensavo di essere intollerante al lattosio.. diagnosi fatta da me stessa, perché avevo notato che se per caso bevevo un cappuccino con brioches la mattina, stavo malissimo tutto il giorno...ho scoperto poi che era la brioches il problema (mannaggia..)
    Ho fatto anche io quindi il mio periodo a latte di soia e latte di riso, a stressare i baristi con un "un cappuccino di soia graziiiie"...
    il latte di cocco non l'ho mai provato, ma questa panna mi ispira molto!!! Oltre che più sana sarà anche più light?? beh..io ho deciso di sì!!!
    Evviva la panna light!!!
    Appena mi deciderò a fare il gelato (o quando manderò mio marito a comprarmi quello senza glutine.. ) la proverò di sicuro!!
    Un abbraccio grande
    sara

    RispondiElimina
  18. Ciao Monica ti scrivo per comunicarti che ho scattato una foto allo schermo del mio Mac per creare un post e la tua immagine relativa al tuo account di Google + è in quella foto. Volevo chiederti il permesso per lasciarla nel post . Se vuoi la tolgo. Fammi sapere Alessio. il post è questo almeno la vedi

    http://www.tisemplificolavita.com/2013/04/come-creare-un-hangout-di-google.html

    RispondiElimina

SLIDE3

Hercules Design
@billykulpa Please contact us via info@hercules-design.com

06 May 2014