La torta ricotta e limone e un acido omicidio


Aveva parlato con un tizio,giù alla centrale.
Non era stato molto rassicurante
"Nasconditi fratello,non hai altra maniera di sfuggire al tuo destino"
Come se non lo sapesse già.
Scappare era impensabile.
Da quella casa non ne sarebbe uscito vivo.
Aveva visto i suoi fratelli presi e tagliati a metà.Uno ad uno.
Lacrime acide sparse qua e là.




Quella domenica si era svegliato con un presentimento.
La consapevolezza della fine.
Si era guardato intorno e aveva salutato ed abbracciato i pomodori,le zucchine e quelle due,tre cipolle che giravano nello scomparto della frutta.
Perchè Mr.Lemon lo sapeva.
La domenica in casa di una foodblogger era il giorno delle cucinate folli,dei piatti da provare.
E lui di certo,non avrebbe avuto scampo.
Salato,dolce.
Cosa importava.
Lui andava  bene su e con tutto (o quasi)
Come il beige o il grigio topo.

E infatti dopo pranzo la mano assassina lo prese,insieme a Madame Ricotta.
Lacrime a ph acido cominciarono a trasudare dalla buccia di Mr.Lemon.
"Ma cosa piangi?" chiese madame Ricotta
"Ma te non hai paura?Stiamo per morire!"
"Ma quanto sei tragico!Vieni con me a fare un giro di frusta e poi ne riparliamo"
Uova,farina,limone,lievito,ricotta e lui,Mr.Lemon.
Abilità,magia,alchimia e un pizzico di chimica.
Il risultato?
Questo:


"Vedi"disse madame Ricotta "a volte donando  se stessi si fanno felici gli altri. Perchè l'amore è un piccolo gesto,un sorriso,una piccola fetta di torta e un pomeriggio da trascorrere insieme".



Perchè l'amore è semplice.
Perchè l'amore è tutto quello che abbiamo.
E tutto quello di cui abbiamo bisogno.



La ricetta di oggi l'ho presa dal blog ""Zonzolando".Vederla e innamorarmi è stato un tutt'uno.
L'ho realizzata due volte.La prima con la ricotta,la seconda invece con un mix tra panna acida e ricotta di pecora.Buona,umida e soffice entrambe le volte.E' entrata a pieno diritto tra le torte ufficiali di casa mia!!


10 commenti:

  1. Stupende le foto e buonissima la torta!!!! Un bacione

    RispondiElimina
  2. divina!!!! hai proprio ragione...l'amore è la leva della vita!!! meravigliose le foto!! bacioni!!!

    RispondiElimina
  3. No ma la storia é meravigliosa! CoMe anche le foto...la ricetta...chetelodicoafá....sei sempre al top! Bacione!!!

    RispondiElimina
  4. HO letto la ricetta, ma solo di sguincio, sono invece rimasta affascinata dalle foto,così piene di sentimento. Rubate o in posa? I soggetti ritratti mi par sappiano ben bene il fatto loro!!!!!! Buona settimana

    RispondiElimina
  5. Ecccola! La fatta e rifatta in casa zonzolando. Sono felicissima che ti sia piaciuta! :-) buona vero? Da me non dura praticamente niente, va a ruba e mi pare anche da te! :-) Un abbraccio cara e grazie!

    RispondiElimina
  6. Ma quanto è bello questo post? Per le foto per le cose, che hai scritto, per il dolce e per quei visino tenerissimi e sornioni delle tue figlie :D E' vero poi il limone è un alleato fondamentale in cucina, in ogni piatto lui ci sta sempre a meraviglia ^_^ e questo dolce ne è la prova evidente!

    RispondiElimina
  7. Sei deliziosa. La voglio fare anche io. Grande Monica <3

    RispondiElimina
  8. e questa la voglio proprio provare...oggi acquisto gli ingredienti, sai la ricotta e il limone per me sono due Signori che ben si sposano nei dolci....e poi con quest'aria felice in casa mia si intona alla perfezione, come per le tue ragazze!
    un abbraccio e grazie per il racconto e la ricetta ;)
    Vale

    RispondiElimina