28 maggio 2014

La Torta macedonia,le vitamine e la piccola fiammiferaia nella pro-loco

  


Una pera.
Una manciata di albicocche.
Un'arancia single.
Tre pesche asfittiche.

E il mio sguardo truce su di loro.

Perchè a casa mia funziona cosi.
"A mà,ci sono le fragole?"
"A mà,due ciliegie?"
"A mà,una mela?"
Queste le domande.
Innocue ed innocenti ,direte voi
Manco per il piffero di Aladino.
Perchè suddette domande mi vengono poste quando la frutta non c'è.

Io,povera fiammiferaia dell'era post-moderna, cosa faccio il giorno dopo?
Stoicamente imbarco me e la mia socia verso altri lidi:ovvero il mercato contadino della pro-loco.
E vai di meleciliegiefragoleduebananetrepescheemagariunmelone.
Perchè abbiamo i ragazzi in crescita .
Perchè siamo due mamme snaturate che non rimpinzano di vitamine Dop e Doc i propri figli ogni giorno.

Ci fustighiamo davanti a due zucchine e tre melanzane
E poi vai di sporte della spesa piene di ortaggi ,frutta & co. 
E si va a casa .
Si lavano e si asciugano i novelli frutti.
Si lucidano con il panno buono e si mettono in bella vista nella fruttiera...cosi quando tornano i ragazzi...
"Amore,la mela"
"Non mi va"
"Amore ,l'albicocca"
"Non mi va ,grazie" (il grazie come aggiunta post visione del sopracciglio materno alzato che non lascia presagire nulla di buono)
"Amore,una spremuta,un frullato"

Nisba.
La fame vitaminica è passata.

E quindi inizia il valzer delle macedonie.
Però la macedonia è come il pesce ...dopo tre giorni..non se ne può più.

E a me non piace buttare il cibo.
Dna contadino.

E allora arriva la torta riciclosa.
Riciclo frutta e anche quel barattolo di yogurt magro che balla la lap-dance nel frigo.
Residuo post-bellico del periodo:
"A mà,da domani dieta.Solo yogurt e carote"







Continue reading

9 Comments

27 maggio 2014

Quatre-quart agrumi e vaniglia e le adolescenti




"Signora" e mi davano del lei.
Mi guardavano timorose e non parlavano in mia presenza.
Mi guardavano curiose.
Mi studiavano furtive.
Questo succedeva l'anno scorso.

Adesso sono Monica e mi danno del tu.
Mi parlano di loro e io le ascolto divertita.
Parlano tra di loro in mia presenza senza contenersi.
Risate,parole e anche qualche parolaccia in libertà.
Mi chiedono  ombretti e rossetti.
Mi chiedono il perchè delle cose che scrivo qui e altrove.

Sono le amiche del cuore di mia figlia.
Adolescenti insicure e spavalde allo stesso tempo.
Innamorate di tre ragazzi per volta ma soprattutto innamorate di una vita che a volte le rende pensierose .
Sbuffano davanti al teorema di Pitagora ma studiano con voracità l'inglese perchè a diciott'anni se ne andranno a Londra "perchè mica dobbiamo invecchià qua in questo buco di città".
Si mangiano le unghie e tentano di estorcermi la traduzione del brano di francese.

Ieri una giornata di queste.
E questa la torta che abbiamo condiviso.
Perchè è vero che per loro sono la negazione della mamma tradizionale.
Perchè è vero che mi salutano con i tre baci come fanno tra di loro...ma è anche vero che a me piace coccolare le persone a me care con il cibo.

Torta quattro-quarti impreziosita dagli agrumi e dalla vera vaniglia...
Impreziosita dalle risate e dalle molliche sul tappeto di tre splendide adolescenti.

La ricetta è presa da" La melagranata".Un blog che sbircio spesso e che mi piace,perchè si respira aria buona da quelle parti!









Continue reading

10 Comments

23 maggio 2014

Facciamo i Digestive?(ma poi faranno digerire o no?)


Digestive.
Boh.
Io mica digerisco quando li mangio.
Anzi.
Mi si blocca anche la bile visto che ne mando giù a tonnellate.
Sia la versione base che quella cioccolatosa.
Uno è un palliativo.
Dieci un numero abbastanza decente per cominciare a sentire la soddisfazione gastrica.

Ma Digestive perchè?
Perchè pare che contengano bicarbonato e visto che i biscotti in questione non sono proprio giovincelli,beh..un tempo si era diffusa la credenza che potessero far digerire.

Il che ci potrebbe anche stare in linea teorica.

Il problema è che ogni impasto dovrebbe prevedere ,che so io,almeno mezzo pacchetto di bicarbonato di sodio per poter espletare la funzione digestiva.O no?

Ve lo immaginate il gusto?

Questi che vi propongo sono proprio buoni.
Tra tutte le ricette provate è quella che secondo me ci si avvicina di più.
La ricetta originale prevede il burro.Potete tranquillamente sostituirlo con l'olio vegetale.

La versione che vedete realizzata è quella base.Per un risultato più goloso potete far sciogliere del cioccolato e immergervi i biscotti.
Una goduria.

Alla faccia della prova costume.
Al limite si andrà in montagna quest'anno!!

(fonte ricetta Food 52,London Bakes)


Continue reading

9 Comments

19 maggio 2014

La torta ricotta e limone e un acido omicidio


Aveva parlato con un tizio,giù alla centrale.
Non era stato molto rassicurante
"Nasconditi fratello,non hai altra maniera di sfuggire al tuo destino"
Come se non lo sapesse già.
Scappare era impensabile.
Da quella casa non ne sarebbe uscito vivo.
Aveva visto i suoi fratelli presi e tagliati a metà.Uno ad uno.
Lacrime acide sparse qua e là.




Quella domenica si era svegliato con un presentimento.
La consapevolezza della fine.
Si era guardato intorno e aveva salutato ed abbracciato i pomodori,le zucchine e quelle due,tre cipolle che giravano nello scomparto della frutta.
Perchè Mr.Lemon lo sapeva.
La domenica in casa di una foodblogger era il giorno delle cucinate folli,dei piatti da provare.
E lui di certo,non avrebbe avuto scampo.
Salato,dolce.
Cosa importava.
Lui andava  bene su e con tutto (o quasi)
Come il beige o il grigio topo.

E infatti dopo pranzo la mano assassina lo prese,insieme a Madame Ricotta.
Lacrime a ph acido cominciarono a trasudare dalla buccia di Mr.Lemon.
"Ma cosa piangi?" chiese madame Ricotta
"Ma te non hai paura?Stiamo per morire!"
"Ma quanto sei tragico!Vieni con me a fare un giro di frusta e poi ne riparliamo"
Uova,farina,limone,lievito,ricotta e lui,Mr.Lemon.
Abilità,magia,alchimia e un pizzico di chimica.
Il risultato?
Questo:


"Vedi"disse madame Ricotta "a volte donando  se stessi si fanno felici gli altri. Perchè l'amore è un piccolo gesto,un sorriso,una piccola fetta di torta e un pomeriggio da trascorrere insieme".



Perchè l'amore è semplice.
Perchè l'amore è tutto quello che abbiamo.
E tutto quello di cui abbiamo bisogno.



La ricetta di oggi l'ho presa dal blog ""Zonzolando".Vederla e innamorarmi è stato un tutt'uno.
L'ho realizzata due volte.La prima con la ricotta,la seconda invece con un mix tra panna acida e ricotta di pecora.Buona,umida e soffice entrambe le volte.E' entrata a pieno diritto tra le torte ufficiali di casa mia!!


Continue reading

10 Comments

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram