20 novembre 2014

La Torta 5 4 3 2 1....alle mele.Oggi diamo i numeri!!




Il mio professore di Diritto Penale all'Università amava raccontare un aneddoto.
Una donna americana entra in un bar.
Chiede un caffè.
Glielo servono estremamente bollente.
La tizia in questione si scotta la lingua e decide di far causa al proprietario del locale per lesioni.
Il bello è che vince.
Ho sempre pensato che magari il professore avesse colorito un pò la realtà..farsi ascoltare in un'aula immensa da tanti aspiranti laureandi in giurisprudenza i non era semplice.
Mi sono dovuta ricredere però.

Girovagando in rete sono finita sul sito dell'Independent.
Ebbene a giugno una donna di Birmingham ha chiamato la polizia perchè sul suo gelato non c'erano abbastanza codette colorate e non erano nemmeno sistemate in ordine armonico.
Di lì la telefonata al 999.

Telefonata resa pubblica dalla polizia proprio per denunciare le tante chiamate assurde che ricevono giornalmente e che magari tolgono tempo a quelle importanti.
Non ci credete?
Leggete Qui!

A volte i fatti più bizzarri sono senza dubbio frutto di leggende metropolitane.
A volte invece la realtà supera la fantasia.
E produce degli episodi ai confini del praranormale.

Mi domando però...cosa avrebbe dovuto fare la polizia secondo sta tizia?
Presentarsi dal proprietario del locale e processarlo per direttissima in quanto incapace di posizionare equamente e con arte le codette di zucchero???????





Oggi una bella torta mie care.
Di quelle che ci piacciono cosi tanto perchè sono talmente semplici che gli americani potrebbero tranquillamente inserirle nei famosi manuali "for dummies".

L'ho fatta spesso nei primi periodi di convivenza e matrimonio.
Ho sempre adorato le torte di mele.
MIo marito inizialomente no.

Questa torta fu all'inizio per me (parliamo di quasi vent'anni fa..........O MIO DIO) come la folgorazione sulla via di Damasco.

Semplice, veloce e MINIMAL.
Perchè viene proprio piccina, adatta ad una persona massimo due.

La realizzavo, me la gustavo a colazione e con il thè del pomeriggio e non si buttava via nulla.

Poi con l'arrivo delle bimbe l'ho dimenticata.
Le dosi di ogni cibo si sono ingigantite, le torte di mele ormai sono un must a casa mia e vanno per la maggiore.

Ieri ho ritrovato questo foglietto dentro un vecchio libro.
Tanta nostalgia per il tempo trascorso e la voglia di riassaporare il sapore semplice di questa tortina


Detto fatto.
Ci vuole mezz'ora.
La si può preparare anche per colazione la mattina stessa.
Non servono bilance,ma solo un cucchiaio.
La dose che vi do è per uno stampo da 15 cm.
Volendo ottenere una torta più grande basta raddoppiare o triplicare le dosi.

Due precisazioni:
-come vedete è cambiato di nuovo lo sfondo del mio blog. Chi mi conosce bene sa che mi piace cambiarlo spesso, secondo l'umore,la stagione o quant'altro.
E' un pò come cambiare l'arredamento e la disposizione di una casa.
Stavolta purtroppo ho dovuto cambiarlo necessariamente perchè mi erano saltate alcune funzioni essenziali come il tasto rispondi e altre ancora.
Chiedo scusa per il momentaneo disorientamento ma a volte l'HTML non perdona (soprattutto la sottoscritta)

-mi riservo la possibilità di indicare la fonte della ricetta in un secondo momento perchè non sono riuscita a risalire alla fonte



TORTA 5 4 3 2 1...alle mele

I cucchiai si intendono colmi e non rasi

5 cucchiai di farina
4 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di latte
2 cucchiai di olio
1 uovo
1\2 bustina di lievito per dolci
2 mele
Aromi (io ho utilizzato le zeste dell'arancia)

Stampo:stampo tondo da 15 cm (se volete utilizzare uno stampo più grande raddoppiate le dosi)

Forno:180 gradi 

Tempo di cottura:25 minuti

Imburrate e infarinate lo stampo o rivestitelo di carta forno.
Accendete il forno.
Tagliate le due mele a fettine spruzzandole con un pò di limone per non farle annerire.
In una terrina riunite tutti gli ingredienti, lavorateli con le fruste elettriche o con un mestolo.
Ci vorranno due, tre minuti.
Rovesciate il composto nella teglia, unite le mele in superficie e infornate.
Fate la prova stecchino prima di tirar fuori la torta.
Fatela raffreddare e decorate la superficie con lo zucchero a velo.
12 Comments

12 commenti:

  1. evviva la semplicità e la torta di mele!!

    RispondiElimina
  2. Adoro i dolci con le mele..... fantastica!!!!!

    RispondiElimina
  3. Sicuramente la sposto nelle mie liste d'attesa ;-( ...ma se raddoppio le dosi saranno sufficienti per uno stampo da 24? O saranno da triplicare? Grazie
    Bacioni
    Vera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vera triplicale cosi vai sul sicuro....queste sono proprio per una tortina piccina!!!Magari lascia il lievito ad una bustina.Di più penso che faccia effetto bicarbonato digestivo!!!
      Baci

      Elimina
  4. se avessi per le mani questa torta...pure io darei i numeri!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. Mi ero persa questa meravigliosa bontà!!!
    Grazie mille per la splendida ricetta!!!
    Un mega abbraccio e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  6. secondo me sono le ricette migliori, tipo quelle della suocera (la mia sempre) che dice 'metti un po' di questo, un pizzico di quello, e così via'...credimi le tue torte alle mele sono imparagonabili per bontà e lavorazione....e cambiati d' 'abito' quando voi tessoro!

    RispondiElimina

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

Blog Archive

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram