Il babka e astenersi intellettuali


Oggi prende vita un nuovo club.
Il suo nome?
 "Io so di non sapere",Una frase che ho sempre amato di Socrate
Il requisito essenziale per entravi a far parte è l'assoluta voglia di libertà.Per sè e per gli altri.
Libertà nel poter e voler gestire il proprio tempo seguendo le proprie naturali aspirazioni e passioni.Il che vuol dire che io posso stare tutto il giorno:
-davanti al pc-
-posso cucinare
-posso guardare la televisione
-posso occuparmi della sorte della mosca cavallina in Sri Lanka
-depilare il gatto
-strizzarmi i punti neri 
e quant'altro.Tutto questo senza sentirmi dire:beata te che hai tempo da perdere.
E chi stabilisce cos'è la perdita di tempo in senso assoluto e universale?
Io posso decidere di sbadigliare di fronte al processo di Kafka e innamorarmi perdutamente di Harry Potter e Jack Sparrow senza per questo sentirmi di bassa lega intellettuale.
Posso decidere che tra Ballarò e Cortesie per gli ospiti preferisco quest'ultimo.
Posso decidere che tra un film di Pieraccioni e la corazzata Potiomki beh,forse guardo con più piacere il film del regista toscano.
E posso decidere anche il contrario.Leggere Platone,Kant ed Eraclito senza sosta.Guardarmi per la centesima volta "Il Posto delle fragole " di Bergman.Frequentare biblioteche e cinema d'essai senza dovermi vergognare.
Libertà e rispetto dell'individualità.E soprattutto tanta umiltà  . La vera cultura è nel riconoscere di non sapere unita a tanta voglia di conoscere.
Se volete far parte del club urge giuramento e tanto di banner:

E ,con la mano destra alzata e la mano sinistra sull'ultimo numero di Topolino,dite insieme a me:
"Giuro solennemente di fronte a Pippo,Minni e Qui,Quo e Qua di rispettare cuore e cervello di ciascun individuo e giuro di riservarmi il diritto di mandare a cercar ravanelli qualsiasi persona si senta in dovere di disprezzare le mie naturali inclinazioni."

Alla faccia di tutte le pseudo-intellettuali che girano nel web !Ahhhhhhhhhhh.

Prima di tutto ringrazio Vale del blog Una fetta di paradiso e Sara del blog  Fior di vaniglia per i bellissimi premi che mi hanno assegnato.Come al solito li giro virtualmente a tutte voi!

Buon lunedi belle mie!!
Oggi un dolce che  ha un nome che è tutto un programma.Babka in polacco vuol dire nonna.Infatti questa brioche è tipica della tradizione ebraica dell'Europa dell'est.Io l'ho proposto in doppia versione.Quella tradizionale,fatta con un ripieno di cioccolato e semplice,col solo sapore della soffice pasta a farvi compagnia.Vi consiglio di provarla.E' veramente buona!
(ricetta Un dejeneur de soleil con alcune modifiche apportate da me))

Babka 

650 gr farina
100 gr zucchero
250 ml acqua tiepida
2 uova
80 ml olio di semi
1 cucchiaino di sale
1 bustina lievito di birra

olio e zucchero per spennellare la superficie

per il ripieno:
100 gr cioccolato fondente
60 gr olio
50 gr zucchero

Su un ripieno infarinato disporre a fontana la farina,unendo al centro le uova,lo zucchero,l'acqua tiepida,il sale,l'olio e lievito.Impastare per una decina di minuti e far lievitare fino al raddoppio.prendere quindi l'impasto sgonfiarlo e stenderlo in un rettangolo.Spennellatelo con l'olio di semi,lo zucchero e la cioccolata tagliata a pezzetti.Arrotolate dal lato lungo il rettangolo e poi ripiegatelo come per formare un otto (questo gioco di movimenti servirà a creare le spirali di cioccolato all'interno.Metterlo in uno stampo da plumcake imburrato e infarinato e farlo lievitare per un'altra ora.Spennellare la superficie con olio e zucchero e cuocere a 180 gradi per una mezz'oretta.
per la versione al naturale farcite il babka semplicemente con una spennellata di olio di semi e e zucchero (volendo della cannella)


25 commenti:

  1. Mi unisco subito al club, dolcissima amica. Perchè forse troppi credono che la 'cultura' sia solo 'sapienza': in realtà la cultura non è fatta di quanto sai, di quanto sfoggi con parole altisonanti. La cultura è fatta di tutto ciò che ci permette ogni giorno di dire che 'sappiamo di non sapere'.. e siamo felici comunque di scoprire il mondo, tra quelle bellissime e semplici cose che ci rendono.. felici! :) Grandissima, stella.. come sempre! :) Questo dolce l'avevo sentito, ma mai provato! Mi incuriosisce tantissimo!! :) Prelevo il tuo banner e nonna papera ha siglato.. posso procedere? :) Un abbraccio, ti voglio bene!

    RispondiElimina
  2. Mi accodo alla tua disapprovazione verso l'epidemia sempre più diffusa dell'intellettualismo. In Italia siamo a un tasso di malattia dell'80% come minimo.
    Scherzi a parte, ho sempre trovato ridicoli gli pseudo-intellettualoidi, e la situazione è così cronica che non ho mai trovato nessuno che la pensasse come me! QHindi il tuo post mi riempie di soddisfazione.
    Solidarietà totale!

    Stefania's Kitchen

    RispondiElimina
  3. Come sempre sposo le tue parole con un giuramento solenne, Topolino, La Settimana Enigmistica e tutti i miei cd dei Take That. Sono laureata, laureatissssssssssima direi ma non per questo smetto di "perdere" il mio tempo come preferisco! Alla faccia del Bianconiglio!
    Sei unica Monica! Ben presto ti raggiungerò nell'olimpo di chi "sa di non sapere"! Beata la mia ignoranza se mi stimola sempre a conoscere di più!

    RispondiElimina
  4. Oh....finalmente sento sante parole,ma sai quante volte mi sono sentita dire quella simpaticissima frase" ah bè beata te che hai tempo da perdere" e robbe simili.....da schiaffare una bella torta colma di panna in quei visetti con aria da sufficienza....ecco l'ho detto!!!!
    A presto un forte abbraccio!
    Z&C

    RispondiElimina
  5. Posso tesserarmi immediatamente?! Secondo me tutta la gente che dicono frasi del tipo "non sa come buttare via il tempo" é solamente gelosa. Personalmente credo ci siano cose che siano un po' delle perdite di tempo (per esempio guardare la tele tutto il giorno), ma lo sono per me! Non é detto che debbano esserlo per tutti (può sempre esistere qualcuno che passa tutto il giorno davanti alla tele a guardare national geographic e che quindi impari un'enormità di cose più di me in 8,5 in ufficio). Io sono per il vivi e lascia vivere, ad ognuno ciò che piace! Bello il nome e buono il risultato di questa ricettina! Brava

    RispondiElimina
  6. Ecco, ci sono anche io, giuro tanto tanto intensamente con il cuore e con la mente sul manuale delle giovani marmotte, topolino, cos'era? Ma la gente lo vuol capire che il tempo da perdere, se c'è fa impazzire le persone? Hai detto parole sante, bisogna vivere e lasciar vivere! Ti bascio forte forte!

    RispondiElimina
  7. Eccomi per il giuramento sono pronta io so di non sapere lo giuro su topolino gli elfi che abitano a casa mia e le fatine....bisognerebbe che certe persone ogni tanto pensassero sul serio!!!!
    Questo dolce lievitato non lo conoscevo ma con il cioccolato e' speciale!!!
    Baci

    RispondiElimina
  8. Allora "Giuro solennemente di fronte a Pippo,Minni e Qui,Quo e Qua di rispettare cuore e cervello di ciascun individuo e giuro di riservarmi il diritto di mandare a cercar ravanelli qualsiasi persona si senta in dovere di disprezzare le mie naturali inclinazioni.". Parole sante. mi unisco con piacere al club e mi gusto la tua bellissima ricetta. Baci

    RispondiElimina
  9. Aaaaahhhh Monica! Quanto hai ragione! Il mondo è pieno di queste persone, che sparano giudizi a zero senza saperne nulla. Io sinceramente evito di ascoltarle, spesso me ne vado letteralmente lontano, lasciandole là con un bel palmo di naso. Immagino poi che la prossima volta evitino! :-)

    RispondiElimina
  10. Monica la penso veramente uguale a te!
    A volt mi sento dire che avere un blog è solo una gran perdita di tempo. Ma chi l'ha stabilito che ciò che mi fa felice debba essere una perdita di tempo? questa gente non la capisco.
    Quindi "Giuro solennemente di fronte a Pippo,Minni e Qui,Quo e Qua di rispettare cuore e cervello di ciascun individuo e giuro di riservarmi il diritto di mandare a cercar ravanelli qualsiasi persona si senta in dovere di disprezzare le mie naturali inclinazioni". :)
    Un bacione

    RispondiElimina
  11. Cara Monica..hai perfettamente ragione.
    Giuro anch'io solennemente su Topolino (che tra l'altro era la mia lettura preferita in gioventù...)..
    Sai cos'è scritto dentro ad un posticino (bàcaro) tipico qui a TV dove si mangiano delle mozzarelle da urlo?
    "L'IGNORANTE SA TANTO,
    L'INTELLIGENTE SA POCO,
    IL SAGGIO SA NIENTE,
    EL MONA SA TUTTO"
    (el mona qui in veneto è un cretino!!!)
    Bacioni cara!
    ...ah scusa..torta già copiata..mi sembra di quelle perfette per i miei INZUPPI...quindi..mia!!!
    Roby

    RispondiElimina
  12. Giuro solennemente di fronte a Pippo, Minni e Qui, Quo e Qua di rispettare cuore e cervello di ciascun individuo e giuro di riservarmi il diritto di mandare a cercar ravanelli qualsiasi persona si senta in dovere di disprezzare le mie naturali inclinazioni! Ce n'avrei io da mandare a raccogliere i ravanelli :D

    RispondiElimina
  13. Buongiorno Monica giusto in tempo per colazione :P
    Buona giornata!!!
    ^_^

    RispondiElimina
  14. grazie per gli affettuosi auguri!
    io che faccio l'insegnante la prima cosa che dico ai miei alunni è proprio questa, sapere di non sapere è il primo stimolo per apprendere!

    RispondiElimina
  15. Ahahah condivido quelli che blaterano solo con grandi paroloni e profondi pensieri non sono persone che conoscono l'allegria e la voglia di divertisti, dunque dei tristi e noiosi, vanno bene per cinque minuti poi basta. Chi unisce entrambi le qualità è il massimo che si possa avere, conoscere e godere della propria vita. Io so di non sapere, ma sono pronta a conoscere divertendomi e mi piace proprio questo club. Sono passata per dirti che ti ho donato lo stesso premio che tu hai già ricevuto. Baci a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ops ho dimenticato di elogiare il tuo babka a vederlo verrebbe voglia di azzannarlo :) Rosalba

      Elimina
  16. Vabbè... io già ti adoravo... ma adesso ti adoro ancora di più! Sei grande, Monica!!! :D Giuro, giuro, giuro (è già la mia filosofia di vita, devo solo rivedere il secondo punto: avere sempre il coraggio di mandar a cercare ravanelli...)! Prelevo il banner! Subito! :D E' da tempo che vorrei fare il Babka... deve essere squisito... bravissima! :) Un abbraccio grande :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Banner inserito nella Home del blog con link diretto! :D
      Ed ecco il giuramento: Giuro solennemente di fronte a Pippo, Minni e Qui Quo e Qua di rispettare cuore e cervello di ciascun individuo e giuro di riservarmi il diritto di mandare a cercar ravanelli qualsiasi persona si senta in dovere di disprezzare le mie naturali inclinazioni! :D

      Elimina
  17. Grande Monica!! Che poi in sostanza è sempre stato il motto di mia nonna: Nella vita non si finisce mai di imparare.
    Questa di sicuro è la filosofia della mia vita e al diavolo quelli che mi dicono: Ma tu impasti sempre? ma tu cucini sempre? ma tu fai tutti i giorni quello che ti pare? CERTO!!
    Quindi appartengo di diritto al club.

    E ,con la mano destra alzata e la mano sinistra sull'ultimo numero di Topolino,dico solennemente:
    "Giuro solennemente di fronte a Pippo,Minni e Qui,Quo e Qua di rispettare cuore e cervello di ciascun individuo e giuro di riservarmi il diritto di mandare a cercar ravanelli qualsiasi persona si senta in dovere di disprezzare le mie naturali inclinazioni."

    RispondiElimina
  18. U Signur volevo commentare anche la babka: non l'ho mai fatta ma prima o poi ...

    RispondiElimina
  19. Buon pomeriggio cara!!
    Ohh ma che bel post oggi, la verità fatta post!!
    E inizio a prepararmi per la merenda rubando un pezzetto di questo dolce delizioso :)
    un bacione grande!!

    RispondiElimina
  20. Bella :-)))) hai perfettamente ragione, molti si credono intellettuali ed acculturati ma poi si perdono nelle piccole cose della vita a partire dall'educazione e dal rispetto reciproco. E poi non si è mai arrivati c'è sempre da imparare ed è bello seguire le proprie passioni :-D Un pezzetto di Babka???!!!

    RispondiElimina
  21. Parole sante cara Monica! Ti sembrerà assurdo ma mi fai pensare a mio papà che, nonostante a modo suo ci abbia sempre dato tanto amore, è sempre stato intransigente, tutto ciò che a lui non piaceva o che non riteneva utile, lo considerava (e lo considera ancora) "una perdita di tempo". Mi diceva: "Ma cosa vai a fare all'Università? Invece di perdere tempo sui libri vai a lavorare che porti a casa i soldi!" e mi dice "Cosa perdi a fare il tuo tempo con il blog, vai a dormire presto che la mattina sembri sempre uno zombie!" e ancora "Ma perchè fai la pasta in casa, perdi tempo, fai prima ad andarla a comprare!" e via dicendo...
    Chi stabilisce che una cosa è giusta e un'altra no??? Io penso che perdere tempo significhi fare ciò che non è utile a te stesso, ma le passioni vanno sempre coltivate, belle o brutte che siano e sempre nel rispetto degli altri...
    Dopo questo sfogo, passo ai complimenti per questo delizioso dolce che conoscevo ma che non ho ancora provato.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  22. Ho fatto il giuramento e prendo anche una fetta di Babka per festeggiare! Brava Monica sei sempre originale...mi piaci!
    Un bacio e bona serata
    Paola

    RispondiElimina