6 febbraio 2017

Focaccia aromatica e te stai a invecchià!!


focaccia-farina-antipasti-


Quelli che ...
Una volta uscivano come i vampiri.
A mezzanotte.
E tornavano alle prime luci dell'alba.
Quelli che...
Andiamo a farci una birretta al pub irlandese.
E uscivano dopo due o tre birre così lucidi da partecipare a un cineforum sul buco dell'ozono
Quelli che...
Facciamo una spaghettata che sono le due del mattino?
E alle due e mezzo avevano digerito anche la cena del vicino.

Quelli che...si sono invecchiati.
Nella fattispecie io e mio marito.
Scena del venerdì sera:
Guarda ho trovato 'sta birra prodotta qui, fatta di là con il luppolo coltivato con le lacrime del fiordaliso che piange nettare una volta l'anno.
E vai.
Film scelto con cura, le ragazze a letto o a guardare in ordine sparso Teen Wolf, The vampire Diaries, The originals, Harry Potter o Shadowhunters.
Boccale io, stivale lui d'ordinanza.

Beh, non arriviamo mai a finire la bottiglia di birra.
Io dopo il primo bicchiere canto e recito a menadito tutto il settimo canto del Paradiso con annessa parafrasi.
Lui, beh, tossisce come un muflone incazzato.
E non si ferma manco se gli sparo in endovena due litri di Bentelan.
Quando non si addormenta.

Siamo invecchiati.
Allegri ma invecchiati.
L'alcool non lo reggiamo più mica tanto!
E allora, la nostra bottiglia di birra rimane sempre a metà.
Stanca di sfumare polli e arrosti col luppolo prescelto, questo fine settimana ho trovato una bella ricettina.

Una focaccia morbida e profumata (merito della birra rossa) che appaga il palato e spegne i sensi di colpa per una birra che rischia di intrattenere a lungo una relazione complicata con le pareti del frigorifero.

Non avete la birra in frigo?
Fa niente, scendete sotto casa e compratela, qualsiasi marca.
Questa è una ricetta che merita.

Parola di vecchia birra-addict.
Vi saluto, vado a bere una camomilla calda😋



FOCACCIA AROMATICA ALLA BIRRA ROSSA
(da Cucina moderna)

400 gr farina 00
1 patata media (circa 120 grammi)
2 cucchiai di erbe miste a piacere
100 ml birra rossa (o altra a piacere)
100 ml acqua tiepida
2 cucchiai olio extravergine d'oliva
1 bustina di lievito liofilizzato
1 cucchiaino di sale fino 

Lessa la patata, sbucciala e schiacciala con uno schiacciapatate. falla raffreddare.

Sul piano da lavoro (o nella planetaria), metti la farina a fontana con tutti gli ingredienti. Un piccolo suggerimento: mescola la farina con il sale prima di aggiungere gli altri ingredienti. in questo modo terrai a distanza il sale dal lievito e non interferiranno con la lievitazione.

Lavora l'impasto con energia. Se dovesse essere troppo duro, aggiungi altra acqua tiepida.

Fai lievitare fino al raddoppio. Prendi una teglia e ungila con olio.

Stendi il tuo impasto e con i polpastrelli pratica tanti buchini. Aggiungi un filo di olio e del sale grosso.

Fai riposare per circa 30'.

Cuoci a 180° per circa 25'.

Servi con salumi, olive e formaggi.


10 Comments

10 commenti:

  1. Come ti capisco noi vecchi di cura mente di più questo anno lui 80 io fatti novembre 73. Apriamo raramente una bottiglia di vino magari con. Il pesce e. ..rimane sempre a metà e lui dice. .. prima la si finiva �� quindi uso nei sughi il giorno dopo no e più granché. Buona sta ti ricetta presa grazie e buona settimana.�� ��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Errore battuta scusate. ..noi vecchi di sicuro più di voi questo anno... 😚

      Elimina
  2. Ahhhhh noi l'alcool lo teniamo ancora, purtroppo non ho la tenuta sui film, appena mi siedo in poltrona e passano 10 minuti, ronfo come uno gnomo del bosco mannaggia.... Benritrovata cara! Rubo un pezzetto di focaccia!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely cara, anche io comincio a sonnecchiare qualche volta durante i film! Ben ritrovata anche a te!
      Un abbraccio

      Elimina
  3. Che idea speciale! La birra nell'impasto non l'ho mai provata. Voglio proprio vedere!

    RispondiElimina
  4. A noi la birra non avanza mai, ma questa focaccia val bene una bottiglia aperta a bella posta!

    RispondiElimina
  5. Bella l'idea di usare la birra nell'impasto agevola la lievitazione, il sentore etilico si disperde alle alte temperature lasciando un buon aroma, immagino che bontà! Sarà che ho una smodata predilizione per la focaccia per cui solo a vederla mi viene l'acquolina..Un saluto

    RispondiElimina
  6. Hai sempre il potere di farmi sorridere coi tuoi post....
    Per fortuna mi tengo ancora allenata ed una birretta ogni tanto me la bevo così all'occorrenza sono preparata per non cantare in compagnia!!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram