Fagottini di sfoglia e la mancata buddhista

Il mio mentore buddhista dice che è  facile.
Ma lo dice lui.
Ha sempre un sorriso estasiato stampato sulle labbra.
Estasiato.
Lo dice lui.
Ebete ,gli faccio di rimando io.
Concentrati mi dice lui.
Te pare facile gli rispondo io.
Sei occidentale,risponde lui.
E ma pure tu,gli dico io.
Si,ma io sono illuminato.
E speriamo che me se illumina qualcosa anche a me.
Ohm,dice lui.
Ohm,dico io.
E chiudi gli occhi,però.
E chiudiamo gli occhi.
Respira e conta.
Respiro e conto.
Eh,ma se conto mi distraggo.
Ora me ne vado,dice lui.
E che cappero di caratterino che hai,per fortuna che i buddhisti dovrebbero essere tutti calmi,serafici e sorridenti.
Si,dice lui,perchè gli altri non hanno a che fare con te.
Respira e dì "ohm"
Togli il pensiero,allontanalo e respira.
Mi prude il naso,dico io.Me lo posso grattare?
Grugnisce.
Boh,il grugnito non mi sembra rientri nel protocollo della meditazione.
Va beh,faccio mio il principio del silenzio-assenso.
Mi gratto il naso.
Ohm...ohm...ohm...
L'aria entra dal naso,ti scende lungo i polmoni.
Gonfia la pancia,immaginala piena di ossigeno.
Oh guarda, faccio io,guarda gonfiando la pancia,sembro incinta,od occhio e croce di sei mesi.
Lo sembri già di tuo normalmente.
Ma te sei diventato buddhista con i punti del pan Bauletto,gli dico io.
E te sei indisponente di natura,mi risponde lui.
Ohm..ohm..ohm....inspira,espira,inspira,espira
E ariespira,ariinspira e così per dieci minuti..
Mi sono addormentata.
Al mio risveglio lui non c'era più.Al posto suo un semplice biglietto:
"A Mò,datte all'ippica...se trovi un  cavallo che te sopporta"

Fagottini di sfoglia

1 rotolo di pasta sfoglia
50 gr burro
80 gr mandorle in lamelle (io (Eurocompany)
2 cucchiaini di cannella
2 cucchiai di zucchero
per l'esterno del fagottino:
zucchero semolato quanto basta 
30 gr  burro fuso.

Prendete le mandorle,mettetele in una padella antiaderente insieme e fatele tostare leggermente.Una volta tostate unite la cannella,lo zucchero e i 50 gr burro.Fate scaldare un pò  e mescolate.
Tenete da parte facendo raffreddare il tutto.
Stendete la pasta sfoglia,tagliatela in maniera tale da ottenere quattro quadrati.
Al centro ponete un mucchietto di composto di mandorle e richiudete in maniera tale da formare un fagottino.
Spennellate la superficie di ogni fagottino con i 30 gr di burro fuso e infornate a 180 gradi per una ventina di minuti.
Togliete dal forno,cospargete di zucchero semolato e gustateli appena tiepidi.



20 commenti:

  1. Mamma mia che buono, brava. A me mi piace moltissimo il dolce. Besitos.

    RispondiElimina
  2. I fagottini sono sempre i benvenuti, facili da preparare e così gustosi, yamm. :)
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. ah!ah!ah!...la meditazione non è nemmeno per me Monica!
    Lo yoga lo pratico da anni, ma la meditazione mi innervosisce..non fa per me davvero!
    Non saremo illuminate ma chisseneimporta....passami una sfogliatina và che queste si mi 'aprono' la mente!
    Bai! Roberta <3

    RispondiElimina
  4. Hahahahahahahahahahah! Grandiosi! Tu e anche lui! :D
    Voglio una sfogliatinaaaaaa! :P

    RispondiElimina
  5. No la meditazione non fa per me, lo farei scappare anch'io....eheheheh....
    Ma che bontà i tuoi fagottini!!! Segnati! :-))

    RispondiElimina
  6. Dovrebbe essere contento il mentore, hai meditato così profondamente... da rilassarti anche troppo!!!
    Belli, semplici e veloci questi fagottini, ottima merenda per i bimbi...
    Cambiando discorso, ieri ho lanciato il mio secondo contest, se vuoi ti aspetto molto volentieri...
    Un abbraccio e buona giornata.
    Stefy

    RispondiElimina
  7. forse dovevi dargli un fagottino prima della meditazione :) ottimi direi!

    RispondiElimina
  8. la meditazione richiede pazienza e accettazione...
    io intanto medito con un morso di questa meravigliosa sfogliatina ;)

    RispondiElimina
  9. Ahah.. ma che ippica.. tu sei davvero una creatura meravigliosa stella. La tua luce è tale che genera il giorno. La tua forza è così intensa che nemmeno il grigiore la può spegnere. Nel tuo cuore c'è l'onda e il suo ritorno, c'è il bianco e c'è il nero. E c'è il profumo della purezza, dell'ironia, della bellezza :) Ti voglio bene. Davvero. p.s. un fagottino di questi, proprio adesso, lo mangerei volentieri. Ci hai messo le mandorle e io ci impazzisco!!! :D

    RispondiElimina
  10. Il fagottino me lo papperei subito ma la meditazione proprio ... non fa per me!

    ps lo sfondo bianco mi piace di più di quello nero ;)

    RispondiElimina
  11. Ma povero mentore buddista...
    almeno offrigli uno di questi fagottini!!!!
    Leggerti è sempreun piacere,
    un abbraccio
    sara

    RispondiElimina
  12. Ahahahahahahahahahahah!!!
    Troppo forte!!
    Beh, c'è chi è portato e chi no...
    Io come te..NO!
    Inoltre bello il nuovo layout!
    BAciooooo

    RispondiElimina
  13. Amore mio ahahaahah ma che mi combini con il maestro Buddhista!! :D
    Io a yoga avevo iniziato così...scettica, incapace di concentrarmi, ogni cosa era una distrazione certa! Poi ho iniziato a crederci un po' di più, a metterci corpo e mente davvero e devo dire che ci sono (in parte) riuscita. Però che ridere...la prima volta che ho fatto "ommmmm" ho sbirciato per vedere se anche gli altri lo stessero facendo...:D
    Salutami il cavallo...se lo trovi!

    RispondiElimina
  14. Ciao Monica, tutto bene??
    Ma che bella la ricetta che hai postato, voglio assolutamente provarla!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  15. Goloso fagottino, tutto da divorare!
    Buona Pasqua cara!
    Ciao
    Anna

    RispondiElimina
  16. Ahahahah, povero mentore.... ahahahah... Comunque tu non devi darti asslutamente all' ippica... ma piuttosto... alla cucina... già sei bravissima... se poi ti impegni... non oso immaginare... wooowwww.... altro che ippica e meditazione... i più grandi geni (nel tuo caso culinari) hanno estro, vivacità e di sicuro non stanno lì a "oooooohmmmmmmmmmmmmmmmmm" :-)

    RispondiElimina
  17. ahahaha cara ma ti e' successo veramente ?? sei unica cara. Io invece di meditare mi sarei mangiata il tuo fagottino stragoloso. Bacioni

    RispondiElimina
  18. Amica bella e cara altro che all'ippica tu devi continuare a scrivere e a cucinare che vai fortissima!!! Tanto per rimanere in tema di premi....ti passo perchè ci tengo veramente questo premio: http://barbapasticcetti.blogspot.it/2013/03/torte-al-formaggio-nostra-e-di-mia.html
    per dimostrati la stima che ho di te :)

    RispondiElimina
  19. Mi stai facendo passare dal pianto alle risate, è mezzora che sto sui tuoi post che mi sono persa e non so più che espressione assumere!! Nemmeno per me la meditazione è cosa...saremo pure occidentali ma cavolo tutte stè fisse...non sono in grado di sopportarle. Attualmente sto andando da una del genere e per non addormentarmi ho individuato un puntino verde sul muro e lo fisso imperterrita...sembro vera!

    RispondiElimina