4 settembre 2013

La Torpizza al cioccolato e il principe Tamarro


Non è che a me siano sempre piaciuti i thriller e i noir.C'è stato un tempo,durante l'adolescenza e fino ai vent'anni in cui sognavo.
Sognavo guardando film e leggendo libri d'amore.
Sospiravo guardando" Via col vento" con quel gran pezzo d'uomo di Clark Gable,sognavo guardando il "Tempo delle mele","Pretty Woman" e sognavo davanti alla tartaruga di Brad Pitt in "Thelma e Louise".E sognavo scatole di cioccolatini,tappeti di rose rosse e frasi da film.
Poi sono cresciuta e ho capito che il Principe Azzurro non è proprio quello dei film...che la carenza di maneggi in città rende impossibile il suo arrivo a cavallo e che non sempre è biondo con gli occhi azzurri.Non fosse altro per il fatto che oltre la metà degli uomini presenti sulla terra non sono certo cugini di primo grado dei vichinghi!
Però almeno ho sognato quando avevo l'età giusta per farlo.
Oggi le mie figlie godono di un panorama diverso.
Non ci sono più Richard Gere,Clark Gable a farle sognare...
Ci sono stuoli di vampiri pallidi che t'azzannano la giugulare,ragazzini cresciuti a braccetto con Dragon Ball  con l'unz unz della tecno sparato nell'ipod.
Il nostro Principe Azzurro è passato a miglior vita.Kaput,stecchito,ora corre nei prati  celesti con Heidi e con le caprette che gli fanno Ciao!
Oggi c'è un suo lontano parente a calcare le scene.
Il principe Tamarro.
Non ci credete?C'è una lista inquietante,il vademecum del rimorchio maschile
Su Twitter l'hashtag del momento è: #ipeggiorimodiperrimorchiare. Ecco a voi la lista:

  • Ti chiami Elisabetta? "No perchè?" "Perchè sei una regina
  • Ma che sei Google?No perchè sei tutto quello che cerco
  • Ti sei fatta male? "Quando?" Ma quando sei caduta dal cielo
  • Tuo padre è un terrorista?...perchè sei una ragazza bomba
  • Ti piace l'acqua? "Si perchè?" Perchè ti piace già il 70% di me!
  • Sei uguale a mia madre     (O mio Dio)
  • Credi all'amore a prima vista o devo ripassarti davanti?

E poi il top,il fior fiore,i re dei Tamarri:

  • Ehi,ma che hai il telepass? "No perchè?" perchè mi hai fatto alzare la sbarra
  • Ti piacciono le caramelle?"Si perchè?" perchè fruga nelle mie tasche che c'ho un gran lecca lecca
  • Ma hai uno specchio in mezzo le gambe? "No perchè?" Perchè io li in mezzo mi ci vedo benissimo
                                                                                          (fonte della classifica Roba da donne)

Che dite?Ho di che essere preoccupata per le mie figlie oppure no? ^_^

Oggi vi presento la ricetta della Torpizza.Un pò pizza un pò torta.Non è proprio rustica come una pizza,non è proprio delicata come una torta.E a metà strada.
Vi capita mai di appuntarvi una ricetta,guardarla  e pensare che non vi convince?Io questa qui l'ho avuta davanti per mesi.Ora la provo,ma no,secondo me non viene,boh.Poi è arrivata l'estate,il caldo e l'ho accantonata..La cosa che non mi convinceva la presenza dei due lieviti:birra e lievito chimico per dolci.
Mai usati insieme.Ieri però ho rotto gli indugi e ho provato.Anche perchè è semplice da realizzare e abbastanza veloce.La versione originale di questa ricetta francese è con la marmellata.Io,giusto per mantenerci leggeri,ho utilizzato la crema di cioccolato.
Il risultato mi è piaciuto.Un'unione fortunata tra il mondo della pizza e delle torte.Un dolce buono,equilibrato nel gusto e tanto goloso.
Indispensabile finchè continua il caldo il riposo in frigo,per permettere agli starti di ben compattarsi.

(non ho più la fonte originale della ricetta.Mi riservo di modificare questo post in futuro quando avrò trovato le giuste attribuzioni ^_^)

Torpizza al cioccolato

500 gr farina
200 gr burro
3 cucchiai di zucchero
latte quanto basta
1 cucchiaino di lievito di birra
3 cucchiaini di lievito chimico per dolci
marmellata o crema alle nocciole


Fate ammorbidire il burro (oppure fatelo fondere e intiepidire).mettetelo in una ciotola con la farina,lo zucchero,i due lieviti e iniziate ad mescolare con un mestolo.Iniziate ad aggiungere latte fino a rendere il composto morbido e lavorabile (non ci vorranno più di cinque minuti).Dividetelo in cinque parti e lasciatelo riposare per dieci minuti.
Accendete il forno a 180 gradi.Prendete una teglia rettangolare (una dimensione media).Ungetela e infarinatela.
Prendete una parte dell'impasto,stendetela a rettangolo e mettetela nella teglia.Spalmatela di cioccolata o marmellate.
Prendete un'altra parte dell'impasto,stendetela di nuovo a rettangolo e appoggitela sopra la precedente.Spalmate anche questa di marmellata o di cioccolata  e procedete cosi fino ad esaurire l'impasto.L'ultimo strato ovviamente (quello proprio in alto) non dovrà essere spalmato ,ma lasciato cosi com'è.
A questo punto infornate e fate cuocere per una ventina di minuti.
Gli strati da me realizzati sono sottili.Nulla vieta però che potete giocare con l'impasto,realizzare magari solo tre stari ma più consistenti e cosi via!
Una volta cotta,fate raffreddare la torpizza ,passatela in frigo e spolveratela poi di zucchero a velo!


22 Comments

22 commenti:

  1. mi hai fatto proprio sorridere con il principe tamarro!Eh si i tempi sono cambiati e bisogna stare proprio attenti...passeggiando purtroppo ti capita di trovare più tamarri che ragazzi per bene..però secondo me se si scava nella mischia qualcosa di buono si trova sempre!
    che simpatica la tua "torpizza" sembra il nome di un discendente a corte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angelica buongiorno!infatti basta scavare e non fermarsi alla superficie!Il nome di un discendente a corte!!E' vero,tanto per rimanere in tema con i due principi di cui sopra!
      Ti abbraccio
      Monica

      Elimina
  2. O mamma...se la metti così, fra un po' tocca preoccuparti anche a me, senti o arriva il cavallo sotto casa con tanto di occhi azzurri ( dai anche verdi vanno bene) o le due pargole restano incatenate alla maniglia della porta!!!!!
    Comunque io da ragazzina guardavo " Profondo Rosso"......però il principe poi e' arrivato ugualmente!
    Alla prossima e la torpizza ancora mi mancava!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sto preoccupando perchè la prima delle mie pargole è un'aspirante adolescente.E comincio a vedere sentire cose...come dire...inquietanti!Io ho smesso di sognare il principe Azzurro e di guardare film d'amore quando ho conosciuto LUI.E allora ho scoperto la passione per il noir,per i thriller..ma Dario Argento,detto tra noi,m'ha sempre fatto una gran paura...del genere che "profondo Rosso" non mi ha fatto dormire per una settimana!!
      Alla prossima Gabila!!!
      Monica

      Elimina
  3. Sembra deliziosa e chissà che non la provi presto,da qui a fine anno è tutta una ricorrenza a casa mia
    aline

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno cara!provala e poi mi dirai!
      Ti abbraccio
      Monica

      Elimina
  4. Ahahah :) Che forte il tuo post anche se devo dire che una volta passato il sorriso c'è poco da ridere se pensiamo veramente a cosa vanno incontro i ragazzi e le ragazze di oggi, mamma mia mi si drizzano i capelli! Mi è piaciuta tra tutte quella del ci credi all'amore a prima vista o devo ripassarti davanti! Comunque credo che il Principe azzurro si sia solo ammodernato ma non sia passato mai di moda, dai alla fine le ragazze sotto sotto lo sognano sempre!
    Un pezzetto della tua torta pizza c'è per me???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luna cara quella al limite è la più accettabile ...pensa a quelle un pò più hard....DA PAURA!!!ahah si,lo sognano il principe azzurro,hai voglia,è che devono cercare bene!
      Ti abbraccio !!
      Monica

      Elimina
  5. Se tu sei preoccupata per le tue ragazze, io mi preoccupo per i miei bimbi: spero tanto che non diventino "principi tamarri"!!!!!! soprattutto con le ultime tre frasi nel loro repertorio.... mi sa che sarò la prima a strozzarli!!!
    segno la ricetta, visto che ci sono....
    un abbraccio forte a tutti.
    Stefy

    RispondiElimina
  6. Maròòòòòòòòò, quant'è vero! ho riso come una pazza. in realtà, ho riso per non piangere ;-))
    quello del telepass è number 1 mister universo tamarrone!!
    e vogliamo parlare della trasformazione da: "in amore vince chi scappa" in--> "in amore vince che sta su whatsapp fino alle 2 di notte"??
    ahimè..tempi moderni!
    forte questa torpizza Moni! per me, crema di nocciole e quindi doppio nutella!!
    un abbraccio principessa (de 'na volta;-)
    :*

    RispondiElimina
  7. ti devi preoccupare,parliamo della torpizza golosissima, complimenti

    RispondiElimina
  8. Ahahahah!! Mi hai fatto morireee! Che tristezza, ma veramente...?? Tra il telepass e lo specchio non so qual è la peggiore! Sì, niente più principi di una volta.. questi sarebbero da fucilare, uno per uno. Non mi capacito di come ci sia pure gente che si fa rimorchiare cosììì!!! :D La tua torpizza è favolosa.. complimenti cara! :) La voglio provare!

    RispondiElimina
  9. Ma davvero si leggono 'ste cose? Io ho una "bambina" di 15 anni, che devo fare?
    Finora ha avuto la testa sulle spalle e spero continui così.
    Buona la torta, da provare!

    RispondiElimina
  10. Questa torta è golosissima!! Mamma mia ne voglio un pezzo!!

    RispondiElimina
  11. Che super tortpizza!!! Non si può non volerla assaggiare!!!

    RispondiElimina
  12. Ehmm ......io proporrei di chiudere i nostri 4 figlioli e buttare la chiave...oddio che siamo rovinati.

    RispondiElimina
  13. Il mio principe azzurro è morto mi sa.. Anzi mi sa che è nato omosessuale... o qualcosa del genere.. :) io più che il principe azzurro sogno il grande amore, quello che ti fa tremare le gambe, non penso che potrei mai rinunciarci..
    Ma c'è davvero gente che usa queste frasi? Dai spero di no.. Comunque a me ultimamente è successo uno che capiva il linguaggio del corpo (a dir suo) e il mio diceva che ero attratta da lui.. va bè va.. Questa cosa con la crema alle nocciole mi sembra molto convincente:D
    Un bacione Monichetta:*

    RispondiElimina
  14. Oddio ahahahahahahahah :D Ma davvero oggi si rimorchia così?! Dai, non voglio crederci! O_O Questa torpizza è da fare quanto prima, mi ispira troppo! :P Bravissima, un bacio grande! :**

    RispondiElimina
  15. Ahahahhaha!! Mi hai fatta morire con queste frasi!! E' vero che la gioventù di oggi è molto diversa da quella di una volta (disse quella che ha 20 anni) però devo dire che quando ero piccola io il livello non era ancora questo dai!! Comunque mi piace molto la tua torpizza e mi piace moltissimo anche il tuo blog, mi unisco volentieri ai tuoi lettori per non perderti di vista e ti invito a passare anche da me per conoscerci e chiaccherare, a presto :)
    http://ledeliziedelmulino.blogspot.it/

    RispondiElimina
  16. divertentissima la tua rappresentazione dell'adolescenza attuale!!!! mi son fatta una cultura, leggendoti. Per fortuna ho un solo figlio, maschio e trentenne....credo di aver evitato queste esperienze!!! ottima ricetta. Bravissima!!!

    RispondiElimina
  17. Moni...ma lo sai che lo penso anche io? Secondo me siamo state di gran lunga più fortunate...i tamarri c'erano anche per noi, però era roba più genuina. Adesso tutto passa tra i "non filtri" del virtuale che ci rende tutti più spregiudicati, senza peli sulla lingua e a volte anche rispetto...spero davvero che quando avrò una figlia (e sarà femmina...per forza!!!) riesca a mantenere il controllo su certi atteggiamenti disgustori dei MASCULI ERECTUS!
    Un bacione tesoro mio, la tua torpizza mi fa sognare una colazione alle 10.33!
    :*

    RispondiElimina
  18. aiutooooo le salvi chi può!!! Ma davvero siamo a questi livelli??? Non ci posso credere.
    Io sogno ancora sui film stappalacrime e strappa cuore :) anche se il mio principe azzurro e tutto, tranne che quello che in gioventù sognavo, eppure non lo cambierei con nulla al mondo. Ha solo un difetto: vive in un paese che non mi piace e ci vivo anche io aimè... se solo fosse sceso giù in Sicilia! pazienza!
    Questa torpizza è uno spettacolo!

    RispondiElimina

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

Blog Archive

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram