3 luglio 2013

Crema fredda di caffè al Baileys e l'astrologia di Carlotta Pallotta

L'astrologo nonchè veggente di fiducia di Carlotta Pallotta portava sfiga.
E non poteva essere altrimenti,come gentilmente le aveva fatto notare la sua amica Lara.
Giallo di carnagione,capelli (o quello che ne restava) neri e un bel neo al centro del naso.Secco,secco che sembrava avesse ingoiato una scopa.
Ma ci prendeva eh,eccome se ci prendeva.
Dovete sapere che per Carlotta era un rito irrinunciabile l'oracolo del nuovo anno.
Andava da lui,si accomodava in quella stanza dove la moquette (ma si usava ancora?) ,dicevo la moquette camminava da sola.Perchè appoggiavi magari la borsa per terra o ti cadeva qualcosa e immancabilmente mentre ti chinavi per raccoglierla la trovavi spostata.Ora il perchè di quella trasmigrazione "moquettiana" Carlotta non lo voleva proprio sapere.Ogni tanto le era capitato di vedere qualche antenna appartenente forse ad uno scarafaggio.
Meglio non sapere,come quando un marito ti tradisce.
Il silenzio è d'oro in molto casi.
E anche quell'anno il 31 dicembre 2012 si era seduta insieme a Lara.O almeno,lei si era seduta.Lara si era ranicchiata sulla sedia anche con le gambe,proprio per evitare qualsiasi contatto con la famigerata moquettes.
"La congiunzione astrale tra la quarta,quinta nonchè sesta casa e un rapporto sfavorevole tra Acqua e aria comporterà...comporterà..."
E quello era il momento che Carlotta preferiva.
Perchè  quell'attimo di sospensione vocale lei  lo riempiva con la fantasia...
"Vedo te Carlotta distesa su una spiaggia rosa"
"E mi dica,come sono?"
"Bella Carlò.Hai un bikini bianco.."
"O Signore,bianco,vuol dire che sono dimagrita finalmente!!"
"Si,Carlotta.Hai due metri di cosce,hai tre,quattro baldi giovani che ti portano drink e frutta fresca e ti lanciano sguardi ammiccanti e tuo marito rosica come un castoro avvelenato.Tua figlia è in mano a otto baby-sitter certificate dalla corona inglese.E aspetta aspetta....vedo la tua macchina parcheggiata vicino...Carlotta pure ricca diventi.Il colore rosso ti dice nulla?"
"Rovesci finanziari e problemi economici"
Il ritorno alla realtà fu peggio di quella volta che a nove anni decise di giocare a moscacieca sulle scale.Il botto fu allucinante.
Come in quel momento.
"Rovesci finanziari?Tracolli economici?"
"Si signora carlotta sarà un anno difficile.Le auguro un buon inizio e fanno centododici euro"
Eccolo il primo tracollo.Centododici euro per farsi predire la sfiga.
E l'anno ancora non era iniziato.

Questi i suoi pensieri in quella calda mattinata di fine giugno.Il veggente carogna aveva avuto ragione.Le magre finanze della famiglia si erano andate assottigliando sempre più.
No,ma non era certo stato per le Manolo Blahnik comprate ad aprile.Le aveva trovate anche scontate.O per la sua ostinazione a comprare il maquillage della maison Chanel.Quello era un must irrinunciabile per una ragazza a modo.In fatto di eleganza la cara Coco era di certo imbattibile.
Fatto sta che mezzo anno era trascorso e le vacanze estive arrivate inesorabili come l'Apocalisse.Le valigie sul letto,un entusiasmo pari a quello di un condannato di fronte alla forca.
Al mare con la suocera.
E quello era il peggiore dei tracolli....


to be continued..

Avete presente la cremina fredda quella tanto in voga nei bar?Io ho iniziato a preparala a casa proprio per evitare tracolli stile Carlotta Pallotta.Pochi ingredienti,essenziali.Con l'aggiunta di un tocco di Baileys.Ovviamente se non lo gradite toglietelo.la mia crema è fatta con l'ausilio della gelatiera,ma viene bene anche senza!
(la ricetta base è presa dal blog Le Ricette di Nani

Crema fredda di caffè al Baileys

4 tazzine di caffè
5 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di Baileys
200 ml panna da montare

Fate il caffè,zuccheratelo e fatelo freddare per benino.
Procedimento con la gelatiera:
una volta che il caffè si è freddato nel cestello della gelatiera ben freddo ponete tutti gli ingredienti,azionate la macchina e attendete la formazione della crema.
Procedimento senza gelatiera:
prendete la panna ben fredda e montatela insieme al caffè.Verrà un composto denso,non monterà alla perfezione ma non preoccupatevi.Unite il Baileys.Prendete un contenitore da freezer e metteteci il composto.fatelo raffreddare per due ore,avendo cura di rimestare (per evitare la formazione dei cristalli di ghiaccio) ogni mezz'ora.Terminato il tempo di refrigerazione,tirate fuori,date una bella frullatine con il frullatore ad immersione e voilà.Se volete un tocco più goloso unite un pò di Nutella,o degli amaretti sbriciolati o anche delle piccole meringhe!







9 Comments

9 commenti:

  1. in quel bicchierino ci affonderei il cucchiaio adesso, e chi lo leva il baileys, mi piace troppo, ciaooooo

    RispondiElimina
  2. grrrr, non ho la macchina del gelato! ma come hai scritto verrà lo stesso con le fruste no? Troppo buono!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rita viene lo stesso,è leggermente meno cremosa ma sempre buona!
      Un abbraccio
      Monica

      Elimina
  3. Oh Carlotta!!!
    La sala d'attesa del suo indovino annuncia-crisi sembra tale e quale quella del mio medico di base...scarafaggi compresi bleee...
    Adoro il tuo modo ironico di raccontare, quindi..aspetto la prossima puntata!!
    La crema al Baylis la provo di sicuro!!!
    un abbraccio pannoso
    sara

    RispondiElimina
  4. Carlottina...tu potevi tornare con qualche racconto meno funesto! Già qui il clima fa abbastanza schifo che pare di vivere in qualche regione umida e fredda...e poi ti ci metti anche tu con la sfiga, le tragedie finanziarie, le ferie che non si sa se farle o meno! E poi vogliamo metterci a condimento lo scricchiolio degli scarrafoni pestati sulla moquette? BLEAHHHH! Solo l'idea mi è insopportabile!

    Per il resto, amica mia, menomale che io non credo nell'astrologia.
    Ti abbraccio, ti lecchiccio un po' perchè sai di cremina al caffè.
    TUA.

    RispondiElimina
  5. Ecco questa è una di quelle cose che mi stra piace, compreso quel tocco di bayles, che poi me 'mbriaco subito, ma va bene così!!
    Pensa c'è una astrologa sotto i portici di Piazza Vittorio e la vedo tutte le volte che vado a studio, bhe la im.....ops, insomma non gode della mia simpatia!!
    bacetto e notte notte!

    RispondiElimina
  6. Avevo aperto il post per leggere la ricetta e rimango rapita dal racconto. Ma dimmi.... ora mi devo portare la suocera in giro fino a quando???????
    Ah.... comunque dev'essere una bomba questa crema al caffè, ahahahahahahah!!

    RispondiElimina

Followers

Visualizzazioni :

Google+ Followers

Search This Blog

Popular Posts

Pages

Blog Archive

monicapennacchietti@l'emporio21. Powered by Blogger.

Buzzoole

buzzoole code

histats

Follow by Email

Se vuoi contattarmi:



Collaboro con:

Translate

Follow us

Instagram