27 agosto 2013

Torta al limone (vegan) e Aleppo

Aleppo.

Si,Aleppo in Siria.

Ma non vi propongo un piatto tipico di quella cucina.
Vi parlo di uno dei miei interrogativi che hanno attraversato più o meno fugacemente la mia mente nei caldi e sonnacchiosi pomeriggi al mare.
Il sapone d'Aleppo.
Io la prima volta che l'ho sentito nominare ( e confesso tutta la mia strabordante ignoranza) è stato dalla mia vicina d'ombrellone.Una tipa carina ma soprattutto equilibrata come uno pneumatico appena testato.Di solito diffido dei vegatarianibiologicisalutisticrudisti  straconvinti .Quelli che sono talmente presi dalla loro missione che nel giro di un nanosecondo ti fanno sentire colpevole della fame nel mondo,della desertificazione dell'Australia nonchè della scomparsa della Foca monaca.E tutto questo perchè non mangi bio,non bevi bio,non ti lavi bio e non parli bio e mangi carne.E tu a sottolineare il fatto che c'hai magari i diverticoli e quindi le verdure sono un filino controindicate..ma loro non mollano finchè non giuri sulla coda del gatto che non "magnerai" più un essere vivente che sia esso bipede,quadrupede,strisciante o volante.
Tanto aggressivi da dimostrare che non è poi cosi vero che a non mangiare carne si diventa come Gandhi.
E poi incontri invece i veri vegetariani,i veri salutisti.
E loro si che sono calmi,tranquilli.Li ascolti e quello che ti dicono ti piace un sacco.
La mia vicina d'ombrellone aveva una pelle meravigliosa..Liscia,tonica.Merito dell'alimentazione senza dubbio:vegan da anni con una leggera propensione al crudismo in cucina.Aveva un piccolo segreto:il sapone d'Aleppo.
Icchillè?(tradotto ma chi è costui?).
E' un cubo.Si,proprio un cubo
E' un mix di olio d'oliva e olio d'alloro.
Viene prodotto solo ad Aleppo artigianalmente.Serve per tutto,strucca,disinfetta,toglie i brufoletti,le irritazioni post rasatura.Se ci si lava il viso e si stende la sua schiuma lasciandola per cinque minuti. a mò di maschera si otterrà una pelle purificata e splendente.Tutto vero.
La mia vicina aveva perfettamente ragione.
E io continuerò ad usarlo .
Però si era dimenticata di dirmi di un aspetto secondario,di una quisquilia,di una bazzecola.
Eh eh,ma io furba come una faina,la bazzecola l'ho afferrata al volo,dopo la prima spalmata e asciugata.
Puzza,accidenti.
Puzza irrimediabilmente.La mia famiglia mi mette in quarantena dopo ogni lavaggio.
Mia madre diceva "Chi bella vuole apparire qualche pena deve soffrire"
E io,io continuerò a sacrificarmi imperterrita!!

(ovviamente ho grande rispetto per le mie amiche vegan e le loro idee...alcune di queste le sto facendo mie.In questo post ho semplicemente giocato con alcuni stereotipi ^_^)



Oggi nella mia cucina una bella ricetta dolce.Una torta,tanto per rimanere in tema,vegana.E'semplice.veloce ed economica.Oltre ad essere leggera e salutista è anche una torta che risponde perfettamente all'interrogativo"E come la cucino una torta se non ho nè burro nè uova nè latte?"

Le dosi sono piccine.Viene una tortina piccolina che soddisfa giusto una colazione.Però....però orologio alla mano occorre non più di mezz'ora per prepararla e mangiarla.E ne vale veramente la pena!Potete tranquillamente raddoppiare le dosi!
Come unità di misura prendete un bicchiere (io ho utilizzato quello di vetro della Nutella).
Nella lista degli ingredienti noterete aceto e bicarbonato.Mi raccomando:non abbondate,non riempite i cucchiai,teneteli sempre sul raso e mai sul pieno.Pena ottenere una torta digestivo ^_^
(fonte:le gateau facil au citron sans oeufs-Gateau.com)



Torta vegan al limone

1 bicchiere e mezzo di farina
1\2 bicchiere di zucchero
scorza e succo di 1 limone
acqua
6 cucchiai di olio di mais
vaniglia
1 cucchiaio di aceto (possibilmente di mele)
1 cucchiaino di bicarbonato

Mescolare tutti gli ingredienti secchi(farina,zucchero,bicarbonato).Versate nell bicchiere che state utilizzando come unità di misura il succo del limone.Poi aggiungete acqua fino a riempire il bicchiere.Unite questo mix di acqua e limone alla miscela degli ingredienti secchi.mescolate e mano mano unite tutti gli altri ingredienti.Prendete uno stampo da 22 cm,ungetelo d'olio e infarinatelo
Versatevi l'impasto e cuocete per una ventina di minuti a 180 gradi.fate raffreddare e spolverate con zucchero a velo.



34 Comments

34 commenti:

  1. Il sapone di Aleppo mi mancava.... 'ndo lo trovo?? devo andare in Siria??? tu l'hai preso lì..magari dopo il viaggio in Canada..ahhahah!! Sorry, perdona momento idiota!!
    Bacetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma possibile che ogni volta che parliamo alla fine io debba dire sempre......A MATTAAAAAAAAAAAAA!! ^_^ grazie ancora per oggi cannelletta!
      Un abbraccio
      Monica

      Elimina
    2. Ciao a me la torta è rimasta bassa e cruda dentro, ho seguito la ricetta hai qualche consiglio? Grazie

      Elimina
  2. Ehhhh, ma se imburri la teglia non è più total Vegan... AHAHHAHAHAH
    A parte questa precisazione, direi che è una torta da provare.... mi sembra anche cosi povera di calorie... che potrebbe essere una buona alternativa.... :-)
    PS: mi incuriosisce sto sapone......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uah uah uah CORRETTO!!!!!!!!Il sapone è fichissimo.Ti devi tappare il naso però!! ^_^
      Un abbraccio
      Monica

      Elimina
    2. scusate se mi intrufolo ... stavo leggendo questa ricetta che vorrei provare veloce velore...ma nessuno ha mai provato ad usare qualche cucchiaio di margarina al posto dell'olio di semi?
      rientrerebbe comunque nelle "regole" vegane? ... io non conosco il toto questa "filosofia" alimentare...
      grazie ... Anna ^.^

      Elimina
  3. Ahahah, stella. Sei fortissima. :) E' bello vedere come le anime vivano di filosofie diverse, alla ricerca di quello che pensano il meglio per se stesse. Certo, poi davanti ad intolleranze, problemi che ti rodono dentro, tristezza, depressione, ansia.. illusioni.. credo che manco una dieta prescritta dal Signore, sceso dal cielo per impartire dettami di sana vita.. potrebbe compiere il miracolo. Io ne sono l'esempio vivente... La tua torta è super.. sembra morbida e avvolgente come desidero in questi giorni :) Ti voglio bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie stella cara!!magari inventassero una dieta per la depressione,la rabbia inespressa,l'ansia....
      Un grande abbraccio
      Monica

      Elimina
  4. interessante davvero l'abbinamento di tutti questi ingredienti ma so perfettamente quanto sei brava a stupirci...da provare!
    io non sono e credo non potrò mai diventare vegetariana,crudista e chi più ne ha più ne metta..amo troppo mangiare carne,latticini e chi più ne ha più ne metta!
    un abbraccio grande amica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Barbara cara!!
      io sono intollerante ai latticini per cui ci sono periodi in cui devo eliminarli per poi reintrodurli lentamente.e' una gran palla soprattutto quando i formaggi sono una delle tue ragioni di vita!
      Un abbraccio cara!
      Monica

      Elimina
  5. Il sapone di aleppo spopola anche tra le mie amiche... devo lasciarmi coinvolgere anche io, anche perchè fa benissimo alla pelle :)

    Ottima anche la ricetta :)

    The Lunch Girls

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara ciao!!!
      Spopola con merito direi!
      un abbraccio
      Monica

      Elimina
  6. ^_^ Mi fai morire Monica! Credo che chi realmente possa essere "gandhizzato" sia colui che sceglie per se stesso senza irrompere con presunzione nelle esistenze altrui.
    Il sapone di Aleppo è meraviglioso! Lo uso da quasi un anno, ormai: versatile, sano, potente, ma delicato..... Un vero portento. La natura ci dà sempre una risposta a qualsiasi necessità!!
    E cheddire di questa torta???? Si mangia con gli occhi! Bravissima Monica, sempre una grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erica tesoro!
      Come stai?
      Io sto cambiando alimentazione lentamente per dei piccoli problemi di salute...ma quello che mi lascia perplessa molte volte è l'aggressività della causa vegetariana,l'imposizione tout-court del proprio credo.
      Il sapone è un portento.L'unica cosa devo provare a prendere quello con una più alta percentuale di olio di alloro per ovviare al poco gratificante profumo!
      Un bacione cara!!
      Monica

      Elimina
    2. Mi riportano a questo post i commenti poco carini che ho letto in fb. Mettersi nei panni di un'altra persona, comprendere differenti problemi, avere una visuale più completa di una realtà, mia cara Monica è davvero da poche persone!! Ci sarà sempre chi difende la "tradizione" sminuendo chi, invece, cerca di affrontare le proprie intolleranze con un sorriso, invece che con continue privazioni. Ho la fortuna di non essere intollerante a niente, per ora. Ma sai anche che spesso mi misuro con modi di cucinare che poco hanno a che vedere con le tradizioni. Sai che non compro burro, ma che mi faccio la margarina in casa. Non compro merendine e biscotti, ma confeziono io croissant e biscotti (salutari, senza grassi e spesso senza uova). Sai che non uso latte vaccino, ma solo di riso, di avena e di soia. Non sono intollerante a niente.... eppure cerco di dare valore a scelte di vita rispettose che ben poco hanno da togliere al sapore. Certo una sacher non sarà mai una sacher. Ma chissenefrega: faccio a meno della sacher!!
      Per quanto riguarda il sapone di Aleppo io uso quello al 35%. Di più no, perchè la mia pelle non lo sopporterebbe: sarebbe troppo aggressivo. Se volessi nascondere quel non profumo prova a fare così: taglia a scaglie il sapone, mettilo in una boccetta con un po' di acqua calda, metti qualche goccia di un'essenza che ti piaccia e agita bene fino a far sciogliere le scaglie. Lo usi, poi, come sapone liquido. Io non lo aromatizzo, ma lo uso così. Potresti addirittura montarne un po' in acqua calda con le fruste elettriche (non scherzo!!!!!!) e massaggiarti la schiuma sulla pelle: sai come diventa morbida???
      Un abbraccio enorme, mia cara ^_^ Ti ho scritto un poema, ahahahahahah!!
      Buon weekend.

      Elimina
  7. Il sapone è la prima volta che lo sento nimonare ma mi affascina da morire il dolce poi e stragustoso!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Imma cara!!Come stai?
      Il dolce è buono semplice ed economico..il che non guasta mai!!
      Ti abbraccio
      Monica

      Elimina
  8. Io adoro il profumo del sapone di Aleppo...x me nn puzza affatto!! Già lo conoscevo da diversi anni, perchè ad Aleppo ho avuto la fortuna di andarci e di compararlo nel suq, dove lo vendono sfuso e a peso (ma temo che ora dovrei usare il passato, dato quello che sta succedendo in Siria...)...certo, è un "profumo" x modo di dire, me ne rendo conto.. però ecco nn mi dispiace! Quello che nn sapevo è che facesse così bene, io al massimo mi ci lavo le mani...proverò a fare come dici tu! E magari con l'occasione provo anche la tua torta vegan che sembra deliziosa... :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ginger che piacere rileggerti!! ^_^
      devo provare ad acquistare quello con una maggiore percentuale di olio di alloro.Mi hanno detto che è più puro rispetto al mio (io ho preso quello che hanno da naturaSi con il 20% di alloro...forse un pò troppo basso.però è buono...mitico come maschera di bellezza.Tira un pochino in quei cinque minuti di posa ma il risultato è sorprendente!
      Un abbraccio
      monica

      Elimina
  9. Monicuccia che sotto l'ombrellone s interessa di saponi puzzolenti.... Bè devo dirti che sono tentata dal provarlo visto che la mia pelle grassa è mia amica fedele da sempre e poi dopo aver provato (e tutt'ora lo uso) il sapone allo zolfo...non mi spaventa più nulla! Il sapone allo zolfo spuzzola di uovo marcio stile acqua sulfurea...presente? Mamma mia questa tortina è meravigliosa e se triplico le dosi ne viene una gigante...yuppiiiiiiii!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha Luna il sapone allo zolfo l'incubo della mia adolescenza.Che puzza!!!Questo sapone qui io lo sto usando su di me per la pelle mista 8e devo dire che funziona egregiamente).Mia figlia sui brufoletti che ha sulle braccia e mano mano glieli sta asciugando tutti!
      Ti abbraccio
      Monica

      Elimina
    2. Wow allora corro a comprarlo :)))))))) Chissà che mi faccia diventare bella??? O almeno decente?! Ahahahhhhhh :D

      Elimina
  10. Da provare sicuramente, sia la torta che il cubo ahah

    RispondiElimina
  11. semplicemente meravigliosa grazie la faccio subito!

    RispondiElimina
  12. che buona questa tortina Moni!!! mi interessa un sacco :D e pure il sapone di Aleppo che proprio non conoscevo :) un bacione!!!!

    RispondiElimina
  13. Beh, no la torta vegan da te non me l'aspettavo amica!!!
    COME STAI????
    Noi tornati sabato dopo 15 giorni di vacanza e lungo 'isolamento' visto che non c'era rete manco a morire, nemmeno con il cell..un ripetitore però 'sti calabresi potrebbero pure piantarlo no???..ahahahaha...
    Il sapone di Aleppo l'ho provato anch'io tempo fa ma poi ho desistito proprio per l'odorino non proprio piacevole...ci riproverò e vediamo se mi viene la pelle delle tua vicina di ombrellone..:-)
    Ti abbraccio forte forte! <3 Roby

    RispondiElimina
  14. deliziosa Monica, che profumino cara!!!!!!

    RispondiElimina
  15. ahahah sei sempre la mia blogger di riferimento se voglio leggere un post ed arrivare in fondo con il sorriso!!!

    hai centrato in pieno i dogmi e gli stereotipi....sei fantastica!

    ps. anche la ricetta merita!

    RispondiElimina
  16. quando parli tu c'è sempre da ascoltarti e, non so gli altri, ma io leggerei da te per avere sempre quel quid pluris:-)
    c'entri in pieno gli argomenti e non sei mai banale.
    e poi, non so perchè ma tra me e te c'è una empatia strana sai. ogni volta che mi capita di essere particolarmente "cosi", arrivi tu come un raggio di sole. era già capitato un paio di mesi fa e giusto oggi.. mannaggia che ho i miei soliti blues.. e poi ti leggo. e tu sai che il tuo parere conta molto per me. da certe situazioni possono nascere gli affetti e le stime più inaspettate.. :-)
    ottima anche la versione vegan di questa tortina! pare molto light oltre che vegan ^_^

    RispondiElimina
  17. Ciao cara, lo zucchero non è propriamente vegan... diciamo che i vegani lo evitano come la peste! Però la ricetta è fantastica! La riproporrò con zucchero di canna o meglio con malto... E ti farò sapere ;) Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. ciao a tutte, mi intriga molto questa ricetta però non ho capito dove va l'aceto. Inoltre, si può usare zucchero di canna o fruttosio?

    RispondiElimina
  19. Ciao Monica,
    grazie per la ricetta. L'ho provata ed è squisita.
    Oggi faccio un post e ti cito :-) spero di fare cosa gradita!
    ciao
    Sara

    ps: ti seguo con bloglovin!

    RispondiElimina
  20. In dispensa c'è tutto, fuori piove, quale migliore occasione per provare una tortina così leggera e sicuramente profumata!

    P.S. Uso anche io il sapone di Aleppo e mio marito lo odia, non sono riuscita ancora a farglielo usare. In compenso il mio micio lo adora: ne annusava e leccava la confezione in cartone come se fosse la cosa più buona del mondo! ^_^

    RispondiElimina
  21. Prova d'offerta di prestito
    ero alla ricerca di prestito di denaro da molti mesi. Ma fortunatamente ho visto prove fatte da molte persone sulla signora CINZIA , così la ho contattata per ottenere il mio prestito dell'importo di 45.000€ per regolare i miei debiti e realizzare il mio progetto. È con la signora CINZIA il mio sorride nuovamente è pianta di cuore semplice e molto comprensivo. Ecco sono
    posta elettronica: cinziamilani62@gmail.com

    RispondiElimina

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

Blog Archive

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram