Fagottini al cioccolato

Piove,fa freddo.Le bimbe sono a casa.Niente di grave.Una per un leggero malessere,l'altra per riposarsi un pò.La promessa di un film da vedere nel pomeriggio e la richiesta di qualcosa di dolce e cioccolatoso.Non ho voglia di far torte,non ho voglia di far biscotti.
Rispolvero una vecchia ricetta della Paneangeli.Sostituisco la marmellata con la cioccolata (non sia mai che un dolce qui scenda sotto le ottomila calorie) e inforno.
I fagottini sono pronti.
Tanto non sopravviveranno fino al film di oggi pomeriggio.Il profumo è invitante.Rende i confini casalinghi ancora più dolci,confortevoli..
Bella la sensazione di voler essere proprio dove si è,non trovate?
Vi abbraccio tutte in un colpo solo.
A presto!

Fagottini al cioccolato

500 gr farina
150 ml latte tiepido
100 gr zucchero
1 bustina o 1 cubetto di lievito di birra
80 gr burro liquefatto tiepido
2 uova
scorza grattugiata di un'arancia
1 cucchiaino di estratto di vaniglia


per farcire:

cioccolata o marmellata
1 uovo

latte per spennellare

Se utilizzate una macchina per il pane,unite tutti gli ingredienti  partendo da quelli liquidi .Avviate il programma impasto e lievitazione.
Per il procedimento a mano:
su un piano da lavoro setacciate la farina e formate una fontana con il buco al centro.Unite mano mano tutti gli ingredienti previsti e impastate fino ad ottenere un panetto omogeneo e malleabile.mettete l'impasto in una terrina infarinata e copritelo con un canovaccio.Fate lievitare fino al raddoppio.
Stendere l'impasto in una sfoglia (circa 32 per 35 cm).
Tagliarla a metà per la larghezza.Avrete a questo punto due sfoglie.
Da ognuna di queste ricavate sette striscioline (16 per 5).
Mettere un mucchietto di cioccolata (o marmellata) sulla metà di ogni strisciolina.
Spennelllare con l'uovo previsto ogni lato intorno al mucchietto e ripiegare i fagottini.Far lievitare di nuovo per una ventina di minuti.
Spennellare la superficie di ognuno con un pò di latte.
Metterli a cuocere in forno caldo a 200 gradi per un quarto d'ora circa (ovviamente il tempo è sempre relativo in base alla caratteristiche dei nostri forni.Sorvegliate sempre attentamente la cottura).


11 commenti:

  1. Oh che buoni.. arrivo pure io.. per fagottini e film!!! Ihihih cmq anche a Roma non fa altro che piovere anche se la temperatura mi sembra oltre la media di stagione.. però.. è tanto umido! smack e buon w.e.:-)

    RispondiElimina
  2. La sensazione di cui parli è ...inebriante!
    abbracci anche a te
    amelie

    RispondiElimina
  3. Era un po' che non ti leggevo... io invece che in ufficio vorrei essere a casa, magari con uno dei tuoi fagottini.. :-) Un abbracio a te!!
    Barbara

    RispondiElimina
  4. le ricette Paneangeli sono una garanzia :))) tutto da copiare!

    RispondiElimina
  5. ...io mi trovo qui, Monica mia, in ufficio. Sono seduta, un po' accaldata perchè mi sono forse vestita troppo, truffata dal freddo dei giorni scorsi. Ma in questi ultimi due non è stato freddo, ha solo piovuto più dell'impossibile. L'Arno scorre arrabbiato. Dai un bacio alle bimbe, c'è sempre un buon motivo per stare a casa a prendersi coccole da 8mila calorie.
    Ti abbraccio tesoro, sei bella, soprattutto quando sei semplice.

    RispondiElimina
  6. Secondo me se proponi questi fagottini golosi a chi è malaticcio...si riprende subito! io mi alzerei subito dal letto anche con 40 di febbre!!!!!!

    RispondiElimina
  7. buonissimi,giusto pr la colazione di domani domenica

    RispondiElimina
  8. beh come si può rifiutare un saccottino? Dai qua Moni......gli faccio la festa!!!

    RispondiElimina
  9. Mi piace tutto in questo Blog: le ricette, i colori, le foto. Mi piaci tu, la tua presentazione.......la tua voglia di vita! Ma come ho fatto a perdermelo finora...........mi unisco ai tuoi lettori, meglio tardi che mai.........

    RispondiElimina