30 maggio 2013

Il Muffin travestito...da donut

Lo spolveri,lo riordini,apri le finestre per fargli prendere un pò d'aria.Ogni tanto una bella sistemata tipo pulizie di primavera perchè ci vuole.
Poi magari sposti i soprammobili.Questo lo metti a destra,questo magari un pò più sotto...questo no,ormai ha fatto il suo tempo e lo riponi.
In due parole?Lo curi.
Che cosa?
Il blog.
Lo curiamo,lo amiamo.nel momento in cui ti autoinvesti e ti proclami foodblogger la tua vita non è più la stessa.I tuoi pensieri non sono più gli stessi.
Giri con gli occhi di Jack Nicholson in Shining alla ricerca di piattibicchieritovaglietteluciposateequant'altro per rendere onore alla tua ricetta.
Ti ritrovi a dire a tuo marito:sai oggi parlavo con Ermenegilda?
Una tua nuova amica?
Macchè,Ermenegilda del blog Tal dei tali.
E ne parli come se fosse una persona che tu frequenti tutti i giorni fisicamente.
E lui ti guarda come se tu fossi un' aliena.
E tu guardi lui come se fosse un alieno perchè come fa a non capire una cosa così semplice...nascono bei rapporti qui,in questo mondo.
E raccogli ricette ,e provi e sperimenti.
Magari ti svegli la notte con un  pensiero da scrivere e te lo appunti subito.
Hai visto mai,'na botta de Alzheimer e me lo scordo.
Sembra un idillio senza fine.
E invece non è così.
Oggi io e la Vale ci siamo chieste la stessa cosa,abbiamo fatto la stessa riflessione.
Ad un certo punto fai un passo indietro.E poi un altro ancora.Diradi i post,ti assenti,prendi le distanze.
E poi lo abbandoni.
A volte senza lasciar scritto nulla.Te ne vai semplicemente.
Altre volte ancora scrivi.E parli di mancanza di tempo,di troppi impegni.
Io gironzolo nel mondo dei blog da anni.prima come spettatrice,poi ho lavorato dietro le quinte,poi ho deciso di farmene uno mio.Ci sono dei blog che conosco da tempo immemorabile,ai quali mi sono affezionata.
E succede che un giorno apro l'home page e quel blog lo trovo chiuso.
Con un arrivederci che il più delle volte è un addio.
Oppure la stessa ricetta da mesi.
Abbandonato a se stesso.
In un blog addirittura la proprietaria ha tolto tutte le ricette.Era un blog bellissimo.E non è rimasta traccia.Se non dei titoli,titoli che poi cadono nel vuoto.
Dove trovo un messaggio di addio tra le righe si evince sempre una sensazione di fastidio,di estraneità nei confronti di quella creatura creata e amata fino a poco tempo prima.
Io stessa mi sono allontanata.ma poco.Non ho resistito molto.Il richiamo della mia creatura e della vostra compagnia è stato molto più forte.Avevo i miei buoni motivi,avendo sperimentato il brutto del virtuale.
Ora mi chiedo e lo chiedo a voi perchè non so darmi la risposta:cos'è che scatta ad un certo punto?
Al di là di questioni lavorative,nascite e  quant'altro, mi interrogo sul perchè ad un certo punto il blog diviene un mostro che fagocita anzichè un piacevole compagno di viaggio.
Io non lo so.So solo che quei blog abbandonati mi danno una gran sensazione di tristezza.

Oggi vi propongo il travestito.
Ammazza se è travestito.
Ti sembra di addentare un donut.Invece mangi un muffin.E allora ti piange solo un fianco,solo una coscia e solo un gluteo.Perchè almeno non è fritto!
Lo addenti e ti stupisce per la morbidezza.E poi arriva quel sapore un pò piccante,un pò particolare come solo la noce moscata sa regalare.
E poi lo zucchero sopra,la cannella.
Una piccola coccola tutta per voi.
E anche per me.
(ricetta originale e da me modificata Le hamburger e le croissant)


Il muffin travestito da donut

200 gr farina
80 gr zucchero
1/4 cucchiaino di noce moscata grattugiata
1/2 cucchiaino di cannella
1 uovo
latte quanto basta
1 pizzico di sale
60 gr burro fuso
2 vasetti da 125 ml di yogurt bianco al naturale
2 cucchiaini di lievito per dolci

per la copertura:
60 gr burro fuso
60 gr zucchero
1 cucchiaio di cannella

Fondete il burro (microonde o bagnomaria) e fatelo raffreddare.In una terrina mettete tutti gli ingredienti secchi(farina,zucchero,sale,lievito,spezie.mescolate.In un'altra terrina mescolate gli ingredienti "umidi" quindi:il burro,l'uovo,lo yogurt tranne il latte.Unite i due composti.Avrete un impasto abbastanza denso.Ora prendete il latte e aggiungetene fino ad ottenere una miscela densa ma non troppo.A me ne è servito un bicchiere scarso (ma ovviamente dipende anche dalla qualità della farina,non tutte assorbono la stessa quantità di liquidi).
Prendete una teglia da muffin,rivestitela con gli stampini di carta e versatevi il composto,fino a riempire gli stessi pirottini a metà.Infornate per un quarto d'ora,venti minuti a 180 gradi.
Fateli raffreddare per una decina di minuti.
Intanto fondete il burro per la copertura e mettetelo in un piatto.In un altro mescolate zucchero e cannella.A questo punto prendete i muffin,passateli prima nel burro fuso e poi tuffateli nel composto di zucchero.Io ho fatto quest'operazione solo sulla superficie.Per un risultato più goloso togliete i pirottini e rotolate il muffin tutto dentro lo zucchero.
Fate riposare un pò e gustate




24 Comments

24 commenti:

  1. non so che molla scatta per far sì che si abbandoni il blog, ma a me dispiace soprattutto quando ti dicono che lo fanno perché stanno male con sé stessi; questo mi dà da pensare, perché magari hanno bisogno di aiuto (psicologico) e tu non puoi fare niente, nemmeno una parola di consolazione...
    buoni questi muffin, particolari...
    Un abbraccio. Stefy

    RispondiElimina
  2. anch'io sono in una fase di stanca... complice una connessione internet che va a singhiozzo (telecom non mi risolve il problema) e la scuola che mi prende tanto non riesco più a scrivere i post :(((
    lo mantengo in vita con ricette già pronte perché non voglio farlo morire!
    ottimi i muffins rotolati nello zucchero!

    RispondiElimina
  3. Per quanto riguarda Jack Nicholson hai perfettamente ragione, il mio senso estetico sino ad allora assopito si è destato alla nascita del blog e mio marito...fiuuuuuuu, lui proprio non ne può, ma io tiro avanti lo stesso, ignorandolo a volte (povero) perché è come dici tu, la cerchia di amicizie in un batter baleno si allarga e quando si parla si da per scontato che l'altro capisca che tu stia parlando della Creatura e delle amicizie degli altri blogger.
    A volte mi sento come Frankestein Junior e dico ad alta voce: "SI PUO' FARE!!".. lo so..sno da ricovero.
    Cara Monica, io credo che questo mondo virtuale o pseudo tale, sia capito solo da noi pasticcione, cuoche, scrittrici e/o pseduo tali che popolano ogni giorno con le proprie idee e le proprie passioni questo spazio, perché al di là del monitor noi sappiamo che c'è qualcuno che condivide il tutto con noi, mentre chi ci è affianco, a volte, non vede al di là del proprio naso, ahimè.
    E poi solo il piacere e le risate che mi faccio ogni volta che leggo un tuo post, vuoi mettere? Non me lo perderei per nulla al mondo tesò, come questi deliziosi dolcetti travestiti, li aggancerei moooolto volentieri in una morsa micidiale!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Monica, quei bei dolcetti speziati, ecco, me ne mangerei volentieri uno, ma anche più d'uno, mentre ti vorrei rispondere che anche a me fanno una tristezza grande quei blog abbandonati...forse ho capito a quale ti riferisci ed anche per me è stato qualcosa di difficile da capire, ma forse non c'è nulla da capire..forse , semplicemente, non si ama più..non la voglio mettere sul tragico eh..però, quando si è innamorati , per dire, si trova il tempo e la voglia per ogni cosa, poi, quando la passione si affievolisce, nulla è più urgente, indispensabile..piano piano si perde interesse e non si trovano più i motivi che ti avevano spinto..Mamma mia ti ho scritto un libro:D
    Perdonami , ma ti leggo sempre e non commento mai, proprio per questo motivo, so che sarei prolissa e temo di annoiare, però tu mi piaci un sacco con la tua schiettezza , credo sia giusto rispondere con altrettanta schiettezza:) (...magari con qualche parola di meno , dirai tu!)
    Un abbraccio:)
    Sandra

    RispondiElimina
  5. @Stefania è vero.Quando ti rendi conto che il problema è un malessere psicologico stai male perchè per quella persona di concreto non puoi far nulla!
    Ti abbraccio
    Monica

    RispondiElimina
  6. Non so...ci sono mille motivi che portano ad abbandonare...e come tutti gli abbandoni lasciano un po' di tristezza...forse ad un certo punto si pensa di non aver più nulla da dire e quindi come si è aperto lo si chiude....e si volta pagina verso un'altra passione!!!
    Che buoni i muffin rotolati nello zucchero e cannella...davvero golosi!!!!

    Un abbraccio
    monica

    RispondiElimina
  7. @Matematicaecucina mia cara prof,tu saresti comunque un assente giustificata!Quanto tempo assorbe una classe,e i compiti da correggere!
    Ti abbraccio
    Monica

    RispondiElimina
  8. @Vale io e te sempre sintonizzate eh!!!Poveri sti mariti in balia di noi foodblogger!ahahah
    Ti abbraccio cara amica mia!
    monica

    RispondiElimina
  9. @Sandradolceforno!ma io adoro le persone prolisse,i commenti lunghi,quelli che mi fanno riflettere,pensare,dove ci si confronta.E' vero,con l'amore si supera tutto e forse alla fine è proprio quello che viene a mancare...l'amore.Torna quando vuoi,commenta,scrivimi,non mi annoi anzi!
    ti abbraccio
    Monica

    RispondiElimina
  10. @Monica!Si è triste ma finchè ci si allontana perchè non c'è nulla da dire va bene.Il problema è quando ti rendi conto del disagio,del malessere provocato dal blog.Questo mi intristisce.
    Un bacio!
    Monica

    RispondiElimina
  11. E io aggiungo: menomale che sei tornata! Perchè è vero Moni, ci sono persone e "persone" ...e proprio su questo stavo scrivendo. Non importa come decidiamo di imbrattare il web, però solo il fatto di farlo è come trovare una vera e propria dimensione che dovremmo imparare a mantenere. Anche se è vero che non tutto dura per sempre, a me piace il definitivo, vorrei tanto che le persone virtuali a cui tengo non fossero solo virtuali ma rimanessero, in qualche modo, nella mia vita. Per quanto possibile cercherò sempre di alimentare questi fuocherelli...e il mio blog.
    T'abbraccio.

    RispondiElimina
  12. ma pensa un po' che stamattina stavo meditando di fare invece dei donuts travestiti da muffin...
    avevo visto la ricetta su cookaroun e mi era già partita la salivazione..
    mi segno anche i tuoi, così provo entrambi i travestimenti!!!

    E' vero, è frustrante quando un blog chiude, è come quando smetti di incrociare per strada un'amica, è un rapporto che si chiude e che non sai come riaprire...
    è strano il blog come concetto..metti a nudo una parte di te, ti confidi con perfetti estranei, si creano dei legami e si crea l'attesa.
    E' vero però che richiede impegno, richiede costanza, e può capitare che uno decida di non poterne dedicare più. Purtroppo capita anche con le amiche a volte..

    un abbraccio
    sara

    RispondiElimina
  13. A me piangono tutte e due i fianchi,dopo aver fatto colazione a casa mia la vengo a rifare a casa tua,mmmmmmm ammazza quanto era bono :-)

    RispondiElimina
  14. Ogni giorno mi capita di parlare di voi e puntualmente mi dicono sii del blog. Perchè ormai è diventata una costante nella mia vita. Almeno mezz'oretta al giorno gliela dedico. Quando cucino,anche di più.
    Anche adesso,girovago tra i blog e mi sento felice di stare qui in mezzo. Speriamo non cambi mai. Un bacione!

    Ah,comunque io un muffin-donuts te lo rubo!

    RispondiElimina
  15. Hello I'am Chris From France!!
    You Have A Wonderful Blog Which I Consider To Be Registered In International Blog Dictionary. You Will Represent Your Country
    Please Visit The Following Link And Comment Your Blog Name
    Blog Url
    Location Of Your Country Operating In Comment Session Which Will Be Added In Your Country List
    On the right side, in the "green list", you will find all the countries and if you click them, you will find the names of blogs from that Country.
    http://world-directory-sweetmelody.blogspot.com/
    Happy Blogging

    RispondiElimina
  16. Mah Mo.. non so.. spero di non trovarmici mai! Però hai ragione.. a me ogni volta che m'è capitato di leggere di blog che venivano chiusi.. con un addio che dice tutto.. non dice nulla sui veri motivi! Per carità.. a volte ci son davvero motivazioni serie.. ma il più forse dei motivi è dato dalla noia.. dal non voler più stare a perdere tempo a fare foto.. sistemarle.. e poi scrivere il blog.. magari avendo bimbi.. o lavoro a tempo pieno.. e quindi si decide di non togliere quel poco tempo che rimane alla famiglia.. a discapito quindi del blog.. Però è una vera tristezza.. così.. da un giorno all'altro andare in un blog che frequenti da anni.. e trovarlo chiuso.. senza nemmeno una parola.. eh si che ti preoccupi.. perchè che sia difficile da capire o no.. con molte si instaura un rapporto virtuale affettivo.. ti affezioni.. e se una sparisce così.. ci sta che ti preoccupi! Mah.. per quanto mi riguarda.. il mio blog c'è dal 2008 e l'ho semrpe curato.. più che altro.. ho semrpe avuto voglia e tempo di curarlo.. e spero io ne abbia ancora a lungo!!! Tranquilla Mo.. se dovessi chidue.. t'avviso prima! hihihi smackkk e rubo un muffin travestito.. .-)

    RispondiElimina
  17. Bellissima ricetta..
    mah, sarà mancanza di tempo, noia, stanchezza....
    magari cambiano le prospettive, magari un blog a queste persone non sembra più così entusiasmante...
    Che buoni questi muffins!

    RispondiElimina
  18. Ciao Monica :) Anche io ho seguito diversi blog che poi hanno chiuso e c'è sempre una grande tristezza... per alcuni mi è proprio dispiaciuto. Molto spesso il motivo è futile.. noia, altri impegni... altre volte è serio... ad ogni modo, è triste proprio vedere come lo stesso blog che ti ha dato felicità e soddisfazioni può, ad un certo punto, diventare fonte di malessere. Questo muffin/donut mi piace un sacco, I love cannella e noce moscata :D <3 Un abbraccio, buona serata :**

    RispondiElimina
  19. Io mi sono posta il quesito tante volte: lascio o non lascio? l'ho amato, l'ho odiato, ne ho dovuto abbandonare uno...perchè prt non avevo altra scelta...e poi non so perchè sono ancora qui, a volte mi dico "questa è l'ultimo post...poi saluto e vado via"..poi mi perdo in alcuni commenti, nei pochi sinceri tra quelli di chi passa solo per fare presenza, e ci ripenso, perchè a volte un blog è come una relazione, con i suoi alti, i suoi bassi, le crisi, le rotture definitive o provvisorie!
    ...e in questo momento lo voglio vivere come un'opportunità, ringraziarlo per le persone speciali che mi ha fatto conoscere, perchè un giretto, tra i miei preferiti nelle pausee di lavoro, a volte mi aiuta a staccare e a perdermi nei colori, nelle emozioni, etc...
    Come al solito son partita di soliloqui, nonostante l'ora quando attacco a parlare..!
    Buonanotte!

    RispondiElimina
  20. Ps: i muffins con disturbo di identità hanno un aspetto fantastico, anche io voglio addentarne uno!!

    RispondiElimina
  21. Ciao Monica, hai ragione, se ti dicessi però a cosa penso io mi prenderesti per matta! Ahahahahahah Ho provato a fare memorizzare la pw al mio compagno perchè se mai accadesse qualcosa a me, a chi potrei lasciare in eredità il mio diario di viaggio?! Ecco, ora mi prendi per matta. Spero di non abbandonare mai questo percorso meraviglioso, è vero, il virtuale ha anche i suoi aspetti negativi ma li ha come tutto del resto. Quanto è vero ciò che dici. Si prendono e spostano un mucchio di cose e si parla di alcune blogger come se fossero delle amiche non virtuali ma reali ed il mio compagno... chissà che penserà tra sè e sè! Ahhhahahh
    Vista l'ora mi è venuta fame, non è che me ne allunghi uno please?! Devono essere buonissimi!!

    RispondiElimina
  22. ciao sono Manuela, mi piace un sacco il tuo blog, sono una lettrice-curiosa-seguage di blog di cucina da un po', ma da un masetto mi sono buttata anche io. spero proprio che non mi capiti mai di annoiarmi e di mollare anche se mi rendo conto che non è sempre facile ritagliarsi uno spazio tutto per se. Però fa tanto bene, soprattutto perchè si incontra tanta gente con cui ci si può capire. continua così. un abbraccio
    se mi vorrai venire a trovare io abito qui
    http://adietadalunedi.blogspot.it/

    RispondiElimina

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

Blog Archive

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram