Il budino al cioccolato perfetto in 3 ingredienti(e in 5 minuti) , senza uova, zucchero o farina


cioccolato-budino-cucchiaio-dolce





La comprensione sta alla donna come la neve ai Tropici.
Soprattutto per quanto riguarda i cambiamenti del corpo.
Colpevoli siamo senza dubbio noi stesse, schiere di Eva contro Eva, armate di lente di ingrandimento.
Avanziamo al grido di:
"Anvedi quanta cellulite c'ha quella!!"
"Ahò ma mica poi è cosi magra eh?"
"Ammazza che culotte de cheval"
Finezza diabolica che sottintende due chiappe grosse come il Madagascar.
E questa è una.

Poi la società.

Sei troppo magra,sei troppo grassa, i piedi ce li hai ad Y, la bocca è due mm sotto gli standard fissati per legge dal trattato di Maastricht. Alzati le chiappe, pompati le tette, appiattisci la pancia, mettiti il botulino nella minestra e fatti lo shatush altrimenti sei out e se ti acchiappano quelli di "Come ti vesti?" sono cavoletti di Bruxelles tuoi.
E questa è la seconda.

La mente si ribella a tutto ciò...ma tant'è. Tutte cerchiamo di renderci presentabili il minimo sindacale. Pazienza se ci arrendiamo alle h24 di Zumba.

Pazienza se il push-up fa capolino dal cassetto delle mutande.
Chiudiamo un occhio su quei settanta eurini,e dico settanta, che spenderemo per comprare i jeans col rinforzo sulle terga perché mica ce lo possiamo avere tutte alla brasiliana e pazienza se sfondiamo il budget delle varie ed eventuali.
E questa è la terza.

E poi...e poi magari una gravidanza. Magari si esce indenni.

Ma arriva la seconda.
E si diventa implacabili.
La società diventa implacabile.
Noi stesse lo diventiamo.
La smagliatura che non c'era, la tetta cadente, la curva del fianco che micamelaricordavocosirotonda.
Corri corri partorisci, corri corri perdi peso, corri corri smetti di allattare che te s'abbassano troppo le tette, corri corri spalma, salta e suda col poppante accanto.
Perché il tempio deve essere perfetto.
Perché quella ciccetta post partum fa più paura della depressione alias baby-blues.....




Questo budino è essenza allo stato puro. Senza involucri, senza chiacchiere.

Si fa in 5 minuti con 3, massimo 4 ingredienti.
E sa di cioccolato puro.
Il cioccolato lo scegli tu. Fondente, al latte, gianduia, bianco non ha importanza...
Puoi anche scegliere se utilizzare solo latte o latte e acqua, latte intero, scremato o ad alta digeribilità.
E' un pò il budino del fa come ti pare tanto viene sempre bene!

La ricetta viene da un blog, Ammodomio, le cui proprietarie rappresentano la mia boccata d'aria fresca. Sono ruvide e sincere, schiette e piene d'amore nei confronti di quello che fanno, pronte a combattere per ogni diritto leso, senza paura di farsi del male. In questo pazzo mondo dove sono più le ciofeche pubblicate che le ricette valide, loro sono una certezza. La MIA certezza.





BUDINO AL CIOCCOLATO in 5 minuti

200 gr cioccolato fondente al 50%
2 cucchiai amido di mais
500 ml latte (oppure 250 di acqua e 250 di latte)

Mescola l'amido di mais con un pò del liquido previsto dalla ricetta. Devi sciogliere tutti i grumi, ottenendo una pastella non troppo densa.
Porta ad ebollizione il latte (o il mix di latte e acqua) e aggiungi il cioccolato tagliato a pezzi. Fallo sciogliere e unisci l'amido di mais che avevi preparato in precedenza. Fai addensare per circa tre o quattro minuti, togli dal fuoco e lascia raffreddare.
Servi con ciuffi di panna montata.

11 commenti:

  1. Tu mi fai morire, sempre. 😂😉
    Ti dico solo un enorme grazie per le tue parole belle nei nostri confronti. Smakkete

    RispondiElimina
  2. Mony hai ragione.. leggerti mi fa sorridere sempre, ma anche tanto riflettere. Una società ormai così cinica e superficiale, in cui conta più un'etichetta che il contenuto. Quasi come se essere donna comportasse avere delle regole, dei canoni, pena l'esclusione dall'accettabile. Triste. A me le correnti prestabilite non sono mai piaciute: amo le mamme che decidono di esserlo, amo le donne che decidono di non esserlo. Amo le donne che osano, che si mostrano per ciò che splendidamente sono felici di esserlo. Amo chi non ha timore di essere se stesso.
    Questa ricetta è stupenda, semplice e anche scommetto deliziosa! Grazie a te e alle splendide ragazze di Ammodomio! ^_^

    RispondiElimina
  3. Mi sembra fantastico questo budino, davvero una genialata, con pochi ingredienti i sapori escono allo stato puro, complimenti a te aale tue amiche del blog Ammodomio. per quanto riguarda il discorso di "eva contro eva" è proprio vero e un po' mi sconvolge....io amo il mondo : le persone, gli animali ed ogni cosa....se devo dire una parola deve essere buona altrimenti taccio, e se devo fare qualcosa sorrido a prescindere....però ho capito che in giro non è così, così prendo il buono e il bello che incontro: come le persone deliziose e simpatiche come te! Brava!

    RispondiElimina
  4. un budino così facile non me lo voglio perdere, ma è possibile sostituire in toto il latte con l'acqua? io purtroppo sono intollerante al lattosio ed il latte mi fa stare male ma molto male ciao e grazie da roberta.

    RispondiElimina
  5. Caspita una budino velocissimo, semplicissimo e golosissimo :) In una parola: perfetto! Quanta verità nelle tue parole cara Monica ma io credo che la maggior parte della colpa del nostro vederci sempre imperfette, sia da imputare agli stereotipi che la società , la tv ed i mass media ci propinano. Anzichè insegnare a volersi bene, a piacersi e accettarsi ci fanno sentire sempre inadeguate e parlo al femminile perchè la società è a tutt'oggi maschilista, inutile dire il contrario. Per fortuna però si arriva ad un certo punto della propria vita a capire che l'esteriorità è importante sì ma se non supportata da una testa pensante, a ben poco serve. E poi basta circondarsi di persone che siano come noi e per fortuna ce ne sono ed anche tante e scartare le altre...

    RispondiElimina
  6. Monica, sei unica, ma hai ritratto benissimo Ornella e Paola!
    Bellissimo e vero il passaggio "Sono ruvide e sincere, schiette e piene d'amore nei confronti di quello che fanno, pronte a combattere per ogni diritto leso, senza paura di farsi del male."
    Io conosco solo Ornella di persona, ma è davvero sempre pronta a combattere contro le infamie...

    RispondiElimina
  7. la cura per se stessi è un dovere ma...senza cadere nell'ossessione!!! la vita è breve e va vissuta, nella giusta misura...e questo budino ci sta...ci sta perfettamente!!

    RispondiElimina
  8. e poi arriva la menopausa e allora lo sfascio è totale che nemmeno la madonna di lourdes riesce a fare il miracolo contro la gravità che tutto tira giù (culo, tette, pappagogia...) Quanto mi intriga questo budino.... devo proprio provarlo e vedere se il De Win me lo promuove :) Bacio

    RispondiElimina
  9. ma è fantastico ! Super facile e veloce, te lo copio subito!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  10. Ciao Moi, dei probeni da te elencati, se poi problemi si possono chiamate, io mi astengo per noti motivi, ma non mi astengo da questa mousse super veloce e buona da finirla tutta.
    Ti invio un mega bacione, Vale

    RispondiElimina