10 dicembre 2014

La Minestra di farro alla trebua e vorrei che la vita fosse una zuppa





Perchè la vita in fondo potrebbe essere semplice come una zuppa.
Pochi ingredienti.
E un risultato paragonabile alla coperta che ti scalda quando fuori soffia impetuosa la tramontana.

Semplice come una zuppa.
Pochi ingredienti.
Ma di quelli essenziali.
Di quelli che non ti tradiscono.

Perchè sai che mescolati danno vita a quel sapore, a quel tepore.
Lo sai.
E ti impegni.
Sminuzzi.
Soffriggi.
Crei il brodo.
Osservi il vapore che crea strani disegni.
E poi sai che ti scalderà cuore e anima.
e anche mani.
perchè io il piatto della zuppa me lo stringo tra le mani.
Come un'ancora....

Vorrei che la vita fosse cosi.
Amore, dedizione, un pizzico di improvvisazione, sentimenti di quelli basic ma autentici, reali ma.....
ma non è cosi, molte volte.

Chissà perchè non basta.
Chissà perchè non è mai abbastanza.
Chissà perchè c'è sempre altro.

Si, mi piacerebbe proprio che la vita assomigliasse ad una zuppa .
E anche tu, amica che in  questo momento stai vivendo il non è mai abbastanza......


Un piatto della mia terra d'origine oggi.
Ancora farro.
Questa volta semplice e genuino.
Pochi ingredienti ma sapientemente dosati.


LA MINESTRA DI FARRO ALLA TREBUA

per due persone :

160 grammi di farro perlato
1 cipolla 
1 costa sedano
100 grammi di pancetta affumicata
3 cucchiai concentrato di pomodoro
2 patate
olio sale e pepe

Tritate la cipolla e il sedano. Fate rosolare il trito in un pò di olio.
Aggiungete la pancetta sminuzzata e fatela stufare leggermente nel condimento.
Unite le patate pelate e tagliate a dadini e fate rosolare il tutto. 
Unite il concentrato di pomodoro, un .litro e mezzo di brodo vegetale e ,nel momento in cui riprende il bollore, unite anche il farro.
Cuocete per circa una mezz'ora.
Completate con un giro di olio extravergine d'oliva, pepe e volendo del parmigiano grattugiato.


7 Comments

7 commenti:

  1. Ciao Monica, sei una forza della natura!
    Adoro la zuppa di farro, è una vera bontà! Qui da me oggi da me ci sono- 2 gradi, la mangerei volentieri questa deliziosa zuppa!
    Bravissima!
    Un abbraccio Laura♡♥♡

    RispondiElimina
  2. Anche io vorrei che la vita fosse una zuppa e magari proprio questa tua, confortevole, calda ed accogliente senza troppe pretese, essenziale e fatta delle cose semplici ma buone, le migliori :)

    RispondiElimina
  3. evviva le zuppe! lo dico sempre!!!
    amelie

    RispondiElimina
  4. QUANTO TI CAPISCO, ANCH'IO VORREI UNA VITA SEMPLICE COSI'!!!!!CHE BUONA ZUPPA, UN PO' DI CALORE IN QUESTE FREDDE GIORNATE!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  5. Le zuppe sono il lato buono e bello dell'inverno!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao! quest'inverno per noi và di zuppe e vellutate! ottimo e molto semplice il tuo suggerimento per un piatto genuino e gustoso!

    RispondiElimina
  7. io le zuppe le assaporo al natural senza parmigiano ma come in tutte le cose de gustibus....e anche io le verso nelle ciotoline e me le tengo in mano....fa tanto vecchio western...ahahahah!

    RispondiElimina

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram