La torta del Tre e la sarta gnocca

Ve lo dico subito.
Se dovessi rinascere farò altro.
No,niente foodblogger.
No,no.
Niente velleità da scrittrice o da avvocato Azzeccagarbugli.
Mi terrò ben lontana quindi da fogli bianchi e codici civili.
La prima cosa è che voglio rinascere gnocca.
Innanzitutto 10 cm in più.Sono alta 166 cm.Dieci centimetri in più non guastano mica.
E poi esigo lo stacco coscia rasomento.Ambè.
Bionda o mora non ha importanza.
Ecco,forse gli occhi.
Verdi.
Si,si.
Verdi..
Va beh,a questo posso rimediare infilando quelle bellissime lenti a contatto colorate che fanno tanto alienochehapersolastradadicasa.
Però dai per una serata va bene,si possono portare.
Sistemato il lato fisico passiamo alla professione.
Voglio fà la sarta.
Voglio riuscire a tenere un ago in mano senza avere l'orticaria.
Voglio riuscire a riparare una maglietta senza che escano fuori cinque o sei salsicciotti di tessuto.
Voglio fà la eco-friendly e cucirmi da sola i vestiti.
Voglio avere la cassetta dei fili grande quanto 'na stanza.
Tutte le sfumature dell'arcobaleno,aghi di ogni misura,forbicine e ...
la macchina da cucire.
Vorrei sedermi di fronte alla Singer anteguerra di mia suocera e non guardarla come di fronte a un testo in aramaico.

Vorrei sapere dove mettere quel cavolo di filo,vorrei premere il pedale e cucire,cucire l'inverosimile....
Voglio fà la sarta.
Gnocca.
Sarta gnocca con staccocoscia rasomento.
Ecco.
Ma che te sei fumata?
Niente questo è il risultato dell'aver dovuto prendere in mano l'ago di corsa stamattina per riparare una maglietta della pargola grande.
E' venuto fuori un salsicciotto interminabile.
"A mà per fortuna che cucini meglio di come cuci"
E c'ha ragione! ^_^


Torta del tre.Facile facile da ricordare.Una torta della mitica Paola Lazzari,un nome una garanzia.La ricetta viene dal blog di Ornella Ammodomio.
Il risultato è una torta da credenza.Delicata e profumata.

Torta del tre

300 gr ricotta di pecora
300 gr zucchero
3 uova
3 cucchiaini di lievito
3 cucchiai di latte
3 cucchiai di burro morbido (iOlio di semi di mais vitaminizzato Dante)
3 cucchiai di succo di limone
scorza del limone grattugiata
vaniglia
cioccolato fondente 100 grammi

In un mixer lavorate la ricotta con lo zucchero fino ad ottenere una crema omogenea.
Aggiungete il latte e le uova,una alla volta.Aggiungere sempre mescolando tutti gli ingredienti,per ultimi la farina e il lievito.Sistemate l'impasto in una teglia imburrata e infarinata.Sulla superficie metteteci il cioccolato fondente ridotto a dadini,spingendolo in maniera tale da farlo affondare un pochino.fate cuocere per un 35 minuti a 180 gradi.Fate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo.





25 commenti:

  1. Soreta devi aggiungere che se fai la sarta non devi saper cucinare ,altrimenti dì ciao alla gnocca sarta.
    Ma poi hai me come sarta,che vai cercando,ahahhahhah per fare l'orlo alla tenda l'ho bruciata per non farla spilacciare,ahahhahahha.
    Spero che quella fetta sia per me,mbhe!!!!

    RispondiElimina
  2. @Signora Giovanna Pisano ma non è che lei deve per forza commentare i miei post,guardi.
    Arrivederci!
    ahahahahaha,vieni che la fetta t'aspetta (forse)

    RispondiElimina
  3. Ion ho la nonna sarta,che ha sempre provato a insegnarmi a cucire,ma dato che sono mancina (che discriminazione eh!) doveva spiegarmi tutti i movimenti al contrario e s'è rifiutata. Conclusione: adesso odio cucire,non mi ci avvicino manco morta!!
    Vogliò na fetta eh!

    RispondiElimina
  4. Ma che c'hai da dire contro quelle alte 1.66??? io so 1.65.. 1 cm più bassa di te allora???? ma noi siam gnocche dentro!!! ahahahaha.. Cmq.. hai toccato un argomento.. l'unica cosa che proprio non so fare.. In casa mia ci son calzini bucati.. orli scuciti.. ed io niente.. embè..se non so capace.. non so capace! ahahaaha Buonissima la tua torta.. smack

    RispondiElimina
  5. ciao Monica ,lo sai che nella botte piccola c'e' il vino buono ?????? la tua torta e' fantastica e molto invitante....un abbraccio grande .

    RispondiElimina
  6. @Maria ^_^
    ma certo lo so,ma non sai quanto io adori il prendermi in giro!
    Ti abbraccio
    Monica

    RispondiElimina
  7. Ma che bella e splendida è questa torta del tre che è pure il numero perfetto! Anche io se rinascessi vorrei vedere realizzati tanti miei desideri, primo fra tutti sicuramente essere ottimista e sicura di me :)

    RispondiElimina
  8. Allora..vediamo....so cucire...o meglio so far funzionare la macchina da cucire...ho gli occhi verdi....acc! mi manca l'altezza...sono 1.63...e soprattutto la gnoccaggine e sì quella proprio manca!!! E....non sono messa bene neppure io...va be' passa un po' 'na fetta di torta che mi consolo...va...

    Un abbraccio e buon fine settimana
    monica

    RispondiElimina
  9. anch'io faccio delle schifezze con ago e filo, e sì che ho fatto pure un corso da ragazzina... infatti, do sempre la roba da mettere a posto a mia mamma, sarta provetta (per la famiglia, non di professione!)
    Bella questa torta, segno anche questa!
    Se vuoi, sarebbe adatta per il mio contest limonoso, oggi è l'ultimo giorno...
    Un abbraccio forte.
    Stefy

    RispondiElimina
  10. a proposito, io sono 1.58... mi ci vorrebbero ben 20 cm... quindi, considerati invidiata da parte mia, già la tua altezza sarebbe gran cosa per me!!!
    Io mi considero "diversamente alta" e va bene così ;-D

    RispondiElimina
  11. Divinissima questa torta e sempre carini i tuoi post!!!!!

    RispondiElimina
  12. io sono alta 1,70 ma gnocca manco per niente!ahahah! anche a me piacerebbe molto saper cucire e confezionarmi le cose da sola, anzi in sto periodo mi sarebbe servito, ma mi son dovuta rivolgere ad una sarta perchè non saprei da che parte cominciare ahahahah! buona questa tortina!!! un bacione :*

    RispondiElimina
  13. Per fortuna con ago e filo me la cavo discretamente, però mi manca l'altezza, altro che dieci centimetri a me ne servirebbero di più, molti di più!!
    Passiamo alla torta...bella da vedere e buona da mangiare!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  14. Stì figli non te ne fanno passare una! Ahhahhhhh comunque forse ha ragione ... bella la torta, bacione

    RispondiElimina
  15. Ma grassieeeeeee... anche a nome della mitica! ;))))))

    RispondiElimina
  16. 1.60 di gnocchezza presente! E anche poco sarta e molto poco paziente con l'ago in mano! Ecco guarda cucire, spolverare e stirare fanno una bella ricetta del TRE. Si, le tre cose che non vorrei mai fare in casa! Ma non lo dire a mia suocera (che ancora mi deve conoscere) ...prima meglio fargli vedere il mio staccocoscia...azzzz non ho nemmeno quello! :)
    Ciao cipollotta :*

    RispondiElimina
  17. Monichina... secondo me se torni a nascere gnocca non fai la sarta... Idea mia, eh! Ma se rinasci sarta fammi un fischio che vengo a lezione da te... perchè so benissimo attaccare un bottone, ho solo difficoltà a capire che colla usare! Un bascione!

    RispondiElimina
  18. Pure io voglio rinascere gnocca! Basta! Gnocca e astronauta, ecco che voglio fare! Facile questa torta, ce la posso fare anche io :D Un bacio!

    RispondiElimina
  19. Tutte gnocche al prossimo giro!!!!!!!!!!!!!!! ma non è che poi a esse' tutte gnocche tornano di moda quelle bruttine?????? cmq per il discorso ago e filo concordo!!!! mi piacerebbe cucire tutto quello che voglio...invece...per ora anche io è meglio se cucino!!!!!!!!!! Ottima questa torta del 3 mi sa che la preparerò ha un aspetto morbido e delizioso come piacciono a me!!! Buona giornata e buon week end ^_^

    RispondiElimina
  20. Allora... ho la macchina da cucire, ma non si può dire che so fare grandi cose... anche se ho ho la nonna sarta!!! E sono più bassa di te... 1,64... quindi neanche gnocca!!!!
    Però con i dolci me la cavo, quindi mi segno la tua torta e la faccio al più presto!!!
    Buon we!

    RispondiElimina
  21. Questa te la rubo, letteralmente!
    In primis perché io ho gli occhi verdi, ma ti assicuro che non sono gnocca, in secondo luogo anche io sono alta 1.65 stiamo lì, in terzo luogo perché oggi avrei dovuto cucire la tuta da lavoro di mio marito e non l'ho fatto, stessa avversione all'ago come te, anche perchè ogni volta mi pungo il dito, quei tessuti son duri e lui non capisce che è una rottura infinita cucire, lui si trova il buco e dice ' tanto lo ricuce lei' eccerto e io sto lì con quel tessuto durissimo che mi sbuccia puntualmente le dita e lui poi torna a casa tutto bello e mi dice 'dov'è la tuta?' ed io ' lì' e lui ' dove?' e io 'li dove l'hai lasciata ieri sera'..oh io non sono Gucci sono una pasticcera e anche da poco tempo, che pretendi che cambi di nuovo lavoro dopo esser stata per più di 10 anni impiegata?!Nuuuuuuuuu, aspetta il tuo turno....ok Moni, non ci avrai capito un ciufolo, ma io se rinasco vorrei essere una figona come te, ma non sarta, vorrei essere una figona scineziata, di quelle che sanno fare tutto!
    Ecco l'ho detto!
    Buona serata amica!

    RispondiElimina
  22. Volevo dire 'scienziata' non so cosa abbia scritto lì!

    RispondiElimina
  23. Gnocca già ci sei..ti manca solo di acquisire un pò di maestria con ago e filo!!
    Io, cmq, ti preferisco food blogger gnocca!!
    Mi piace questa torta!!
    Bacino e buonanotte!

    RispondiElimina
  24. Io se rinasco voglio essere gnocca e basta!! Ma di quelle che non sanno fare niente di niente... Tanto se sei gnocca ti passano tutto!!! Non penso, che so, che una Angelina Jolie sappia fare orli nè preparare torte buone come la tua... E credo proprio che Brad non si offende!! ;) baci buona domenica

    RispondiElimina