Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2013

Il rotolo panna e fragole e auguri a chi....

Buona Pasqua a quelli che con i tuoi
o a quelli che...con chi vuoi.
Buona Pasqua a chi si crede Carla Cracca
 e buona Pasqua a chi non si crede proprio.
Buona pasqua a chi ha un sogno nel cassetto,
a chi lo ha realizzato,
e a chi lo ha tirato fuori,
gli ha fatto prendere un pò d'aria
e lo ha rimesso dentro.
Buona Pasqua a chi ha il cuore libero,
a chi lo ha occupato,
e a chi non lo vorrebbe proprio un cuore.
Buona Pasqua a chi sarà in compagnia
o a chi sarà solo.
Buona Pasqua a chi maledirà la dieta mancata
e a chi dirà "da martedi insalate e merluzzo"
Buona Pasqua a chi crede 
e Buona Pasqua a chi non lo sa se crede o no.
Buona Pasqua a me
 a voi
a chi ho amato
a chi amo e  
a chi incontrerò lungo la mia strada.

Vi auguro delle giornate serene.A martedi mie care!

Rotolo panna e fragole

70 gr farina
30 gr amido di mais
3 uova
50 ml latte
1 bustina di vanillina
140 gr zucchero
1/2 bustina di lievito
1 pizzico di sale

per il ripieno .
250 gr fragole
250 ml panna
2 cucchiai di zucchero
2 fogli di gelatina
2 cuc…

La crostata alla ricotta di MariaRosa e il tradimento

Bello era bello.
Caspita.
Un gran figo.
Tutte le cosine al punto giusto.
Attraente,tanto attraente.
E poi io sono una Gemelli pura.
All'oroscopo non ci credo ma credo alle caratteristiche caratteriali.
E il Gemelli puro è curioso e attratto dalle novità.
E quello era una novità!
Non si fa,mi ripeteva la mia parte buona,quella con l'aureola.
Si fa si fa,rispondeva la parte col diavoletto.
E poi caspita,ieri il mio primo giorno di ferie.
Tanto tempo a disposizione.
Non c'ero più abituata.
In qualche maniera dovevo pur riempire la giornata no?
Si,ma se lo viene a scoprire mio marito?
Negare,sempre negare,anche di fronte all'evidenza.
Ma che scusa gli invento?
Forse è meglio essere sinceri e confessare candidamente un momento di debolezza.
Chi non ne ha?
Magari anche lui,che ne so io.
Macchè,lui resisterebbe ad oltranza,lo conosco.
Si,lui.Io no.
Pffffff,sudo.Lo guardo e lo voglio.
Voglio vedere la sorpresa.
Se tanto mi dà tanto...beh,sarà molto interessante.
E grande.Smisurata,oserei dire.
Va beh,ba…

Il rotolo al cioccolato e Mariarosa

Sono convinta, sin da piccola, che tutto quello che ci circonda abbia un'anima.
Ebbene lo confesso. Parlo con la mia gatta. Parlo con le mie piante. Le piante rispondono, crescono rigogliose e sane. La gatta mica lo so,mi guarda dubbiosa e di solito non mi si fila. Ma mi piace pensare che anche tutte le cose che mi circondano abbiano una loro anima,una loro vita. Mi piace pensare che appena spengo le luci,tutto si animi. Il mestolo che parla con lo Svelto,la forchetta impegnata in una discussione sull'etica e l'estetica con il portapane.e in cameretta,Cicciobello che gioca con Barbie,mentre Nenuco discute di marche di pannolini con Baby Amore. Avete presente Toy Story?Ecco esattamente così. Ma non è pazzia.E' la necessità impellente delle impronte. Impronte che rimangono negli oggetti.Le nostre impronte.La traccia del nostro passaggio. Ho trovato abbandonato, negli scaffali dei libri dimenticati al supermercato Coop, un vecchio opuscolo di Mariarosa.Quella della Bertolini.Vecchio,…

Fagottini di sfoglia e la mancata buddhista

Il mio mentore buddhista dice che è  facile.
Ma lo dice lui.
Ha sempre un sorriso estasiato stampato sulle labbra.
Estasiato.
Lo dice lui.
Ebete ,gli faccio di rimando io.
Concentrati mi dice lui.
Te pare facile gli rispondo io.
Sei occidentale,risponde lui.
E ma pure tu,gli dico io.
Si,ma io sono illuminato.
E speriamo che me se illumina qualcosa anche a me.
Ohm,dice lui.
Ohm,dico io.
E chiudi gli occhi,però.
E chiudiamo gli occhi.
Respira e conta.
Respiro e conto.
Eh,ma se conto mi distraggo.
Ora me ne vado,dice lui.
E che cappero di caratterino che hai,per fortuna che i buddhisti dovrebbero essere tutti calmi,serafici e sorridenti.
Si,dice lui,perchè gli altri non hanno a che fare con te.
Respira e dì "ohm"
Togli il pensiero,allontanalo e respira.
Mi prude il naso,dico io.Me lo posso grattare?
Grugnisce.
Boh,il grugnito non mi sembra rientri nel protocollo della meditazione.
Va beh,faccio mio il principio del silenzio-assenso.
Mi gratto il naso.
Ohm...ohm...ohm...
L'aria entra dal naso,ti scende l…

Lasagne burrata,carciofi e salsiccia e le ali

"Ma quando me ne sarò andata da casa,tu mi verrai a trovare?
Certo. E non te ne andrai subito? me ne andrò al momento giusto. Io lo sai cosa farò?Ti porterò al mare,d'inverno,come piace te. E ci metteremo sedute sulla sabbia a guardare le onde. E non penseremo al tempo che è passato,ma a quello che avremo davanti"
E' trascorso un intero fine settimana prima che il groppo alla gola mi abbandonasse. Queste le parole della mia undicenne. Una dolce malinconia. Una sensazione strana,un mostro a due teste,teste che cercano di mangiarsi l'un con l'altra. La prima testa :una potente necessità di farla tornare piccola,di rivivere tutto quello che mi sono persa.
Perchè nel crescerli è difficile vivere tutti i loro momenti. La seconda testa:una nuova sensazione di vittoria,di strada seminata che inizia a germogliare. Nella sua testa comincia a delinearsi già l'idea del volo,lontano dal suo nido. E questa è una vittoria per chi educa.Perchè vuol dire che le radici hanno portato con…

La Crema Lindor e una storia

Lei ha la cresta alta alta.
Lui no.
Lui ha un neo sulla guancia.
Lei in zone inenarrabili.
Lei  ama il peperoncino.
Lui no.
Lui ha tatuato una croce sul petto.
Lei ha tatuato dei muffins tutti colorati.
Lui odia il caffè.
Lei lo metterebbe anche sulla pasta.
Lui adora il fado brasiliano.
Lei i Muse e magari anche i Deep Purple.
Lui campa a pane e tecnologia.
Lei a malapena sa usare il cellulare.
Lui adora l'estate.
Lei l'inverno più cupo.
E ovvio,lei adora il mare
e lui chissà perchè la montagna.
Lei adora il nero
Lui il giallo più abbagliante.
Ma lei ha imparato ad usare la tecnologia
e lui a spiegarle tutto.
Perchè sono legati da un filo sottile,impalpabile ma resistente.
Legati da una piccola finestra accesa sul pc.
E non vivono che per quel momento,non vivono che per quella lucina che si accende.
E la giornata ora diventa un'invincibile primavera.Le cose per lei hanno di nuovo il sapore delle fragole,i colori esplodono,i profumi sono così forti da farle girare la testa.
Come se fosse ubriaca.
Ub…

Ciambelle di patate Mediterranean Style e non sono Carlotta

Urge precisazione!!!
Avete presente la famigerata Carlotta che ogni tanto fa capolino da queste parti?
Quella con la Tappetta come figlia,il marito,le amiche e suocera e mamma scassazucchine...beh...NON SONO IO!!!
Carlotta è un personaggio inventato.E' pura fantasia.
Io scrivo per mestiere e per passione.
Scrivo di tutto e come la maggior parte degli scrittori c'ho il romanzo nel cassetto.O per meglio dire:ce l'ho in testa e tramite i post ogni tanto ne partorisco un capitolo...
Ovviamente Carlotta affonda le sue radici nella realtà,ma Carlotta è un pò me,è un pò Giovi,è un pò Roberta,un pò Berry...è un pò tutte noi.
L'ultimo post pubblicato parlava della suocera.La sua è spagnola.La mia è sicula fin nel midollo e ringraziando il cielo mi adora.Quindi vi assicuro:non sto parlando della mia,ma di una figura ipotetica,tutto qui.Quindi vi ringrazio per i commenti ma vi prego:
io non sono Carlotta ahaha!!!
Questo è solo il primo post della giornata.Devo ottimizzare il tempo.la matt…

Il cremino al limone e Carlotta e la parola brivido parte 3

Carlotta Parte 1Carlotta Parte 2

 "......Voi ce l'avete una parola-brivido?
Una di quelle parole che al solo udirla vi sentite colare un rivolino agghiacciante di sudore nella schiena ,sentite un leggero tremore e un'incombente tachicardia?
Lara si sente così quando sente la parola ragno,Tappetta mia figlia quando sente la parola spinaci e io...
Si,ce l'ho anche io.
La mia è la più agghiacciante ,degna del miglior Shining e Poltergeist.
La mia  parola brivido è:
Suocera.
Mi si mozza il fiato,mi gira la testa al solo pronunciarla .Devastazioni apocalittiche,invasioni di cavallette e tutte le altre piaghe d'Egitto messe insieme non reggono il suo confronto.
Mia suocera si chiama Dolores.Dolores de panza.La mia di panza.
Perchè me li fa venire ogni volta che la vedo.
Spagnola ma bionda.
Spagnola ma ha gli occhi azzurri.
Spagnola ma è alta due volte me.No,esagero.facciamo come una e mezzo.
Bella è bella,certo.Ma ti guarda come se tu fossi l'ultimo degli scarafaggi.Come se io fo…

Torta candida alle mele e il primo fiore di primavera

Ho un discreto pollice verde 
Non mi sento a casa se non  mi vedo circondata dalle mie amate piante ,dai miei fiori. Ma ho una passione,una folle passione. I cactus e in generale le piante grasse. Mi stupisce ogni volta la loro capacità di rigenerarsi,di trarre il meglio da ogni situazione.Di creare dalle loro stesse ceneri. Avete mai provato a raccogliere una foglia di una pianta grassa e a piantarla?ne crescerà una pianta rigogliosa...da una singola foglia. Come quella della foto che vi mostro.Un rametto trovato per strada,destinato a morte sicura.L'ho preso due anni fa,l'ho piantato e curato. Oggi il primo fiore. Il primo fiore di questa primavera che incombe.Una primavera che non senti nell'aria,la senti lontana. Eppure c'è.Eppure la natura la percepisce e risponde. Ho scelto proprio questo fiore timido,ancora chiuso ma che sfida il freddo di questi giorni per augurarvi una buona domenica e una buona,nuova invincibile primavera. Fuori e dentro di voi!

Torta candida alle mele..…

Risotto peperoni e rucola e le cheffe

Cheffa.
Singolare femminile del sostantivo chef. Inquietante. Occhi spiritati e dita rattrappite sulla tastiera. La solfa è sempre la stessa. Sono brava,sono la più brava.Guardate e ammirate. da me dovete solo imparare. Ma mica lo fa apposta.ne è seriamente convinta. Vanta alberi genealogici geneticamente modificati. Ad un certo punto,in una delle ramificazioni appare il nome Artusi. Più sotto chissà perchè c'è scritto Marchesi. Da cotanti DNA presunti mica poteva nascere una semplice cuoca. Giammai. Cheffa. Non si mischia con le "bloggalline",razza che vanta numerosi esemplari ormai. Ne sta ben distante. Perchè depositaria del sapere culinario. E mischiarsi con il volgo e con la quantità delle dilettanti più o meno brave (ma che si divertono tanto) non le aggrada. Lei ha alte mire. Lei guarda oltre. Poco importa se in giro ci sono chef che magari hanno studiato.Poco importa se magari ci sono anni di studio alla base,anni di gavetta,anni in giro per le cucine di tutto il mondo.A studiare,a …

Lasagne alle verdure e scamorza affumicata e la mia sala

Che io sia un tipetto bizzarro mi sa che ormai è risaputo.Quindi penso di non stupirvi se vi mostro due parti del mio salotto.
Faccio una premessa.La casa per me è rifugio e non museo.Casa per me corrisponde a tana. Per questo amo circondarmi di cose che possano raccontare di me,del mio vissuto,della mia anima.Oggetti.L'arredamento è tutto un altro paio di maniche.Sono circondata dall'arte povera e continuo a chiedermi perchè?Anzichè la cucina di nonna Belarda ora mi piacerebbe avere una di quelle high-tech,acciaio,bianco..... Ecco,mi piacerebbe un bel salto.Da nonna Belarda a Gordon Ramsay.Va beh,ma io cambierei arredamento ogni anno del resto.... In sala troneggia la mia spiritualità a metà. Da una parte con tanto di parete rossa dedicata c'è questo batik proveniente direttamente dal Nepal:

Il Buddha. Esattamente dalla parte opposta c'è la regola di san Francesco,direttamente da Assisi,l'unico posto al mondo insieme ad un tempio buddhista in Toscana dove la spiritualità…

Tiramisu al Baileys e ringrazio cordialmente ma anche no

Attori protagonisti:

Martina,mia figlia
Una non meglio specificata insegnante
Una compagna di classe

Luogo:

la classe

Giorno:

uno qualunque

Compito in classe.Nove e mezzo.Martina è strafelice.Torna al posto.Si accorge che una compagna ha fatto un suo stesso errore e la prof le ha scalato un punto.A Martina mezzo.Riparte diretta verso la cattedra dicendo all'insegnante che non le sembra giusto.Se l'errore è lo stesso,anche la sua amica deve avere la penalità del mezzo punto.
Risultato?
Martina da nove e mezzo è passata ad otto e mezzo.
"Così adesso siete pari"

Conclusione
"Ah mà,tu mi insegni l'onestà e c'hai ragione.ma essere onesti è 'na gran fregatura a volte"

Ringrazio cordialmente l'insegnante.

Tiramisu maschio by MacGyver.Non voglio sentir ragioni,Quello mio di ieri è il migliore ^_^

Tiramisu al Baileys

250 gr mascarpone
1 bicchierino scarso da liquore di Baileys
2 uova 
savoiardi 
150 gr zucchero+ 1 cucchiaio
70 ml acqua
caffè quanto basta (io Caffè Aroma Br…

Tiramisu al cocco e fragole e me chiamo Jessica

Me chiamo Jessica e vojo entrà in politca.
Me sò gonfiata le labbra e le tette proprio per questo.
La mia proposta è rende la chirurgia estetica ROBBBA da mutua.
A quale donna politica me sento più vicina?Nilde Jotti,Tina Anselmi?
E chi sò?Du veline?Nun le conosco.
Per me i miti miei so Nicole Minetti e Mara Carfagna.
La robbba politica me piace perchè ho fatto un evento.
Che evento?
Er mitico evento con quel gran pezzo d'omo de Bruno Vespa.E mica pizza e fichi.
Ma tu che me stai a intervistà lo sai che è un'ingiustizia sociale che il rifacimento tette non viene passato dalla mutua?e basta co sta società itaGLiana che non tutela i più deboli,le minoranze come le ragazze tettenondotate
Che vor di?Che ce devi avè na quinta minimo,altrimenti te devono dà la pensione de invalidità.
Io vojo fa er ministro.
La storia politica del paese?
Spara che te rispondo,a bello mio!
Palmiro Togliatti'ma certo che ce lo so.E' uno del Pdl.Ammazza è pure un gran fico.
Spetta n'attimo che me se sta a …

La Torta di mele allo zenzero e il baby blues parte 2

To be continued....seconda parte di questo post QUI

Torta di mele.Con lo zenzero.Spudoratamente copiata  (con qualche modifca) da Roberta,la quale a sua volta l'ha copiata (con qualche modifca )da M4ry.
Risultato?Buona.Tanto.Umida,melosa,morbida.

Torta alle mele con lo zenzero

3 mele
120 gr farina
180 gr zucchero + 2 cucchiai
100 gr burro morbido
3 uova
125 gr yogurt bianco
1 limone
1 bustina lievito per dolci
zenzero fresco grattugiato secondo i vostri gusti

Sbucciare le mele,tagliarle a dadini e mescolarle con il succo del limone,i 2 cucchiai di zucchero e lo zenzero grattugiato.Sbattere lo zucchero con il burro.Aggiungere le uova e mescolare per bene.Aggiungere la farina,il lievito e lo yogurt.Aggiungere le mele e mescolare bene.mettere tutto l'impasto in una teglia imburrata e infarinata e cuocere in forno caldo a 180 gradi per mezz'ora.



Lo Strudel salato e il baby blues parte 1

Non chiamatelo baby blues.
Troppo carino,troppo fronzolino.
Ci vuole il suo nome.
Ci vuole proprio quel nome,antipatico come una strisciata di unghie sulla lavagna.
Vi è venuto il brivido al solo pensiero?Lo sentite lo stridio delle unghie?
Ecco,volevo proprio questo effetto.
Depressione post-partum.
Depressione.
E già la parola è istintivamente antipatica.
Post-partum.
E già siamo catapultate in un asettico studio medico.camice bianco e divaricatore in mano.
Così la sensazione di disagio è accentuata.
baby blues.ma che c'ha di blues poi non l'ho mai capito.
Blues,essere triste.
Una neo mamma non è triste
Ho sentito dire perchè non si è più attrici.
Ma attrici de che?
Da quando ce li hai sparati in panza sti embrioncelli tu non ti senti più protagonista.
Ti si risveglia il ruggito della leonessa che più o meno suona così:
Se lo tocchi me te magno,te sbrano e uso le tue ossa come stuzzicadenti.
Istinto materno.
Quello stesso istinto che si risveglia quando hai davanti il tuo bambino adottato.
E'…

Friandises al limone,burgers di tonno e l'insonnia

Il sonno ha deciso di cambiare domicilio stanotte.
Andato sicuramente da quelle ragazze dalle terga così fortunate che non solo dormono loro ma hanno anche i pargoli che si svegliano tardi.
Morfeo m'ha fatto una boccaccia e se ne è andato.
Ti sta bene.
Passi le serate a fare la cialtrona con le Bloggaline e poi che vorresti?Pretenderesti pure di riposare.ma va là...
E allora mi alzo.
Ammazza che silenzio.Mica mi piace.
Provo a svegliare pure la Bellatrix Lestrange.Ma il suo sguardo è assassino e il suo miao suona come la peggiore delle imprecazioni.
Ma non siete amici dell'uomo voi pelosetti?Perchè rifiuti la mia richiesta d'amicizia stanotte?Che so,due corsette dietro ad un gomitolo,due ronf ronf sulla mia pancia,magari mi concili il sonno.
Il pc non lo accendo.Ucciderebbe sul nascere qualsiasi tentativo di pace tra me e Morfeo.Blog,Ricette,zompettini nei siti stranieri noooooo,non posso farlo.
Smangiucchio?Ma si dai.magari non dormo per la fame.
Va beh,è una scusa lo so.Ma sono una…

Panini sale e pepe,pollo BBQ e il cliente.

Il cliente ha sempre ragione.Mio fratello era un ristoratore e durante il periodo in cui gli ho dato una mano,non si stancava mai di ripetermelo.Sovrano indiscusso di pizzette,tramezzini e aranciate. Una volta una signora mi ha accusato di averle fatto cadere la dentiera. E cosa le hai servito mai?Pietre al ragù? Macchè. Un tramezzino,un semplice tramezzino prosciutto e formaggio. Colpa mia o dell'adesivo poco adesivo? ^_^ Eppure le ho dovuto fare le mie scuse,offrirgliene altri due da portare a casa nonchè una bella corsetta in farmacia a comprarle il Polident (ehm,di tasca mia ovviamente). Esagerato,ai limiti dell'assurdo?Forse. Ma mio fratello era fiero di questo suo modo di fare.E l'ha trasmesso a tutti coloro che hanno lavorato con lui. Il cliente ha sempre ragione. Tranne che per il piccolo,malefico e scassazucchine supermercato della mia zona. Un piccolo microcosmo degno del miglior Samuel Beckett,una sorta di teatro dell'assurdo in veste popolana. Il cliente non ha mai rag…

Shortbread della nonna e le Signorine Staccocoscia

Non è colpa mia vostro onore.
Coincidenze fortuite.
Per me.
Sfortunate decisamente per l' altra.
Mi piacciono le cornici metalliche.
Con le punte belle aguzze.La punta deve essere punta,che senso ha sceglierla stondata mi scusi?
Cosa dice?perchè non l'ho messa dentro una busta?
Perchè quando possibile la busta non la prendo.Le par giusto pagare dieci,quindici centesimi per inquinare l'ambiente?Certo che ho sentito parlare di mater bi...ma lei l'ha mai vista smaterializzarsi una busta?
Va bene,sto divagando.
Il mio Mac Gyver era davanti,io un pò più distante con la cornice in mano.
E lei,la stangona era lì,intenta a leggere non so quale locandina.Minigonna ascellare e collant con la striscia nera dietro (ma ancora li producono?)
Io lo dico sempre.Equa distribuzione di ricchezze,di cervello e di staccocoscia.Ci posso tenere una conferenza se vuole.Una sua coscia era lunga tanto quanto me.E non sono certo bassa.
Lui passa con lo sguardo basso intento a controllare lo scontrino(e chie…

Stringozzi alla tuscanese e sfogliata di mele

La prima volta che ho avuto un incontro-scontro con le mimose è stato verso i sei anni.Tempo di prenderla in mano e ho sentito una strana sensazione.
Mi sentivo un piccolo palloncino.
Si,proprio un palloncino.
Si,ma chi stava soffiando dentro di me per gonfiarmi?
E soprattutto perchè non la smetteva di soffiare?
In tutto questo la solita esclamazione di mia mamma:
"O maremma bu'aiola,la fijola se sta a sentì male,l'è tutta gonfia".
Poi sono iniziati gli starnuti.
"La fijola non se copre"
Ma non faceva freddo anzi!
Eh si ma la fijola starnutisce.E' raffreddata.Molto probabilmente negli anni Settanta il concetto di allergie non era così radicato come oggi.Quindi io immancabilmente a marzo mi beccavo varie magliette della salute,sudavo come una scimmia pechinese e la sera mi addormentavo con l'abbraccio stretto stretto del Vick's Vaporub spalmato a quintalate sul petto.
Più tardi nel tempo l'allergia alla mimosa è stata provata ed è stata la capostipite,p…

La mimosa ubriaca con crema diplomatica e fragole -terza e ultima parte

Terza parte del pranzo sfida.Mi spiace essermi dilungata oggi,ma in un unico post era impossibile farci rientrare tutto!.
Il dolce era una mimosa ubriaca con crema diplomatica e fragole.perchè ubriaca'Indovinate un pò,la base era costituita dal pan di spagna al prosecco!! Qui trovate i link relativi alla prima e seconda parte: Parte numero uno:QUI parte numero due::Qui
Mimosa ubriaca con crema diplomatica e fragole
Per il pan di spagna: 300 gr farina 200 zucchero 3 uova 1 bicchiere di olio di mais 1 bicchiere di prosecco Drusian 1 pizzico di sale 1 bustina di lievito per dolci
per la bagna:
200ml di acqua 70 gr zucchero
per la crema pasticcera: (danita cookaround) 2 uova intere 500 ml latte intero scorza di un limone grattugiata 150 gr zucchero 30 gr farina
Inoltre: 500 ml panna da montare 4 cucchiai di zucchero semolato fragole
Prepariamo il pan di spagna: Montiamo per cinque minuti le uova con lo zucchero.Uniamo il prosecco,il sale.Aggiungiamo la farina setacciata con il lievito alternandola con il bicchie…