11 novembre 2015

Quattro quarti alle mele- doppia versione




Io sono dei Gemelli.
Questo vuol dire che qui, dentro la mia scatola cranica, siamo in tante.
Si va da un minimo di due ad un massimo di dieci Moniche.
Ognuna con la sua testa pensante e purtroppo...bocca parlante.
Questo vuol dire che la mia vita è sempre ai limiti della legalità e della sanità mentale.
Ho comportamenti a tratti sociopatici.
Non giudicatemi ...pensate semplicemente alla fatica giornaliera di mettere d'accordo tutte le voci dentro di me.
Una la vuole cotta ,una la vuole cruda, un'altra la vuole a tinta unita e l'altra a pois.
Una gran confusione, un gran chiacchiericcio...
Una gran faticaccia!

Questo bipolarismo di carattere astrologico si manifesta anche in cucina.
C'è la Monica legata alle tradizioni che segue  ogni virgola e punto della ricetta.
E poi arriva la rivoluzionaria e mette in discussione tutto. Cambia e sperimenta.

Oggi la sperimentazione deriva dall'intolleranza al lattosio che colpisce mia figlia .
Avevo questa ricetta sottomano

Continue reading

7 Comments

8 novembre 2015

I Biscotti con la confettura nell'impasto







Cosa sarebbe un frigorifero senza quei due,tre barattolini di confettura che girano aperti e tristi.
Tutti li vogliono e nessuno se li piglia.
Perchè la fase "confettura mon amour" è esplosiva nella mia famiglia e contagia tutti insieme, peggio della varicella.
Perchè una figlia:"Mamma a me quella d'albicocche"
Un'altra "Mamma quella di fragole".
In più a questa già urticante equazione ,ci si aggiunge il marito :"Io solo quella di ciliegie".
Perfetto.
La fase confettura-addict però dura mediamente un giorno e sette minuti.
Poi passa.

Continue reading

10 Comments

1 novembre 2015

I Muffins con solo tre ingredienti







Sapete cosa mi piace poco ultimamente?
Ascoltare luoghi comuni.
Uno di questi è:" Beh, un dolce senza questo, senza quello non è un dolce".
Ovvio.
Si sfonda una porta aperta.
Una torta fatta con del burro di prima qualità,uova,latte,farina, insomma una bella torta tradizionale è imbattibile.
E voglio vedere chi sostiene il contrario.
Però..
Però dall'altra parte ci siamo noi
Noi che magari il solo cartone del latte ci provoca la dermatite atopica,
noi che le uova solo quelle di cioccolato,
noi che il lievito ci fa venire un girovita pari a quello dei lottatori di sumo.
O noi, tra i quali la sottoscritta, che ultimamente non può vedere nemmeno scritta la parola glutine.
E allora che si fa?
Digiuno?
Si cercano soluzioni diverse,si inventa a volte ci si accontenta di risultati che non saranno pari al tradizionale ma almeno ci consentono di godere di qualche piccola gioia.

E poi, aspettate, sotto il sole ci siamo anche noi che raccogliamo le piccole sfide.
Perchè ci piace provare, scoprire,andare sempre oltre.

Per questo io  mi gaso quando leggo le ricette "senza" o con pochi ingredienti.
Voglio provarle e vedere.
E mi tolgo il giudizio perentorio dalle labbra e dalle dita.
perchè, sotto questo sole, c'è posto per tutti.

La ricetta di oggi gironzola per il web.Io l?ho trovata nel blog di Mariabianca.
Ingrediente principale:la Nutella, anzi, ops, la crema alle nocciole.
Utilizzate quella che più vi piace.
Con olio di palma, senza, bio, quella super costosa o quella del discount.
Fate vobis.
Perchè almeno in cucina cerchiamo di essere liberi!!







MUFFINS TRE INGREDIENTI

275 grammi di crema alle nocciole
2 uova
63 grammi di farina

Mescolate i tre ingredienti con le fruste elettriche.
Sistemate il composto in pirottini di carte, cuocete in forno a 180 gradi per una ventina di minuti circa.
Sfornate e spolverate di zucchero a velo

Continue reading

11 Comments

28 ottobre 2015

La Torta marmorizzata o dell'amore se volete




La mia avventura riparte.
E riparte con un piccolo classico delle tavole più semplici.
La torta che si appiccica alle dita la mattina quando fai colazione.
La torta che mangi mentre guardi le goccioline di pioggia che scendono lungo il vetro.....
La torta marmorizzata, un pò bianca un pò nera.
Un'anima candida e delicata e una nota forte, a tratti anche troppo forte.
Un pò come l'amore non trovate?
La mano delicata che incontra la mano rude.

Non a caso propongo questa torta.
Oltre all'Emporio è partito anche un nuovo, piccolo progetto,il mio nuovo blog:Varie ed eventuali
Un luogo dove le parole si raccolgono in libertà,senza censure.
L'argomento di oggi  è stata la recensione di Jane Eyre. Un libro che ho amato tanto, un libro che parla d'amore in una maniera inusuale,un libro che è il mio manuale d'amore.
Ho provato a trasformarlo in un piatto.
E la torta marmorizzata è stata il risultato.
Jane la parte bianca.
Rochester la parte scura...anzi oscura.
Perchè l'amore è bianco e nero.
A volte semplice, a volte difficile.
Senza gli ingredienti e le proporzioni giuste rischia di annegare.
Una volta trovate le giuste proporzioni non resta che addentarlo
Se vi va di venirmi a fare una visita e a lasciarmi un vostro commento vi aspetto QUI:



Torta Marmorizzata

300 grammi di farina
50 grammi di cacao amaro
180 grammi di zucchero
1 pizzico di sale
3 uova
1 bicchiere (circa 200 millilitri) di acqua frizzante
1 bicchiere di olio di mais
1 bustina di lievito per dolci
essenza di vaniglia (come la preferite)

Montate per cinque minuti le uova con lo zucchero.L'impasto deve diventare bianco denso.
Unite l'acqua, girando delicatamente, l'essenza di vaniglia, il sale.
Setacciate farina e lievito e mescolateli al composto alternandoli con il bicchiere di olio.
Imburrate ed infarinate uno stampo.
Versate buona parte del composto.
Prendete il cacao e setacciatelo nella parte che rimane del composto bianco.
Ora versatelo sulla parte bianca e divertitevi a creare dei disegni con una forchetta per creare delle venature nella torta.
fate cuocere in forno caldo a 180 gradi per circa 35 minuti.
Spolverate con zucchero a velo.

Continue reading

19 Comments

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram