15 maggio 2014

Il pane casareccio delle Simili ovvero come ti faccio il pane e te lo riciclo pure !!





Oggi siamo slow.

Il dizionario dice che slow in primo luogo vuol dire fiacco,stanco.
Il che potrebbe anche darsi visto che è giovedi e le fatiche della settimana noi donnine ce le sentiamo tutte sulle spalle.Mamme e non,nonne,zie,sorelle,impiegate,commesse,cantanti,colf,ballerine di lap-dance e insegnanti.
Avremo diritto di essere slow a fine settimana ...o no?

Però a dire il vero mi piace di più l'altro significato.
Lento.
Una parola che applicata a questo blog sembra un'eresia, ma anche a me ogni tanto piace fare le cose lunghe,soprattutto quando in vista del fine settimana tendo a rallentare attività cerebrale e cardiaca..

E allora che sia pane,oggi.
Il pane che sa di casa.
Il pane che la sera prima devi metterti a preparare.
Il pane che lo impasti,lo sbatti sulla spianatoia e per magia assume le sembianze della suocera ,del marito,della lattaia e perchè no,magari dell'amante o degli amanti perchè "two gust is megl che one".E allora lo prendi,lo sbatti,gli dai i pugni e lo insulti sciorinando un repertorio che farebbe impallidire qualsiasi scaricatore di porto.
Perchè a volte preparare il cibo equivale ad una bella seduta di psicoterapia.
E una seduta si sa.
E' lenta.
Ci si impiega tempo.

Quindi pane casareccio.
Pane delle sorelle Simili.
Una garanzia.
Provatelo.
Le vostre papille gustative le ringrazieranno.
E anche la vostra psiche.


Però siccome sono sempre io ,oltre lo slow c'è anche il fast.
E quindi se casomai vi avanzasse del pane vi metto pure una ricetta di quelle cosi semplici ma cosi buone che d'ora in poi il pane ve lo farete avanzare apposta!
Pronte? Via!

PANE CASARECCIO DELLE SORELLE SIMILI

Ricetta base

fondo:

50 gr farina 0
25 gr acqua
2 gr lievito di birra

Mettete la farina in una tazza,fate una piccola fontana al centro nella quale metterete il lievito e l'acqua.Formate un piccolo impasto.Coprite con un piatto e fate lievitare per tutta la notte (8-10 ore)

impasto:

300 gr farina
130 gr acqua
10 gr lievito di birra
15 gr strutto
15 gr olio (oppure 30 ml se non si vuole utilizzare lo strutto)
5 gr sale

Fate la fontana.Mettete al centro il lievito di birra previsto più il fondo creato la sera prima.Versatevi sopra l'acqua e riducete il tutto ad una poltiglia.Unite il resto degli ingredienti.Amalgamate bene fino ad ottenere un impasto consistente.Battetelo varie volte,anche con il matterello,finchè la superficie sarà ben liscia.Dategli la forma che desiderate ,disponetelo sulla teglia,copritelo con carta forno bagnata e strizzata.
fate lievitare per almeno un'ora in un luogo tiepido.Accendete il forno e portatelo a 220 gradi.
Infornate il pane e abbassate subito la temperatura a 200 gradi e cuocete 10 minuti.Abbassate ancora a 180 gradi e cuocete per un 'altra mezz'ora circa.


E come ti riciclo il pane:

TORTINO DI PANE

pane raffermo
2 mozzarelle (o altro formaggio acquoso)
1 grappolo di pomodorini
basilico
origano
pepe
sale e olio 
eventualmente avanzi di salumi

Tagliate a fette il pane avanzato.
Sistemate in una teglia un primo strato di fette.
Ricoprite con la mozzarella sfilacciata a mano ,i pomodorini ed eventuali salumi.Fate un leggero giro di olio,spolverate di sale,pepe,origano e basilico.
Fate un altro strato di pane e procedete come descritto prima,fino ad esaurimento di tutti gli ingredienti.
Passate in forno caldo per un quarto d'ora circa e fate gratinare per cinque minuti.
Semplicissimo,economico e gustoso!!



4 Comments

4 commenti:

  1. Geniaccia tu sei!!!!Primo per il post molto easy e slow poi per la ricetta del pane e in ultimo, ma non di importanza, per la ricetta del riciclo....fantastica, sembra un plumcake salato pizzoso e pagnottoso e ho detto tutto......(quanti termini ho inventato?!).
    buon giovedì e un abbraccio
    Vale

    RispondiElimina
  2. Meraviglioso questo pane e il tortino mi ricorda tanto la mia infanzia, mia madre ce lo preparava sempre!!!

    RispondiElimina
  3. Ammazza che bone entrambe le ricette! Detto proprio alla romana ^-^ Io nel guardare le foto di questo pane sono slow ma nel mangiarlo sarei davvero fast ;)

    RispondiElimina
  4. bello, buono e semplice da preparare, proprio le ricette che piacciono a me, anche il tortino non scherza!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

Blog Archive

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram