26 febbraio 2017

Pasta alla Corleone




Per prima cosa chiedo scusa per le foto. Oh, non c'è verso non riesco a sistemarle. Le inserisco e sono perfette, le pubblico e vengono sfocate....per stavolta teniamocele così, sgrunt 😖😕😕😕

Questa è la seconda puntata della storia allegra di un piccolo vasetto di mousse alla cipolla. Un tipino fiero e volitivo che non si arrende a soste lunghe e interminabili nel frigorifero.
Oggi ha fatto un salto in un piatto di pasta.
Pasta alla Corleone...che non è una ricetta tipica siciliana ma ligure.
Misteri della geografia. Non so spiegarvi il perché né l'origine di tale ricetta in quel di Liguria. Ogni ricerca fatta dalla sottoscritta è finita nel nulla.

La ricetta è buona ed economica e può andar bene per tutti i giorni ma....
la domenica ha bisogno di una marcia in più, di un quid che le dia un accento e un brio particolari.

Il vasetto di mousse alla cipolla di Tropea (mica pizza e fichi) le regala il vestito buono, quello del giorno di festa. Ne basta un cucchiaino per far danzare i sapori. La robustezza della pancetta, l'aroma pungente delle erbe aromatiche vengono stemperati da un'inaspettata dolcezza, quella di una mousse fatta a regola d'arte dove il sapido abbraccia il dolce.....

La storia allegra di quel vasetto che non si rassegna all'oblio del frigo continua.
Se anche voi credete nelle seconde possibilità nella vita, vi invito a visitare il sito dell'azienda Delizie Vaticane di Tropea. Una realtà atipica nel panorama italiano perché fatta di persone che amano in modo viscerale il proprio lavoro e la propria terra.


Pasta alla Corleone
da una ricetta di Alessandro Molinari Pradelli

500 gr pasta
120 gr pancetta a dadini
2 spicchi d'aglio tritati
10 foglie di basilico tritate
1 cucchiaio di foglie di prezzemolo tritato
olio parmigiano

Mentre cuoce la pasta, preleva un po' di acqua di cottura e mettila da parte.
Soffriggi in poco olio la pancetta, l'aglio e le erbe aromatiche tritate.
Spegni il sugo appena avrà raggiunto un bel colore dorato.
Fai saltare la pasta nel condimento, aggiungendo eventualmente l'acqua di cottura per evitare che si asciughi troppo.
Metti la pasta nei piatti e decora con del parmigiano, un cucchiaino circa di mousse di cipolla e una spolverata di peperoncino.
6 Comments

6 commenti:

  1. Guarda, anche e le foto sono un po' così, rendono lo stesso giustizia alla tua ricetta.
    Ti abraccio

    RispondiElimina
  2. Brava, hai saputo valorizzare la nostra Mousse di Cipolla!

    RispondiElimina
  3. Mamma mia che spettacolo questo piatto! Un bacione

    RispondiElimina
  4. Sapori che mi piacciono molto, per questo primo da fare e rifare.

    RispondiElimina
  5. Ma complimenti! :D La trovo gustosissima una pasta così! Anche io non avrei immaginato che il nome potesse essere ligure.. ma questo è quanto, si impara sempre. E se si impara in questo modo.. sono più che felice!! Bravissima cara!!! <3

    RispondiElimina

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram