Le Girandole di mele e grazie per avermelo chiesto

Mi hai chiesto di raccontarti le mie figlie.Hai detto che ti mancano.
Ci provo.A modo mio.
Sara.
Sara ora ha sei anni.Commercialista nel Dna.Seria e puntuale come un orologio svizzero.Attenta ai dettagli e scassaminkia ad oltranza.Sembra te in miniatura,molte volte.Tutto sotto controllo,tutto in ordine.Lei ha certezze e mai insicurezze.Io sono la più bella,la più brava e la più in gamba.Sempre.Attendiamo lo tsunami adolescenziale anche in lei per vedere se le sue convinzioni resisteranno.
Ora è seriamente impegnata da due,tre mesi a questa parte ad escogitare un piano per accoppare la gatta,ma ancora non ha messo a punto una strategia che le consenta di farlo:
-senza spargimento di sangue
-evitando anche la ingente punizione che l'aspetta dietro l'angolo
Martina l'Artista,l'undicenne.Ha deciso che è molto più charmant dire che ha dodici anni anzichè uno in meno e quindi sono all'incirca due-tre mesi che ha spostato l'asse anagrafico in avanti.
A mia domanda:ma ad ottobre quando li compirai realmente che farai?per due anni di seguito dirai dodici?
Manchi di fantasia,la risposta.Ad ottobre ne compirò tredici,semplice.Che ci vuole?
Gli specchi sono motivo di estasi per lei o di cupa disperazione.
A volte si ferma per mezz'ora davanti al primo che le capita a tiro.E sembra preda di spasmi involontari del corpo.Ma tutto sono meno che involontari.Sono le prove generali.Di un'espressione,di un sorriso,di un'arcata sopraccigliare alzata al momento giusto.E in quei momenti ti dice :Ammazza quanto sò bella.
E io smetto di sudare freddo e mi dico,ok stavolta l'ho passata liscia.
L'ultima volta,ancora la ricordo con terrore si guarda,mi guarda,si riguarda e poi con occhi spiritati mi fa:
"Come si diventa suora di clausura?"
Ecco.Stavolta non la scampo.
E perchè suora?per giunta di clausura?
Perchè sono brutta
E perchè saresti brutta?
Perchè ho le sopracciglia disordinate.
Beh,esistono le pinzette.
Fanno male?
beh,un pò.
Va beh proviamo,solo una però !
Ahia,ma si soffre...
Ok,vada per la clausura...
In camera troneggiano diecimila poster.A me diverte una camera così vivace,sarà che la mia adolescenza l'ho vissuta tra mura tempestate di Duran Duran Spandau ballet e Wham e la ricordo ancora con tenerezza...
Ora c'è un tizio spiaccicato da tutte le parti.Harry Styles,One Direction.Beh,l'ho beccata che passava davanti al poster,arrossiva e si sistemava i capelli.
A mia annotazione a margine "A Martì,ma è un poster mica ti vede"
ribatte acidamente :"Non se pò mai sapè"
E quindi rimaniamo in attesa del miracolo del poster animato.
Vuole fare il conservatorio.Speriamo.Un bel modo di educarsi alla vita e di sfuggire alle insidie dell'adolescenza.
Ecco,un piccolo spaccato della nostra vita.Avrei potuto dirti che mi sento orgogliosa.Sono serie educate,mai fuori posto,mai lagnose,attente,simpatiche.Posso portarle ovunque e ovunque sanno scegliere il comportamento più giusto da tenere.Ma sarei noiosa,sono la loro mamma.
Loro due sono la mia bussola nella vita,mi indicano sempre la direzione.
Sono la mia boccata d'ossigeno,di purezza in giornate in cui quello che vedo e che sento non mi piace affatto.
Grazie per avermelo chiesto.

Oggi una ricetta con protagoniste le mele.e te pareva.Lo so,sono il mio punto debole.ma il dolce con le mele mi sa di casa e visto l'argomento di oggi ci sta proprio bene.(ricetta by Sara)

Girandole alle mele

per la pasta:

420 gr farina
100 gr zucchero (io 120)
80 gr burro morbido a dadini
125 ml latte
1 bustina di lievito di birra
1 pizzico di sale


per il ripieno:

3 mele
3 cucchiai di zucchero
30 gr burro
o marmellata
cannella

per la superficie:

granella di zucchero
2 cucchiai di latte

Impastate tutti gli ingredienti per il ripieno su una spianatoia infarinata.Formate una palla e mettete a lievitare in luogo caldo per un'ora e mezza.(potete anche usare la macchina del pane e usare il programma impasto e lievitazione)
Al termine prendete l'impasto,sgonfiatelo e lavoratelo per un pò.Stendetelo a forma di rettangolo.Spalmate la superficie o con il burro o lo zucchero o con la marmellata.unite le mele tagliate a dadini e la cannella.Arrotolate il tutto  e tagliate poi delle rondelle che saranno le vostre girandole.Fate lievitare per un'altra mezz'oretta .Spennellate la superficie con i cucchiai di latte,
cospargete con la granella di zucchero e cuocete in forno caldo a 180 gradi per una mezz'oretta.










Commenti

  1. Che mamma pazzesca sei! e se loro son così.. è anche grazie a te!! Che belle figlie che hai.. e sveglie!! ahaahahah smackkkk e prendo anche na girandola va..

    RispondiElimina
  2. Che tenera che sei te con le tue bimbe!!!! Mi commuovono sempre le mamme...non so perchè...sono mamma anche io ma non sono atata tanto "figlia"....sarà per questo...sei dolcissima, fai bene ad essere orgogliosa di te e delle tue bambine, vi arricchite a vecenda!!!!! Un bacione con tutto il cuore....e ...sempre mele sia queste tortine sono deliziose!!!!!

    RispondiElimina
  3. Io adoro i dolci con le mele... questa me a segno! :) Se ti va passa a dare un'occhiata anche ai miei piatti. Un piccolo suggerimento disinteressato, non è una critica, a mio parere potresti modificare il font che usi per scrivere, perché qualche volta non è molto semplice da leggere :) baci, Rosaria.

    RispondiElimina
  4. E' tutto merito tuo se le tue figlie sono così :) ne devi essere orgogliosa :) Che bontà le girandole di mele :) ne prendo una e scappo via!

    RispondiElimina
  5. AMO ANTRAMBI LIEVITATI E MELE...MATRIMONIO PERFETTO QUINDI, GRAZIE....UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  6. Ottime le tue girandole di mele, le tue figlie sono uno spasso...a presto

    RispondiElimina
  7. belle girandole e belle figlie...Complimenti!
    anch'io ho un ragazzo di 11 anni, ma lui è molto indietro... solo sport, sport e sport...le ragazze non sono ancora contemplate, lo specchio men che meno e lavarsi i denti è quasi un optional... ci vorranno ancora un paio d'anni? che dici?

    RispondiElimina
  8. Che belle le tue figliole.... adore le ragazze: sono nata in una famiglia di solo femmine, ho due figlie femmine, ho una gatta femmina, insegno in una scuola di moda dove la maggior parte delle mie alunne sono femmine.... continuo? No penso possa bastare... ma mi capisco molto bene con le femmine! Un abbraccio a voi tutte!

    RispondiElimina
  9. bello ma molto impegnativo avere figlie femmine ma sono....avanti, sempre...intanto cmq ti copio subito questa ricetta!braVissima!1

    RispondiElimina
  10. Bellissimo post, complimenti a te e alle tue splendide ragazze!!
    Sei una donna e una mamma speciale Monica!!
    Un bacio grande
    Carmen


    P.S. Le tue girandole sono mervigliose ed io non vedo l'ora di provarle!!

    RispondiElimina
  11. CHE FIGLIE,,,,,,,,,,,,,,CHE MAMMA.......UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  12. Bella te e belle le tue ragazze..hai ragione, anche per me sono una boccata di ossigeno quando le cose che mi circondano non mi piacciono per niente.
    Queste girandole sono una delizia!
    Ti abbraccio forte e scappo a letto..che sono distruttissima..zzzzz
    Roby<3

    RispondiElimina
  13. E' bellissimo quando dici che le tue figlie sono coloro che ti indicano la direzione...vorrei tanto vederti con loro ♥ abbracciarti e sorridere insieme!
    Bella che sei!

    RispondiElimina
  14. Che bel post... e che belle le tue figlie... uno spaccato di vita davvero speciale.... auguro alle tue bambine di crescere seguendo sempre questa direzione.... quella che finchè vivrai ti renderà sempre orgogliosa di loro... e perchè no, di te stessa! :-)
    PS: belle e buonissime queste girandole!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PPS: ma chi ti ha chiesto di raccontare di loro??? Ora sono curiosa! :-)

      Elimina
  15. Bellissime le tue figlie, e bellissimo l'amore, la simpatia ma anche l'orgoglio con cui parli di loro. Credo che sentire che un genitore è orgoglioso di te, che ti reputa una persona seria e di cui essere fiero, sia una cosa bellissima. Credo anche che sia una cosa che i genitori debbano fare più spesso....parlo per esperienza personale, ma non solo...
    la tua undicenne mi ricorda molto la MIA tredicenne (mia sorella), anche lei nel periodo dei poster, dei primi smalti e dei "voglio stare da sola!!"...
    Questo tuo post mi ha colpito tanto, troppo, e mi ha portato alla mente cosè tristi, come un rapporto con i genitori che non è mai stato tanto un rapporto quanto una lotta, il sentirsi continuamente un problema..
    Avere la stima di un genitore è una cosa preziosa,
    avrei tanto voluto averne per me, e averne per mia sorella..
    scusa il post un po' depresso..
    un abbraccio a te e alle tue belle figlie
    sara

    RispondiElimina
  16. Belle, diverse....sei tu!Loro sono te! La ricetta? Uno spettacolo!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari